Laura Di Pilato
Laura Di Pilato
Politica

Di Pilato: «GAL, Giorgino liberi la poltrona: vi è inconferibilità con l'incarico»

In arrivo, a fine ottobre, fondi comunitari per il GAL "Le Città di Castel del Monte"

«Credevamo che l'ex sindaco Giorgino, avesse una briciola di buon senso, - afferma in una nota l'avv. Laura Di Pilato - e prendesse di sua sponte la decisione di dimettersi da presidente del Gal. Evidentemente, non è bastato. Pertanto, chiedo ora a gran voce che lo faccia immediatamente e senza tentennamenti.

Il Gruppo di Azione Locale, finalizzato a favorire lo sviluppo del territorio, oggi ha bisogno di chiarezza e soprattutto di un presidente compatibile a ricoprire quel ruolo.

E se ad oggi le sollecitazioni notificateli da vari esponenti politici non sono bastate per scollargli la poltrona ci provo io scrivendo tramite posta certificata all'Anac (Autorità Nazionale Anticorruzione) e al commissario Tufariello.

Non abbiamo tempo ulteriore da perdere: a fine ottobre il GAL "Le Città di Castel del Monte" otterrà fondi comunitari e non vogliamo, nella maniera più assoluta, che a gestire questi fondi, fondamentali per la rinascita e lo sviluppo del territorio dopo una gestione amministrativa disastrosa durata ben 9 anni, sia un ex che ormai non piace a nessuno e che risulta altresì incompatibile.

Oltretutto, l'ex sindaco Giorgino non può rivestire il ruolo di presidente del GAL a causa dell'inconferibilità sancita dal decreto legislativo Severino. In pratica, il sindaco di un comune con più di 15.000 abitanti (il nostro ne raggiunge oltre 100mila) non può ricevere alcuna nomina se non prima che siano passati due anni dalla scadenza dell'incarico. Pertanto, invito l'Anac a verificare la posizione di Nicola Giorgino che, ricordo a me stessa, non è semplice membro del cda di una società di diritto privato in controllo pubblico, ed il ruolo di "presidente" lui lo ricopre da anni a dispetto delle disposizioni contenute nella legge Severino.

Il decreto legislativo parla chiaro: vi è incompatibilità a rivestire quel ruolo e bisogna liberare quella poltrona. Tale comportamento arrogante e in totale dispregio dei cittadini andriese merita di essere sanzionato e condannato, senza sé e senza ma. Purtroppo, cari cittadini, i disastri del nostro ex amministratore continuano a pesare sulle nostre tasche. Solo chi mostra di avere senso di responsabilità merita ruoli di potere perché sa rendere giusto il bene comune. L'ex, e tutti coloro che gli hanno dato testa finora meritano solo l'oblio».
  • Nicola Giorgino
  • gal le città di castel del monte
  • laura di pilato
Altri contenuti a tema
Di Bari (M5S): "Andria con i due teatri chiusi, non avrà nessuna stagione teatrale" Di Bari (M5S): "Andria con i due teatri chiusi, non avrà nessuna stagione teatrale" Il nuovo Teatro comunale presso l'ex Macello, "inaugurato per metà e che rimane vuoto all'interno"
Violenza in città, Giorgino: «Non basta l'indignazione, dobbiamo fare di più come società» Violenza in città, Giorgino: «Non basta l'indignazione, dobbiamo fare di più come società» «Non rassegnamoci mai al brutto o al peggio», dichiara l'ex primo cittadino andriese
GAL "Le Città di Castel del Monte": «Pronti ad una nuova stagione nel solco della continuità» GAL "Le Città di Castel del Monte": «Pronti ad una nuova stagione nel solco della continuità» Sviluppo e valorizzazione gli obiettivi del neo presidente Michelangelo De Benedittis
Lavori a San Valentino, i residenti chiamano l'ex Sindaco Lavori a San Valentino, i residenti chiamano l'ex Sindaco "Grazie del lavoro e di un quartiere ricucito alla città"
Bivio stradale di Montegrosso, Di Pilato: "C'è l'impegno del Presidente della Provincia. Moniterò la situazione" Bivio stradale di Montegrosso, Di Pilato: "C'è l'impegno del Presidente della Provincia. Moniterò la situazione" "Basterebbe limitare la velocità sulla provinciale ex 231 per poter realizzare la rotatoria"
E' l'avv. De Benedittis il nuovo presidente del Gal "Le Città di Castel del Monte" E' l'avv. De Benedittis il nuovo presidente del Gal "Le Città di Castel del Monte" Succede a Giorgino dimessosi sia da presidente che da componente del consiglio di amministrazione. Vice è Cesareo Troia
Plauso per la decisione di realizzare il cavalcavia che unirà la s.p. 1 Trani-Andria e la s.p. 27 Barletta-Corato Plauso per la decisione di realizzare il cavalcavia che unirà la s.p. 1 Trani-Andria e la s.p. 27 Barletta-Corato "Un'opera che garantirà una migliore circolazione su due delle arterie più importanti della sesta provincia", sottolinea Laura Di Pilato
Verso le elezioni comunali 2020: quattro donne (forse) in corsa Verso le elezioni comunali 2020: quattro donne (forse) in corsa Oltre al candidato grillino Michele Coratella che ha già annunciato la sua candidatura
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.