M5S
M5S
Politica

Michele Coratella (M5S): "Andria paralizzata dallo scontro tra una parte di Forza Italia e Giorgino"

Un' analisi politica su quanto avvenuto e le previsioni di quello che potrebbe accadere nei prossimi giorni. Il VIDEO

E' arrivata la diffida del Prefetto al Comune di Andria e da oggi decorrono 20 gg per convocazione consiglio comunale sul bilancio consuntivo. Ecco la nota del capogruppo consiliare pentastellato, avv. Michele Coratella, su quanto sta accadendo a Palazzo San Francesco.

"Costretto a seguire da casa, causa problemi di salute, lo streaming dell'ultimo consiglio comunale fino a notte fonda, questo mezzo di comunicazione mi ha dato la possibilità di fare le considerazioni che sto per esporre. Innanzitutto invito ancora una volta i cittadini a seguire i lavori, come ho dovuto fare io, anche da casa, poiché nelle sedute di consiglio comunale, per il punto in cui l'amministrazione Giorgino ha portato Andria, cioè al fallimento, ci si ritrova a discutere, o meglio, a tentare di discutere di questioni che peseranno sugli abitanti di questa città per i prossimi decenni. Andria ormai è paralizzata a causa dello scontro in atto tra Marmo con Forza Italia, meno il presidente del consiglio Fisfola, e Giorgino con il resto della maggioranza. Le accuse che si rivolgono reciprocamente ed ormai apertamente sono chiare. Forza Italia, per il tramite dei consiglieri Marmo e Nespoli accusano il Sindaco e gli altri, di aver trascinato la città nel disastro a causa della loro testardaggine per non averli ascoltati mentre il resto della maggioranza, per voce del consigliere Pollice, ha accusato Forza Italia di aver fatto e di continuare a fare tutta questa sceneggiata, poiché non sono stati accontentati su incarichi assessorili ed altro. Addirittura il consigliere Pollice in un passaggio, ha definito conclusa questa esperienza amministrativa e successivamente l'assessore Lullo ha provato a forzare chiedendo il voto sul regolamento per le controversie tributarie sinceramente mal presentato, entrambi tentativi fatti probabilmente con l'intento di intimorire Forza Italia. Tutto questo mentre il Sindaco si era già dato alla fuga con il suo "delfino" assessore Matera. Se la cronaca di tali avvenimenti può addirittura sembrare avvincente, le conseguenze purtroppo sono pesantissime.


Centinaia di creditori del comune in difficoltà -prosegue la nota del consigliere pentastellato e capogruppo consiliare Michele Coratella- poiché in attesa di ricevere il dovuto, che nel frattempo in molti casi hanno licenziato o stanno licenziando dipendenti che magari hanno famiglia e mutui. Una città sostanzialmente bloccata a causa della ambizione politica di una persona, Giorgino, che nella disperata ed egoistica ricerca di trovare un approdo per il suo futuro politico è costretto ad aggrapparsi a tutti gli incarichi che ancora ha, da Sindaco a Presidente della Provincia, da Presidente dell'Ato Acque a Presidente dell'Aro Rifiuti, per tentare di trovare una sistemazione al prossimo giro. Cosa ci riserva quindi il futuro? A nostro avviso nulla di nuovo. Il Sindaco Giorgino, per non perdere la poltrona da Sindaco e di conseguenza tutte le altre, dovrà obbligatoriamente approvare il bilancio di previsione prima che scadano i termini della diffida del Prefetto, per cui dovrà in qualsiasi modo "convincere" Forza Italia o "altri". Le modalità non le possiamo conoscere ma le possiamo immaginare. I nomi di coloro che saranno stati da Lui "convinti", coloro che avranno arraffato i fatidici "trenta denari", i cittadini potranno conoscerli prossimamente durante le sedute di Consiglio comunale, quando "magicamente" costoro sosterranno Giorgino. Anche per questo motivo rinnovo l'invito ai cittadini a seguire lo streaming dei prossimi consigli comunali, con una certezza. Non vedrete nessuno dei consiglieri del M5S tra i "convinti", semplicemente perché non esiste un "qualcosa" che potrà indurci a tradire gli andriesi", conclude amaramente Michele Coratella, Capogruppo M5S Andria.
  • michele coratella
Altri contenuti a tema
Michele Coratella (M5S): "Una caduta che è una doppia sconfitta per Nicola Giorgino" Michele Coratella (M5S): "Una caduta che è una doppia sconfitta per Nicola Giorgino" L'intervento del capogruppo consiliare pentastellato Michele Coratella
La nuova discarica di Andria si farà: video del M5S sulla decisione della Regione La nuova discarica di Andria si farà: video del M5S sulla decisione della Regione I pentastellati Michele Coratella, Grazia Di Bari e Giuseppe D'Ambrosio rendono note le ultime novità
Comune, Michele Coratella (M5S): "E' il momento delle pubbliche scuse e delle dimissioni" Comune, Michele Coratella (M5S): "E' il momento delle pubbliche scuse e delle dimissioni" Un invito dal gruppo pentastellato alla maggioranza di centrodestra a Palazzo San Francesco
Tassa rifiuti, Michele Coratella (M5S): "Arriva un nuovo aumento del 15%" Tassa rifiuti, Michele Coratella (M5S): "Arriva un nuovo aumento del 15%" Immagine impietosa quella che traccia il capogruppo pentastellato della situazione a Palazzo San Francesco
Discarica di Andria, il M5S deposita un esposto alla Procura della Repubblica di Trani Discarica di Andria, il M5S deposita un esposto alla Procura della Repubblica di Trani Lo comunica il capogruppo consiliare Michele Coratella. Il VIDEO
Discarica f.lli Acquaviva. Spuntano delle novità Discarica f.lli Acquaviva. Spuntano delle novità I portavoce M5S D'Ambrosio, Di Bari e Michele Coratella postano un VIDEO che racconta le ultime vicende
Michele Coratella (M5S): "Tante le questioni avvolte nel mistero delle amministrazioni Giorgino" Michele Coratella (M5S): "Tante le questioni avvolte nel mistero delle amministrazioni Giorgino" "Situazioni che sono all'attenzione dell'Autorità Giudiziaria. A noi il compito di informare la cittadinanza"
Grazia Di Bari e Michele Coratella (M5S): "Massimo impegno sui lavori per la tratta ferroviaria Barletta-Bari" Grazia Di Bari e Michele Coratella (M5S): "Massimo impegno sui lavori per la tratta ferroviaria Barletta-Bari" I portavoce pentastellati hanno partecipato ad un incontro a Corato sul tema della mobilità della Ferrotramviaria
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.