tasse
tasse
Attualità

Detrazioni per il 2018 ad abbonamenti mezzi pubblici

Da quest’anno è possibile detrarre ai fini Irpef gli abbonamenti annuali, mensili o settimanali per i mezzi pubblici

Dal 1° gennaio 2018 è entrata in vigore la possibilità di poter detrarre dalle tasse il costo sostenuto per l'acquisto di abbonamenti per i mezzi pubblici consentendo così alle famiglie di ottenere il rimborso di una parte della spesa sostenuta dai figli studenti pendolari o lavoratori.
E' importane sottolineare che l'agevolazione si riferisce esclusivamente agli abbonamenti e non ai biglietti di viaggio giornalieri.
Trattasi dunque di un importante possibilità prevista per quelle famiglie che ogni mese spendono moltissimo per l'abbonamento ai mezzi pubblici, consentendo così di poter far risparmiare quei nuclei familiari in cui ci sono lavoratori e studenti pendolari.

Nella dichiarazione dei redditi del prossimo anno si potrà portare in detrazione l'abbonamento ai mezzi pubblici quali ad esempio:
autobus;
tram;
metro;
treni (regionali e interregionali).
Si potranno detrarre i costi sostenuti da tutti i componenti il nucleo familiare. Lo sconto fiscale è del 19% calcolato su un limite di spesa pari a 250 euro. Ipotizzando il massimo della detrazione , quindi, il contribuente avrà diritto ad uno sconto di € 47,50 su un totale di spesa pari a 250 euro.
E' importante conservare tutti gli abbonamenti acquistati dal 1° gennaio al 31 dicembre 2018 per poter beneficiare dell'agevolazione.
Trattandosi di una detrazione Irpef sulle imposte è importante riportare i costi sostenuti per l'acquisto di abbonamenti ai mezzi pubblici nella dichiarazione dei redditi 2018 che andrà effettuata nel 2019.

Inoltre da quest'anno è stata introdotta un'altra novità che interesserà particolarmente i datori di lavoro. Nel 2018, questi potranno portare in deduzione totale i costi sostenuti per il rimborso dei titoli di viaggio dei propri dipendenti. Di conseguenza questa somma non sarà tassata e non concorrerà alla formazione del reddito, poiché viene inclusa nei costi riguardanti l'esercizio della propria attività d'impresa.
  • trasporto pubblico
Altri contenuti a tema
Trasporto pubblico locale, Di Bari (M5S): "Ad Andria andranno circa 250mila euro, prima della procedura di gara provinciale" Trasporto pubblico locale, Di Bari (M5S): "Ad Andria andranno circa 250mila euro, prima della procedura di gara provinciale" La situazione seguita dalla capogruppo pentastellata, insieme alla sindaca Bruno e all'assessora Maurodinoia
Interramento in trincea della ferrovia Andria-Bari: il Sindaco Bruno chiede miglioramenti all'attuale progetto Interramento in trincea della ferrovia Andria-Bari: il Sindaco Bruno chiede miglioramenti all'attuale progetto Incontro a Bari in Regione nella sede della 5^ Commissione
Mennea (Pd): "Sì a proposta di legge per qualifica agente polizia amministrativa per addetti assistenza e controllo su mezzi trasporto pubblico" Mennea (Pd): "Sì a proposta di legge per qualifica agente polizia amministrativa per addetti assistenza e controllo su mezzi trasporto pubblico" "L’ottenimento della qualifica, aiuterà il personale a svolgere ancora meglio il loro ruolo", sottolinea il consigliere regionale
Grazia Di Bari (M5S): "Confermato il finanziamento al trasporto pubblico locale" Grazia Di Bari (M5S): "Confermato il finanziamento al trasporto pubblico locale" "Scongiurato il licenziamento di 24 autisti", dichiara la consigliera regionale
Potenziamento trasporti, Piarulli (M5s): «Bene proposta di un percorso comune con la Regione Puglia» Potenziamento trasporti, Piarulli (M5s): «Bene proposta di un percorso comune con la Regione Puglia» «Mi farò portavoce dell’esigenza dei nostri territori di essere connessi in maniera efficace con il resto del Paese»
Movimento pugliese: "Trasporti ad Andria, zero creatività!" Movimento pugliese: "Trasporti ad Andria, zero creatività!" Nota dei consiglieri comunali Nino Marmo, Luigi Del Giudice e Marcello Fisfola
Covid-19, trasporto scolastico: la Regione ha stanziato oltre 3 milioni Covid-19, trasporto scolastico: la Regione ha stanziato oltre 3 milioni Assessore Maurodinoia: «Pronti ad implementare trasporti in vista della ripresa delle attività didattiche»
Emiliano chiede forme più flessibili di attività didattica: rimodulazione orari ingresso e uscita, didattica integrata digitale e turni pomeridiani Emiliano chiede forme più flessibili di attività didattica: rimodulazione orari ingresso e uscita, didattica integrata digitale e turni pomeridiani “Altrimenti siamo pronti ad adottare provvedimenti emergenziali” sottolinea il governatore pugliese al ministero dell'Istruzione
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.