Dehors
Dehors
Vita di città

Dehors, Andria ha il suo regolamento

Approvato ieri sera dal consiglio comunale

Era necessario e non più prorogabile: ieri sera è divenuto realtà grazie al voto in Consiglio Comunale. Approvato con il voto favorevole di 18 consiglieri della maggioranza e quello contrario dei 5 consiglieri del M5S, il Regolamento, emendato durante il dibattito consiliare, sui Dehors.

«Il regolamento sui dehors, dopo una prima fase di negoziazione e di confronto con le associazioni di categoria e gli ordini professionali del territorio ed un lungo periodo di gestazione, per via della complessità giuridica della materia che richiedeva massima attenzione - al fine di non andare incontro a possibili pregiudizi per gli esercenti- è ufficialmente un atto del Comune di Andria. Un regolamento che fa chiarezza sancendo un'autentica svolta nella vicenda che da diversi anni teneva banco in città, sopratutto nei rapporti con la Soprintendenza a cui si é aggiunta la Regione.

Il regolamento individua tre ambiti considerata la complessità del tessuto urbano della città ed i diversi valori ambientali, storici e culturali degli spazi pubblici interessati. Per quanto riguarda le caratteristiche costruttive ed i materiali si stabiliscono regole su tavoli, sedie, pedane, elementi di delimitazione, ombrelloni, tende da sole, tettoie, pergolati e gazebo, ma anche su sistemi di riscaldamento e di illuminazione.

Snelliamo così l'iter burocratico agevolando chi vuole fare impresa nella città. Un bel passo in avanti per Andria, un nuovo piccolo grande risultato volto a migliorarne la vivibilità e la fruibilità degli spazi pubblici. Come assessore alle attività produttive che ha seguito l'ultimo iter della vicenda ringrazio chi mi ha preceduto nel ruolo, gli uffici comunali preposti, l'Amministrazione Comunale, la maggioranza consiliare di centrodestra e l'intero consiglio comunale per un dibattito comunque pacato e costruttivo seppure caratterizzato da diverse manifestazioni di voto», commenta l'assessore alle Attività produttive, avv. Pierpaolo Matera.
  • dehors
Altri contenuti a tema
Strutture dei dehors: proseguono le rimozioni degli impianti non in regola Strutture dei dehors: proseguono le rimozioni degli impianti non in regola Due quelli smantellati negli ultimi giorni mentre a breve dovranno essere eseguiti altri interventi risolutori
Laura Di Pilato, approvazione regolamento dehors: "le ragioni del mio voto favorevole" Laura Di Pilato, approvazione regolamento dehors: "le ragioni del mio voto favorevole" "Nessuno ha il diritto di prendersi i meriti della sua approvazione che, sia chiaro, è solo frutto del lavoro di un intero consiglio comunale"
Dehors, ecco il perché il centrosinistra non ha partecipato al voto Dehors, ecco il perché il centrosinistra non ha partecipato al voto Le ragioni spiegate dalla consigliera comunale avv. Giovanna Brumo
Vincenzo Coratella (M5S): "Il nuovo regolamento per i dehors del comune di Andria è un gran pasticcio!" Vincenzo Coratella (M5S): "Il nuovo regolamento per i dehors del comune di Andria è un gran pasticcio!" Post e video accompagnano l'approvazione del regolamento sui dehors avvenuta ieri sera in consiglio comunale
E' scontro sul regolamento dehors, ass. Matera contro M5S: "Utile ogni pretesto per non votare" E' scontro sul regolamento dehors, ass. Matera contro M5S: "Utile ogni pretesto per non votare" Alla vigilia del consiglio comunale che dovrà discutere e votare la proposta di regolamento, lo scontro politico si infiamma
"I dehors ed i soliti pasticci" "I dehors ed i soliti pasticci" L'intervento del capogruppo del M5S Michele Coratella
Dehors senza autorizzazione, a Bari controlli dei Nas. Preoccupati gli esercenti andriesi Dehors senza autorizzazione, a Bari controlli dei Nas. Preoccupati gli esercenti andriesi Montaruli (Unibat): «Il Comune rifiuta anche di ricevere il pagamento della TOSAP e rende gli esercenti “evasori forzati”»
Caso Dehors, preoccupazione da parte di Confesercenti e Confcommercio Caso Dehors, preoccupazione da parte di Confesercenti e Confcommercio Dopo la mancata approvazione dei provvedimenti regolamentari da parte del Consiglio Comunale
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.