Onofrio Spagnoletti Zeuli
Onofrio Spagnoletti Zeuli
Attualità

Il mondo agricolo va spaccato a protestare a Roma a sostegno del settore primario

Critico Spagnoletti Zeuli con Coldiretti: "Continuano a far perdere credibilità al sistema alimentando una divisione che è solo nella loro testa"

"Coldiretti ha perso l'ennesima occasione per rafforzare il mondo agricolo, affrettandosi nelle ultime ore ad organizzare un sit in a Roma due giorni prima della grande manifestazione degli agricoltori del 14 febbraio, convocata da almeno venti giorni.
Ci saremmo tolti anche i gilet pur di marciare compatti, glielo avevamo detto anche nei colloqui cordiali privati di questi giorni, ma alcuni di loro, i soliti funzionari, hanno preferito rimarcare questa divisione.

Una divisione che gli agricoltori continuano a non capire.
Una divisione che danneggia tutti perché ci fa perdere credibilità agli occhi del Governo e degli stessi parlamentari di maggioranza e opposizione.
Una divisione che ha accecato i dirigenti Coldiretti, tanto da portarli ad annunciare, ad esempio, di essere pronta a raccogliere domande per un bando da 1 milione di euro che la Regione Puglia non ha mai emanato, o a dare il via libera ad un piano xylella che non aveva un solo intervento a favore delle aziende e dei frantoi colpiti dal batterio.
Una divisione che non ha portato a nessun risultato concreto.

E ciò dimostra, una volta di più, come i dirigenti di Coldiretti siano tra i maggiori responsabili di questa situazione per aver dato fiato a tutti quei parlamentari e ad alcuni esponenti istituzionali regionali e nazionali che cercavano e cercano un alibi per non affrontare i problemi dell'olivicoltura italiana".

Così Onofrio Spagnoletti Zeuli, portavoce dei gilet arancioni.
  • Conte Onofrio Spagnoletti Zeuli
  • gilet arancioni
Altri contenuti a tema
Il sottosegretario alle Politiche Agricole Alessandra Pesce, a Bari per incontrare gli olivicoltori Il sottosegretario alle Politiche Agricole Alessandra Pesce, a Bari per incontrare gli olivicoltori Sarà in Puglia sabato 23 febbraio, alla Fiera del Levante
Gilet arancioni, Emiliano: "La Regione al fianco degli olivicoltori" Gilet arancioni, Emiliano: "La Regione al fianco degli olivicoltori" "Pronti ad attingere dall'avanzo di amministrazione se il Governo lo sblocca". Il VIDEO
Gilet arancioni, Spagnoletti Zeuli: "Ha vinto l'amore per la terra" Gilet arancioni, Spagnoletti Zeuli: "Ha vinto l'amore per la terra" Soddisfazione per i risultati ottenuti. L'impegno del Ministro Centinaio e del sottosegretario Pesce
Centinaio nella piazza arancione: il 26 febbraio verrà in Puglia con i decreti d'urgenza Centinaio nella piazza arancione: il 26 febbraio verrà in Puglia con i decreti d'urgenza Esulta il mondo agricolo. Dalla folla: "Vieni ad Andria!". I primi commenti politici. Il VIDEO
Roma si colora di arancione, la crisi agricola arriva a Montecitorio Roma si colora di arancione, la crisi agricola arriva a Montecitorio La giornata dell'orgoglio pugliese. VIDEO
Circa 5mila olivicoltori in partenza per Roma alla manifestazione dei gilet arancioni Circa 5mila olivicoltori in partenza per Roma alla manifestazione dei gilet arancioni Ci saranno anche tantissimi Sindaci, rappresentanti dei commercianti e degli studenti
14 febbraio: tutto pronto per la più grande manifestazione dell'olivicoltura italiana 14 febbraio: tutto pronto per la più grande manifestazione dell'olivicoltura italiana Attesi a Roma circa 5 mila olivicoltori. Alcune amministrazioni, come Bisceglie mettono a disposizione dei pulman
Crisi agricola: piazza Catuma si tinge di arancione. Alle 18 anche un comizio Crisi agricola: piazza Catuma si tinge di arancione. Alle 18 anche un comizio Presidio dei gilet arancioni, in vista della manifestazione a Roma. Partirà da Andria anche il sindaco Giorgino
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.