elezioni
elezioni
Politica

Europee 2019: preferenza a studenti, inoccupati e disoccupati

Assessore Giovanna Bruno: "Favoriamo i soggetti economicamente deboli"

Nella primavera del 2019 si terranno le none elezioni europee per il rinnovo dei deputati che rappresentano i paesi membri dell'Ue all'interno dell'Europarlamento di Bruxelles. In Italia si andrà alle urne domenica 26 maggio.

Su proposta del Settore VII, con Delibera di Giunta, il Comune di Andria comunica che verrà assegnata priorità nella nomina degli scrutatori a coloro che sianodisoccupati o inoccupati iscritti presso Centro Territoriale per l'Impiego o Studenti iscritti a Scuole di Istruzione Superiore o Università, purchè disoccupati o inoccupati iscritti presso il Centro Territoriale per l'Impiego, a condizione che siano regolarmente iscritti nell'Albo degli Scrutatori approvato nel mese di Gennaio 2019.

Il requisito della disoccupazione e inoccupazione con iscrizione presso il Centro Territoriale per l'impiego, dovrà essere posseduto alla data della presentazione della domanda. Per beneficiare di tale priorità gli aspiranti dovranno presentare domanda alla Commissione Elettorale Comunale, entro e non oltre le ore 12,00 di venerdì 19 aprile 2019.
La proposta, presentata dalla Dirigente Laura Liddo e dall'assessore agli Affari Generali Giovanna Bruno, nasce dall'esigenza di favorire i soggetti economicamente deboli. "Come già fatto in passato, considerata la non rosea congiuntura economica, abbiamo ritenuto opportuno favorire i soggetti più deboli e favorire i giovani.

Nonostante il clima politico caldo, questo assessorato continua a lavorare avendo a cuore il benessere della cittadinanza".
  • giovanna bruno
Altri contenuti a tema
Questione consiglio provinciale all'esame dell'assemblea provinciale del Pd Questione consiglio provinciale all'esame dell'assemblea provinciale del Pd Sullo sfondo la vicenda della reggenza di un vice-presidente Pasquale De Toma, nominato da Giorgino poche ore prima di decadere
Ex ass. Bruno su intervento Di Pilato: "Nessuna campagna elettorale a scuola" Ex ass. Bruno su intervento Di Pilato: "Nessuna campagna elettorale a scuola" «Giorgino alla Jannuzzi solo per chiarire dubbi sul futuro della struttura»
Pasquale De Toma è il vice Presidente della Provincia Bat Pasquale De Toma è il vice Presidente della Provincia Bat La notizia resa nota dalla consigliera provinciale del Pd, Giovanna Bruno nel corso del consiglio comunale
Assessore Bruno: “Nuove location per i matrimoni civili ad Andria. Adesso si può” Assessore Bruno: “Nuove location per i matrimoni civili ad Andria. Adesso si può” “Si auspica che a provvedimento finalmente approvato, questa Amministrazione abbia la possibilità di proseguire i lavori”
Post consiglio comunale, Avv. Bruno (Pd): "La città merita finalmente di leggere la parola fine" Post consiglio comunale, Avv. Bruno (Pd): "La città merita finalmente di leggere la parola fine" L'esponente di Progetto Andria-Pd chiede una pronta e decisiva risoluzione dell'attuale consigliatura
Si riunisce l'assemblea provinciale del Partito Democratico Si riunisce l'assemblea provinciale del Partito Democratico Appuntamento per domani, sabato 23 marzo, alle ore 11 presso l’Auditorium San Luigi di Trani
Tangenziale ovest, il Partito Democratico deposita interpellanza in consiglio provinciale Tangenziale ovest, il Partito Democratico deposita interpellanza in consiglio provinciale L'avv. Giovanna Bruno, il prof. Sabino Fortunato ed il dottor Pasquale di Fazio, stigmatizzato la delicatezza della vicenda
Shady Alizadeh, la soddisfazione dei vertici del Pd cittadino Shady Alizadeh, la soddisfazione dei vertici del Pd cittadino Gioia ed un pizzico di orgoglio. I commenti di Zinni, Bruno, Vurchio e Griner
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.