Marcia per la legalit
Marcia per la legalit
Attualità

Marcia per la legalità: “Resurrezione di Andria”

Riflessioni di Gennaro Piccolo, referente del centro Igino Giordani di Andria

E' stato bello, fin dall'annunzio della "Marcia per la Legalità", cogliere sul volto di tanti uomini e donne, giovani e anziani, l'accendersi di una scintilla di speranza, una speranza che dice che la nostra Città sta già risorgendo. Lo si constata nella consapevolezza che ci attendono piccole e grandi sfide quotidiane, personali e collettive; che per affrontarle e superarle non esistono ricette: esistono i cittadini, dal primo, a capo delle istituzioni, fino all'ultimo, vittima del disagio sociale. Che i cittadini, tutti, vogliono impegnarsi a cambiare le cose, a trasformare cominciando dal loro condominio, il loro quartiere, la loro città in un luogo di pacifica convivenza, di aperta conoscenza, di scoperta e di valorizzazione reciproca.

Ma qual è la sfida più grande? Farci cittadini per amore!...Far scoprire o riscoprire ad ognuno la sua risposta alla Città, la sua responsabilità civica, chiedendo a ciascuno di rispondere semplicemente facendo dono di ciò che egli è. Al medico dovremmo chiedere di essere "medico per", all'imprenditore di essere "imprenditore per", nella sua Città, alla mamma, all'insegnante. Come in un gioco, colorare ciascuno del suo colore, del suo talento ed il proprio colore, il proprio lavoro, la propria passione diventa la risorsa che ognuno ha per vivere la Città. La Città allora diventa un mosaico, composto dall'armonia di tutti questi tasselli colorati, per amore: è il tuo lavoro, il tuo tassello per gli altri, la tua passione, è la tua parte di mosaico.

Dal primo cittadino, a capo delle istituzioni…fino all'ultimo! Dolore su dolore si riverserebbe sulla nostra Città se esponenti di partito - dopo aver partecipato alla marcia - tornassero ai loro impegni politici riprendendo a tessere lauri sul loro capo a scapito dei loro avversari dicendo di questi peste e corna. Bello sarebbe se nelle agende dei politici ci fossero più pagine con "all'ordine del giorno" il tendere a realizzare –anche in politica- quel sogno di Marin Luther King: "la Fraternità come parola d'ordine dell'uomo di governo"!..."la Fraternità la sola capace di farci comprendere, abbracciare e sanare le ferite più gravi e più grandi di una Città, di una Nazione, dell'Umanità"!

A ragione qualcuno parla della "Marcia per la Legalità" come momento di «Silenzio per Pensare». E sia anche questo, visto che a detta di un politico "il gran male del mostro tempo è la paura di pensare…Bisogna ardire di pensare; « pensar bene e coraggiosamente, e molto. Ma solo se si agisce di conseguenza si è uomini completi. Osiamo agire!» (Igino Giordani).

Sentire il Silenzio e nel Silenzio Pensare. Che la "Marcia per la Legalità" sia tutto questo e come centuplo ci dia cuore e occhi nuovi per contemplare la "Resurrezione di Andria".
  • centro igino giordani
  • marcia legalità
Altri contenuti a tema
«Per Monsignor Raffaele Calabro, Ambasciatore di Dio nella nostra diocesi» «Per Monsignor Raffaele Calabro, Ambasciatore di Dio nella nostra diocesi» Gennaro Piccolo, referente del centro Igino Giordani, ricorda il presule in occasione dell'anniversario della sua scomparsa
Gino Piccolo: “E’ l’ora della Fraternità e dell’Unità” Gino Piccolo: “E’ l’ora della Fraternità e dell’Unità” Una attenta riflessione sociale e politica dal referente del centro "Igino Giordani" di Andria
Ricordando un grande comunicatore: Igino Giordani Ricordando un grande comunicatore: Igino Giordani Il referente dell'omonimo centro sito in Andria, Gennaro Piccolo, condivide alcune riflessioni
20 luglio 1969 - 20 luglio 2019. «Alto, vicino alla Luna» 20 luglio 1969 - 20 luglio 2019. «Alto, vicino alla Luna» Riflessioni di Gennaro Piccolo, referente del centro Igino Giordani di Andria
12 luglio 2016 - 12 luglio 2019: perchè, o Dio, tanto dolore? 12 luglio 2016 - 12 luglio 2019: perchè, o Dio, tanto dolore? Riflessioni di Gennaro Piccolo, referente del centro Igino Giordani di Andria
Marcia per la Legalità: «E adesso?» Marcia per la Legalità: «E adesso?» Riflessioni di Gennaro Piccolo, referente del centro Igino Giordani di Andria
Il ringraziamento del Forum Socio Politico a tutti i partecipanti alla Marcia per la Legalità Il ringraziamento del Forum Socio Politico a tutti i partecipanti alla Marcia per la Legalità Oltre 5 mila presenze, più di 100 associazioni, parrocchie della Diocesi e oratori estivi
La marcia di Andria per la Legalità: 5 mila persone in cammino per le strade della città La marcia di Andria per la Legalità: 5 mila persone in cammino per le strade della città Successo straordinario per l'iniziativa organizzata dal Forum di Formazione all'Impegno Sociale e Politico della Diocesi di Andria
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.