Onofrio Spagnoletti Zeuli
Onofrio Spagnoletti Zeuli
Attualità

Il mondo agricolo va spaccato a protestare a Roma a sostegno del settore primario

Critico Spagnoletti Zeuli con Coldiretti: "Continuano a far perdere credibilità al sistema alimentando una divisione che è solo nella loro testa"

"Coldiretti ha perso l'ennesima occasione per rafforzare il mondo agricolo, affrettandosi nelle ultime ore ad organizzare un sit in a Roma due giorni prima della grande manifestazione degli agricoltori del 14 febbraio, convocata da almeno venti giorni.
Ci saremmo tolti anche i gilet pur di marciare compatti, glielo avevamo detto anche nei colloqui cordiali privati di questi giorni, ma alcuni di loro, i soliti funzionari, hanno preferito rimarcare questa divisione.

Una divisione che gli agricoltori continuano a non capire.
Una divisione che danneggia tutti perché ci fa perdere credibilità agli occhi del Governo e degli stessi parlamentari di maggioranza e opposizione.
Una divisione che ha accecato i dirigenti Coldiretti, tanto da portarli ad annunciare, ad esempio, di essere pronta a raccogliere domande per un bando da 1 milione di euro che la Regione Puglia non ha mai emanato, o a dare il via libera ad un piano xylella che non aveva un solo intervento a favore delle aziende e dei frantoi colpiti dal batterio.
Una divisione che non ha portato a nessun risultato concreto.

E ciò dimostra, una volta di più, come i dirigenti di Coldiretti siano tra i maggiori responsabili di questa situazione per aver dato fiato a tutti quei parlamentari e ad alcuni esponenti istituzionali regionali e nazionali che cercavano e cercano un alibi per non affrontare i problemi dell'olivicoltura italiana".

Così Onofrio Spagnoletti Zeuli, portavoce dei gilet arancioni.
  • Conte Onofrio Spagnoletti Zeuli
  • gilet arancioni
Altri contenuti a tema
Ruralità: Andria tra i 4 comuni pugliesi a ricevere la "Spiga verde" Ruralità: Andria tra i 4 comuni pugliesi a ricevere la "Spiga verde" Riconoscimento per lo sviluppo del patrimonio rurale, delle risorse naturali e culturali, anche in un’ottica di occupazione
Futuro dell'olivicoltura dopo le emergenze: a Bari confronto tra produttori e politica Futuro dell'olivicoltura dopo le emergenze: a Bari confronto tra produttori e politica Si discuterà anche degli scenari post emergenze. Previsto l'intervento della Sottosegretaria Alessandra Pesce
La soddisfazione dei gilet arancioni per l'ok al Dl emergenze in agricoltura La soddisfazione dei gilet arancioni per l'ok al Dl emergenze in agricoltura Onofrio Spagnoletti Zeuli, portavoce gilet arancioni: "Adesso possiamo coltivare la speranza di rinascita del nostro settore"
Il Decreto Emergenze agricole finalmente è legge Il Decreto Emergenze agricole finalmente è legge Interessati i settori olivicolo, lattiero-caseario, agrumicolo, suinicolo, ittico nonché frantoi e vivaisti
Decreto legge emergenze agricoltura approvato alla Camera: la soddisfazione dei gilet arancioni Decreto legge emergenze agricoltura approvato alla Camera: la soddisfazione dei gilet arancioni "Non cantiamo ancora vittoria, aspettiamo l'ultimo passaggio al Senato", sottolinea in una nota il portavoce Spagnoletti Zeuli
Gilet arancioni soddisfatti dopo incontri con il ministro Centinaio Gilet arancioni soddisfatti dopo incontri con il ministro Centinaio Spagnoletti: "Presentato il "Patto per la Puglia olivicola"
Il ministro Centinaio in Puglia per incontri su proposte per migliorare decreto legge su xylella e gelate Il ministro Centinaio in Puglia per incontri su proposte per migliorare decreto legge su xylella e gelate I gilet arancioni ribadiranno gli interventi e chiederanno risorse sui temi emergenziali
I Gilet arancioni a Di Maio: "Interventi rapidi per salvare l'industria ecosostenibile di Puglia" I Gilet arancioni a Di Maio: "Interventi rapidi per salvare l'industria ecosostenibile di Puglia" Folta la delegazione in rappresentanza degli agricoltori ricevuta a Roma
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.