Scuola ai tempi del coronavirus
Scuola ai tempi del coronavirus
Scuola e Lavoro

Covid scuola: ad Andria continua la quarantena per molti studenti

Alla "Vaccina" un intero corso messo in isolamento mentre alla "Manzoni" almeno 4 classi

In queste ore è emersa la notizia che un intero corso della scuola media "Padre Niccolò Vaccina" sarebbe stato messo in isolamento fiduciario a casa per un contatto con un positivo. La stessa situazione si registra alla "Manzoni" con almeno quattro classi a casa, dopo appena qualche giorno da una vicenda simile accaduta all'istituto comprensivo "Mons. Di Donna- Moro".

Nelle scuole della nostra città, molti studenti restano a casa in attesa di essere sottoposti al doppio tampone negativo per certificare la fine contagiosità e che poi dovrebbe determinare la ripresa delle attività in presenza. Questi primi giorni trascorsi dall'avvio dell'anno scolastico hanno dimostrato che le procedure adottate in caso di positività funzionano e che la scuola, come tanti luoghi di lavoro controllati e dove vige l'applicazione di regole stringenti su utilizzo di mascherina, distanziamento e sanificazione, è tra i luoghi in assoluto più sicuri.

Pertanto, nell'attuale situazione che appare molto delicata, diventa fondamentale rispettare le rigide prescrizioni anti-covid in ogni ambiente sociale: proteggersi solo a scuola è inutile se poi in altri contesti si creano facili assembramenti. Una situazione che potrebbe ostacolare il normale decorso scolastico o addirittura, se i casi da coronavirus dovessero aumentare, causare la chiusura delle scuole e il conseguente ritorno ad una didattica a distanza.
  • Scuola
  • scuola media manzoni
  • scuola vaccina
Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutte le notizie sulla pandemia che ha cambiato il mondo

1210 contenuti
Altri contenuti a tema
Conte firma il decreto ristoro, risorse a fondo perduto per le categorie danneggiate dal Dpcm Conte firma il decreto ristoro, risorse a fondo perduto per le categorie danneggiate dal Dpcm "Non ci sono operatori di serie A e di serie B, ma dobbiamo scongiurare il lockdown generalizzato"
Coronavirus, balzo dei contagi nella provincia Bat: sono 142, in Puglia 611 nuovi positivi Coronavirus, balzo dei contagi nella provincia Bat: sono 142, in Puglia 611 nuovi positivi Superati i 15mila casi in Regione dall'inizio dell'emergenza
Domani sit-in di ristoratori e commercianti contro le chiusure legate alla stretta anticovid Domani sit-in di ristoratori e commercianti contro le chiusure legate alla stretta anticovid Anche da Andria dalle ore 11.30, in piazza, a Bari, ci sarà una mobilitazione promossa dalla Fipe Bari-Bat
A Canosa di Puglia riattivato il presidio post Covid A Canosa di Puglia riattivato il presidio post Covid Decisione presa a causa dell'aumento dei contagi e dei ricoveri nell'ospedale di Bisceglie
424 nuovi casi Covid in Puglia. Nella provincia Bat 42 positivi e un decesso 424 nuovi casi Covid in Puglia. Nella provincia Bat 42 positivi e un decesso Superati gli ottomila casi attualmente positivi in Regione
Covid-19: il Presidio Di Quarto di Palo pubblica avviso per l’utenza, familiari e caregiver Covid-19: il Presidio Di Quarto di Palo pubblica avviso per l’utenza, familiari e caregiver Si tratta di informazioni finalizzati a garantire la sicurezza nella struttura sanitaria
Covid, ristoratori e commercianti in piazza anche in Puglia per dire no alle chiusure Covid, ristoratori e commercianti in piazza anche in Puglia per dire no alle chiusure La manifestazione "Siamo a terra" organizzata a Bari dal sindacato Fipe si svolgerà mercoledì mattina
Didattica a distanza: Ordinanza regionale, dal 24 novembre scuole superiori con quota non inferiore al 75% Didattica a distanza: Ordinanza regionale, dal 24 novembre scuole superiori con quota non inferiore al 75% Una ulteriore misura urgente per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.