Murales Gino Strada Festival della Legalit Andria
Murales Gino Strada Festival della Legalit Andria
Vita di città

L'ulivo di Gino, a San Valentino il ricordo del fondatore di Emergency

Altra tappa al. CPIA del Festival della legalità in svolgimento ad Andria

Si è conclusa ieri pomeriggio la seconda tappa del Festival della Legalità. Protagonista assoluto è stato il quartiere di San Valentino dove, prima, è stato messo a dimora, nel giardino della Scuola Salvemini, sede anche del CPIA BAT "Gino Strada", "L'ulivo di Gino" pianta della pace, a perenne ricordo del fondatore di Emergency.

Al rito presente anche il Vescovo di Andria, Luigi Mansi e la Sindaca, avv. Giovanna Bruno affiancati da Simonetta Gola, moglie di Gino Strada e guidati dal prof. Paolo Farina, dirigente del CPIA Andria.

A seguire, nell'auditorium dell'Istituto, si è tenuta la presentazione del libro "Una persona alla volta" a cura di sua moglie Simonetta Gola. Tra le altre autorità presenti anche l'ispettore dell'ufficio scolastico regionale, la dirigente scolastica della Salvemini, Elisa Abruzzese e gli alunni dell'istituto comprensivo "Imbriani Salvemini". Immancabile anche la presenza delle forze dell'ordine.

Al termine della presentazione c'è stata l'illuminazione del murales che immortale l'imponente immagine di Gino Strada e un immancabile foto di gruppo per immortalare un momento davvero importante per la città di Andria, quello di ieri sera (2 marzo).

Tante emozioni legate alla seconda edizione del Festival della Legalità vissute proprio nel quartiere San Valentino « Quartiere che sarà attenzionato anche da altri lavori, per esempio uno dei parchi che si trovano proprio nei pressi del murales di Gino strada che saranno presi in gestione dalle scuole che operano in maniera brillante su quelle pozioni di città» dichiara la Sindaca Giovanna Bruno.

«Questa terza edizione invece è dedicata ai "Testimoni di Legalità", abbiamo cominciato il 1 marzo con una testimonianza fortissima. Il papà di Michele Fazio, il giovane ragazzo barese, poco meno che sedicenne ucciso 21 anni fa per sbaglio da una pallottola della mala del centro antico di Bari. I ragazzi erano particolarmente rapiti perché quella testimonianza ci serve a dire che cosa è la parabola della vita quando si è donne e uomini di pace. Quei genitori che hanno addirittura dopo un percorso hanno accolto anche chi ha ucciso il loro figliolo, cedendo loro il perdono. Quindi la parabola della vita e che cosa significa essere davvero costruttori di pace» e aggiunge «Oggi con questa bellissima altra pagina legata alla figura come quella di Gino strada che ci ha visto come amministrazione la prima in assoluto in Italia ad intitolare un istituto scolastico, proprio a lui, alla sua memoria. Tra l'altro abbracciando anche tutta la città con quella immagine bellissima di Gino strada che vediamo proprio qui, in questo quartiere che è un quartiere particolare perché il tempo ce lo ha consegnato come particolare» e conclude «Per noi è un quartiere vitale, un quartiere di ricchezza umana, per noi è un quartiere di crocevia di esperienze che stiamo cercando di valorizzare. Allora sono contentissima che anche all'interno di questa edizione ci sia la possibilità di soffermarci su una figura, come quella di Gino Strada che per eccellenza è un testimone di pace, di umanità, un testimone di coraggio e di coerenza. E noi di queste testimonianze abbiamo bisogno per crescere come comunità»
Murales Gino Strada Festival della Legalit Andria (Fonte pagina Fb CPIA BAT "Gino Strada")Presentazione Libro (Fonte pagina Fb CPIA BAT "Gino Strada")Presentazione Libro Gino Strada Andria (Fonte pagina Fb CPIA BAT "Gino Strada")Piantumazione Albero Andria (Fonte pagina Fb CPIA BAT "Gino Strada")Piantumazione AlberoPiantumazione Albero Gino S. (Fonte pagina Fb CPIA BAT "Gino Strada")Arcivescovo Luigi Mansi per la benedizione dellalbero a Gino Strada (Fonte pagina Fb CPIA BAT "Gino Strada")Piantumazione albero Gino Strada (Fonte pagina Fb CPIA BAT "Gino Strada")
  • CPIA
Altri contenuti a tema
Al CPIA BAT "Gino Strada" di Andria lo studio non è solo teoria Al CPIA BAT "Gino Strada" di Andria lo studio non è solo teoria Durante una lezione interdisciplinare, si è passati alla pratica. Impastato e fritto 190 panzerotti
Lezioni di Amore al “Gino Strada” col prof. Michele Illiceto Lezioni di Amore al “Gino Strada” col prof. Michele Illiceto Appuntamento presso l’auditorium del CPIA BAT “Gino Strada”, venerdì 9 febbraio 2024, alle ore 17:30
Ai Giovedì del “Gino Strada", “La ferita originaria", l'ultimo libro di Maria Antonietta Vito Ai Giovedì del “Gino Strada", “La ferita originaria", l'ultimo libro di Maria Antonietta Vito Dialogheranno con lei il dirigente scolastico Paolo Farina e il prof. Domenico Canciani, dell'Università di Padova
Il CPIA BAT “Gino Strada” di Andria protagonista anche a Milano per FierIDA 2024 Il CPIA BAT “Gino Strada” di Andria protagonista anche a Milano per FierIDA 2024 "L’istruzione che emancipa": la rete nazionale RIDAP (che riunisce i 130 CPIA italiani) ha messo in campo un ricco e articolato programma
Giornata di “Clean up” al CPIA BAT sotto lo sguardo compiaciuto di Gino Strada Giornata di “Clean up” al CPIA BAT sotto lo sguardo compiaciuto di Gino Strada Studentesse, studenti, docenti e volontari di Legambiente: tutti insieme per pulire quel che sarà il “Bosco della rimbembranza”
Lo spettacolo "Carosello Italiano" dello Zenith in scena al CPIA di Andria Lo spettacolo "Carosello Italiano" dello Zenith in scena al CPIA di Andria Il 21 dicembre alle ore 18, in via dei Comuni di Puglia n. 40
"Non solo il 25 novembre…": gli studenti del CPIA Bat "Gino Strada" ricordano Giulia Cecchettin "Non solo il 25 novembre…": gli studenti del CPIA Bat "Gino Strada" ricordano Giulia Cecchettin Al minuto di silenzio previsto, gli studenti sono stati invitati a scrivere un tema dal titolo "Cara Giulia... Amore rubato"
Ripartono “I giovedì del Gino Strada” Ripartono “I giovedì del Gino Strada” Il 16 novembre, ore 17:00, incontro con gli operatori sanitari del Consutorio ASL “Simone Weil” per la prevenzione del Cervico-Carcinoma
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.