E' sempre più una piaga il problema delle discariche abusive
E' sempre più una piaga il problema delle discariche abusive
Territorio

E' sempre più una piaga sociale il problema delle discariche abusive

Mancanza di senso civico e dissafezione per il territorio i motivi di questa barbarie

Ci e' pervenuta segnalazione da parte di un cittadino di abbandoni di rifiuti, in grande quantità. Purtroppo non si tratta di una novità ma ormai siamo di fronte ad un problema veramente serio, molto diffuso, quasi una sorta di piaga sociale. Basti per tutti considerare cosa è stato lasciato, in aperta campagna: dai copertoni d'auto, a ferraglia di vari tipi fino a materiale di risulta, che insieme contribuiscono a deturpare in maniera grave la zona di Muridano.

Come dicevamo ormai si tratta di una piaga che sta attanagliando la società andriese, dove a farla da padrone sono la mancanza del senso civico e la cattiva abitudine a considerare l'ambiente che ci circonda come un elemento estraneo alle nostre vite.

L'abbandono indiscriminato di rifiuti nel territorio, è proibito dalla legge n.192 del decreto legge n. 152/2006 in materia di tutela ambientale, che sancisce le punizioni per i trasgressori. Nonostante ciò, il fenomeno non accenna a migliorare e gli sfregi al territorio non accennano a diminuire.

Nonostante la gravità delle sanzioni, il senso civico che viene calpestato insieme al rispetto per l'ambiente dovrebbero essere norme interiorizzate, e non divieti da seguire per convenienza o per paura delle sanzioni pecuniarie o penali.

Dovremmo tutti avere l'abitudine di assolvere l'importante compito di tutelare il territorio in modo di vivere meglio il nostro e contribuire a lasciare ai nostri figli un ambiente meno degradato.
E' sempre più una piaga il problema delle discariche abusiveE' sempre più una piaga il problema delle discariche abusive
  • Rifiuti
Altri contenuti a tema
L'intervento dopo ripetute segnalazioni: via Marche finalmente ripulita dai rifiuti L'intervento dopo ripetute segnalazioni: via Marche finalmente ripulita dai rifiuti Un operatore della società Sangalli ha provveduto a rimuovere le immondizie dal manto stradale
Discarica a cielo aperto ai piedi del Santuario della Madonna del Carmine Discarica a cielo aperto ai piedi del Santuario della Madonna del Carmine E' seguito il tempestivo intervento di pulizia da parte della Sangalli
Terreno incolto di via Marche scambiato per una discarica: ancora degrado nel quartiere Monticelli Terreno incolto di via Marche scambiato per una discarica: ancora degrado nel quartiere Monticelli Per settimane, un bidone d'olio è rimasto abbandonato sul ciglio della strada, stracolmo di rifiuti. Ora è stato finalmente rimosso
Nuovo intervento di pulizia straordinaria al canalone Ciappetta-Camaggio Nuovo intervento di pulizia straordinaria al canalone Ciappetta-Camaggio Le operazioni avranno inizio lunedì 10 febbraio
Raccolta rifiuti: ripulita via Eritrea e vie limitrofe Raccolta rifiuti: ripulita via Eritrea e vie limitrofe La speranza che adesso vengano rispettati i giorni e le modalità di conferimento
Via Eritrea: "Da sei anni dimenticati da tutti, anche dal servizio di raccolta rifiuti" Via Eritrea: "Da sei anni dimenticati da tutti, anche dal servizio di raccolta rifiuti" La strada, chiusa al traffico per il cedimento del collettore pluviale, vive anche un degrado causato dai disservizi del servizio raccolta rifiuti
Rifiuti sversati in contrada Chiancarulo, residenti furibondi: «Ora basta, siamo soli da 35 anni» Rifiuti sversati in contrada Chiancarulo, residenti furibondi: «Ora basta, siamo soli da 35 anni» La denuncia di un lettore: «Questa storia deve finire, vogliamo più controlli»
Anno nuovo abitudini vecchie: continuano a spuntare cumuli di rifiuti su via Annunziata Anno nuovo abitudini vecchie: continuano a spuntare cumuli di rifiuti su via Annunziata Proseguono le segnalazioni di cittadini esasperati per questo malvezzo anche per l'incendio di plastica
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.