Onda d'Urto:
Onda d'Urto: "Prevenzione dei tumori a tavola"
Associazioni

La solidarietà di Onda d'Urto alle forze dell'ordine

«Uomini e donne con una responsabilità in più, sono nostri angeli»

«La tutela dell'ambiente e della salute è spesso nelle mani di chi deve vigilare, controllare, verificare che le matrici ambientali e il cibo siano nelle condizioni ottimali di salubrità». Lo scrive in una nota l'associazione Onda d'Urto - Uniti contro il cancro ONLUS sottolineando il prezioso e quotidiano lavoro svolto dalle forze dell'ordine nella tutela dei cittadini.

«Coloro che si occupano di questo sono donne e uomini esattamente come noi, ma con una responsabilità in più. Sono nostri angeli. Ci custodiscono.

Le chiamano anche "forze dell'ordine". E' così.

Senza di loro diamo per certo il disordine, la sopraffazione, la confusione, la mal-vivenza diffusa, l'istinto dell'uomo che è lupo per altri uomini ("homo homini lupus").

Stiamo esagerando?

No di certo, a giudicare dalla cronaca quotidiana. Sempre più numerosi sono i reati di "disastro sanitario" per chi avvelena o contamina acque e/o sostanze alimentari con possibile ripercussioni per noi cittadini, di "omesso ritiro di sostanze alimentari pericolose" e quello di "agropirateria" che punisce la vendita di prodotti alimentari con false certificazioni di qualità e/o contraffatti, con aggravanti in caso di finti documenti di trasporto o di simulazione dei metodi di produzione.

La nostra gratitudine è rivolta a loro, alle donne e agli uomini della Polizia Locale, della Guardia di Finanza, dei Carabinieri e della Polizia di Stato.

Ciascuno di noi è grato a questi pubblici ufficiali e si impegna a collaborare con essi in ogni modo.
La nostra parte come cittadini è anche questa. Noi volontari di Onda d'Urto abbiamo tre capisaldi nella nostra azione quotidiana di lotta ai fattori rischio per i tumori e per le altre malattie correlate all'ambiente inquinato: la sensibilizzazione pubblica, la legalità e l'indagine scientifica-conoscitiva.

E' in questa direzione che stiamo procedendo e che intendiamo proseguire. E non ci fermeremo».
  • onda d'urto
Altri contenuti a tema
“Premiata Pasticceria Bellavista” in replica per sostenere le attività di Onda d’Urto e In Compagnia del Sorriso “Premiata Pasticceria Bellavista” in replica per sostenere le attività di Onda d’Urto e In Compagnia del Sorriso Lo spettacolo di Vincenzo Salemme portato in scena dalla compagnia Nexus andrà in scena sabato 13 aprile presso l’Oratorio Salesiano
Andria e l'elettrosmog: la preoccupazione di Onda d'Urto Andria e l'elettrosmog: la preoccupazione di Onda d'Urto Chiesta la convocazione di un incontro con l'amministrazione pubblica, i gestori e le associazioni
Senza dialogo nessun obiettivo possibile Senza dialogo nessun obiettivo possibile Continuano gli incontri di Onda D'Urto: "Terry, ci stiamo provando. Ora non siamo più soli"
"Ambiente e bambini": incontro con l’Associazione “Onda d’urto onlus” "Ambiente e bambini": incontro con l’Associazione “Onda d’urto onlus” Appuntamento per venerdì 15 marzo alle ore 18.30 presso la parrocchia Sant’Andrea Apostolo
Sciopero globale 15 marzo, anche gli studenti di Andria in marcia per il clima Sciopero globale 15 marzo, anche gli studenti di Andria in marcia per il clima Contro l'inerzia della politica di fronte ai rischi ambientali. Raduno in Largo Torneo alle ore 9.00
Anime belle (t)urban style, una sfilata speciale nel ricordo di Teresa Calvano Anime belle (t)urban style, una sfilata speciale nel ricordo di Teresa Calvano Ospiti di eccezione per un convegno che punta i riflettori sulla prevenzione al cancro
Sciopero Mondiale per il Clima: aderiscono anche le associazioni 3Place, Legambiente e Onda d'Urto Sciopero Mondiale per il Clima: aderiscono anche le associazioni 3Place, Legambiente e Onda d'Urto Venerdì 15 marzo in programma un corteo con raduno in Largo Torneo
Ambiente e salute: le associazioni andriesi si incontrano Ambiente e salute: le associazioni andriesi si incontrano Appuntamento a lunedì 11 marzo alle ore 19,30 presso la sala "don Bosco"
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.