ristorante vuoto
ristorante vuoto
Vita di città

Fipe: riaprire ristoranti di sera e in città con bassi contagi

"Ci auguriamo che il primo Dpcm del nuovo governo segni un cambio di passo"

"La riapertura serale, almeno nelle zone gialle, dei pubblici esercizi in grado di garantire il servizio al tavolo non è più rinviabile. È significativo che anche l'Anci, e dunque i sindaci di tutta Italia, si sia detta favorevole a un allentamento delle restrizioni nei confronti di bar e ristoranti". Così in una nota Fipe-Confcommercio, la Federazione italiana dei Pubblici esercizi, che spiega: "sta crescendo la consapevolezza che è più facile far rispettare le misure di distanziamento e di sicurezza sanitaria all'interno di un locale, piuttosto che nelle piazze e nelle strade dove le persone finiscono per assembrarsi senza alcuna precauzione".

"Ci auguriamo – aggiunge Fipe – che il primo Dpcm del nuovo governo segni un cambio di passo nelle politiche di mitigazione del contagio da covid19, che da troppo tempo stanno penalizzando solo alcune categorie caricandole di responsabilità che non gli spettano".

"Da un anno – prosegue la Federazione – portiamo avanti la battaglia a difesa della dignità di centinaia di migliaia di imprese che non possono essere aperte o chiuse con un'ordinanza pubblicata nella notte e valida dalla mattina successiva. Occorre rispetto per il lavoro di oltre un milione di persone e per un'intera filiera che proprio in bar e ristoranti ha un fondamentale punto di riferimento. Chiediamo ai nostri imprenditori – conclue Fipe – di applicare con rigore i protocolli sanitari e chiediamo alle Istituzioni controlli a tappeto perché tutti li rispettino. Tutto questo per consentirci di poter riaprire anche alla sera, fino alle 22, in zona gialla e fino alle 18 in zona arancione. E visto che i contagi si stanno diffondendo a macchia di leopardo sul territorio, con piccoli focolai e città pressoché immuni, chiediamo che le aperture possano essere regolate anche su base locale, di modo c he le misure restrittive siano efficaci e selettive".
  • confcommercio
Altri contenuti a tema
Confcommercio, il pugliese Nazzarini confermato vice presidente nazionale della Fiva Confcommercio, il pugliese Nazzarini confermato vice presidente nazionale della Fiva L’imprenditore biscegliese riceve la delega per il Sud ed è anche presidente della Fiva Bari-Bat
Effetto Covid ma non solo: in otto anni 233 negozi in meno ad Andria Effetto Covid ma non solo: in otto anni 233 negozi in meno ad Andria Soffrono sia i centri storici delle città prese in considerazione che le periferie. Dall'analisi dell'Ufficio Studi Confcommercio emerge una riduzione di ambulanti, aumentano bar e ristoranti
Selfiemployment, incentivi per donne e disoccupati anche ad Andria Selfiemployment, incentivi per donne e disoccupati anche ad Andria Presso le sedi della Confcommercio le informazioni per il finanziamento a tasso zero
Domanda e offerta di lavoro, alla Confcommercio di Andria uno sportello per i giovani Domanda e offerta di lavoro, alla Confcommercio di Andria uno sportello per i giovani Sarà attivo il martedì pomeriggio dalle ore 17 alle 20 in via Nicola Pisano presso la sede della Confcommercio
Direttore e operatore di agenzia funebre, al via la formazione nella Bat Direttore e operatore di agenzia funebre, al via la formazione nella Bat Sono aperte le iscrizioni ai corsi autorizzati dalla Regione Puglia, saranno tenuti da docenti esperti del settore
Concessioni ambulanti senza Durc, Ambrosi: “Fatta chiarezza seguendo buonsenso” Concessioni ambulanti senza Durc, Ambrosi: “Fatta chiarezza seguendo buonsenso” Il presidente della Confcommercio Puglia commenta la circolare diramata dalla Regione ai Comuni pugliesi
Omaggio al Bonomo e alla Asl da parte della Confcommercio di Andria Omaggio al Bonomo e alla Asl da parte della Confcommercio di Andria Stamattina consegnati panettoni e vassoi di dolci della tradizione natalizia. Sinisi: “Un piccolo gesto per dire semplicemente grazie”
Zona rossa e negozi chiusi: “Momento disastroso anche per il settore moda” Zona rossa e negozi chiusi: “Momento disastroso anche per il settore moda” Per il presidente di Confcommercio Andria Claudio Sinisi “il Dl di Natale è la botta di fine anno. Servono ristori”
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.