Federiciani
Federiciani
Associazioni

Federiciani salvano falco grillaio ferito

Il rapace sarà portato stamane al centro di recupero di Bitetto

I volontari federiciani, guidati dal professor Francesco Martiradonna, hanno recuperato e soccorso un falco grillaio in seguito ad una segnalazione. E' successo ieri, alle ore 13 circa.

Il rapace, un gheppio comune dell'ordine Falconiformes, riportava due ferite da piombo: una all'ala destra e poi l'altra sullo schienale. Martiradonna ha provveduto a prestargli delle cure di primo intervento disinfettando le ferite, per poi portarlo con urgenza al centro di recupero di Bitetto nella mattinata di oggi.

Tale gheppio tra i rapaci, è una delle specie più piccole: il peso oscilla fra 150 e 270 g, il corpo è lungo 30-40 cm e l'apertura alare è di 70-80 cm, con le femmine che tendono a essere più grandi dei maschi. Quando sono in volo non è difficile riconoscerli perché, rispetto agli altri falchi, in rapporto al corpo hanno una coda e un'apertura alare maggiori. Nel maschio il piumaggio varia dal grigio al marrone macchiettato di nero mentre le femmine e i giovani, fra loro indistinguibili, hanno la testa e la coda di tonalità rossiccio-giallastra, anziché color ardesia. Una delle caratteristiche principali del gheppio è essere un eccellente cacciatore. Colpisce le sue prede principalmente a terra ma, occasionalmente, anche in volo. I suoi bersagli preferiti sono i piccoli passeriformi, le lucertole, i piccoli serpenti, gli insetti e i micromammiferi come i topolini e le arvicole. Durante la stagione riproduttiva, il gheppio si mostra molto aggressivo nei confronti di chi invade il suo territorio e, dall'inizio del corteggiamento fino alla schiusa delle uova, il maschio caccia anche per la femmina, che conquista con numerosi doni nuziali. La coppia è monogama e può stare assieme anche per tutta la vita. Dopo aver allestito un nido in cavità naturali, buchi oppure nidi abbandonati, in tarda primavera la femmina depone 4-6 uova, che cova da sola per circa 4 settimane. Quando i piccoli nascono sono protetti dalla madre e il maschio si occupa di portare il cibo nel nido. Dopo circa 30 giorni, i piccoli si involano ma per altre 3-4 settimane continuano a tornare dai genitori per essere alimentati. Fuori dal periodo riproduttivo il gheppio conduce una vita solitaria; è attivo principalmente di giorno e trascorre la maggior parte del tempo appollaiato in attesa di una preda da ghermire. Oltre all'astore (Accipiter gentilis), che è il nemico numero uno del gheppio, il piccolo falco subisce gli attacchi anche di altri rapaci come il falco pellegrino (Falco peregrinus), lo sparviero (Accipiter nisus), il gufo reale (Bubo bubo) e l'allocco (Strix aluco).
IMG JPGIMG JPGIMG JPGIMG JPG
  • volontari federiciani
Altri contenuti a tema
Servizio anti incendio boschivo sul Gargano: presenti anche i Volontari Federiciani di Andria Servizio anti incendio boschivo sul Gargano: presenti anche i Volontari Federiciani di Andria Il Governatore Emiliano ha fatto il punto della situazione a Jacotenente, sull’andamento della campagna AIB 2019
Andria: inaugurato giardino in memoria del prof. Francesco Martiradonna Andria: inaugurato giardino in memoria del prof. Francesco Martiradonna Svoltasi venerdì 7 giugno, presso la scuola secondaria di I grado “Enrico Fermi”
"Le querce non muoiono mai": l'11 febbraio la messa di Trigesimo di Francesco Martiradonna "Le querce non muoiono mai": l'11 febbraio la messa di Trigesimo di Francesco Martiradonna scomparso improvvisamente all'età di 70 anni, lascia un vuoto incolmabile nel mondo dell'associazionismo pugliese
Francesco Martiradonna e la quercia da salvare Francesco Martiradonna e la quercia da salvare Il ricordo di Savino Montaruli, componente 1^, 3^ e 4^ Consulta della Città di Andria
4 Scomparso nella notte il prof. Francesco Martiradonna, amante della Murgia e dell'ambiente Scomparso nella notte il prof. Francesco Martiradonna, amante della Murgia e dell'ambiente Rappresentante storico dell'associazionismo pugliese è stato il fondatore dei Volontari Federiciani
La solidarietà del prof. Martiradonna agli abitanti di Amatrice e paesi limitrofi colpiti dal sisma La solidarietà del prof. Martiradonna agli abitanti di Amatrice e paesi limitrofi colpiti dal sisma Il responsabile dei Volontari Federiciani invita i Governatori delle Regioni ad aiutare i cittadini che vivono ancora le conseguenze del disastro
Calo repentino delle temperature: numerosi volatili colti di sorpresa Calo repentino delle temperature: numerosi volatili colti di sorpresa In cerca di luoghi più caldi, numerose specie di volatili, come i pettirossi cadono esausti al suolo
1 Tangenziale di Andria invasa da decine di contenitori di plastica caduti da un camion in transito Tangenziale di Andria invasa da decine di contenitori di plastica caduti da un camion in transito Intervento provvidenziale dei volontari Federiciani
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.