Azienda tessile Andria dona mascherine
Azienda tessile Andria dona mascherine
Associazioni

Covid-19 e solidarietà: azienda tessile di Andria dona 100 mascherine alla Protezione civile

Gesto di solidarietà nei confronti dei volontari dell’associazione Naturalista Federiciana Verde Onlus

Da diverse settimane la curva dei contagi continua a scendere in tutte le regioni ma non per questo, secondo gli esperti, bisogna abbassare la guardia. Anzi, con l'avvio della fase 3 le precauzioni, come distanziamento sociale e l'utilizzo di dispositivi di protezione, devono essere rispettate.

Pertanto, in questa nuova fase dell'emergenza sanitaria, proseguono le donazioni di mascherine protettive da parte di aziende e singoli utenti. Nel pomeriggio dello scorso mercoledì 3 giugno, un'azienda tessile di Andria -Top Italia Moda di Giuseppe Lops- è scesa in campo per combattere l'emergenza Coronavirus con una donazione di 100 mascherine – prodotte dallo stesso stabilimento - all'associazione Naturalista Federiciana Verde OnlusProtezione Civile.

I volontari dello storico sodalizio – attivo da circa 20 anni ad Andria, per l'intuizione e la volontà di un pioniere del settore, il compianto prof. Francesco Martiradonna – operano per la tutela della natura assicurando salubrità e miglioramento delle risorse ambientali.

Nella difficile battaglia contro l'epidemia ogni contributo fatto con entusiasmo ha un valore enorme, e in questi giorni l'impegno di cittadini e imprese per sostenere associazioni che operano per il bene del nostro territorio sia sul fronte sociale che ambientale, mostra ancora una volta, un valore umano altissimo.
Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutte le notizie sulla pandemia che ha cambiato il mondo

1210 contenuti
Altri contenuti a tema
Conte firma il decreto ristoro, risorse a fondo perduto per le categorie danneggiate dal Dpcm Conte firma il decreto ristoro, risorse a fondo perduto per le categorie danneggiate dal Dpcm "Non ci sono operatori di serie A e di serie B, ma dobbiamo scongiurare il lockdown generalizzato"
Coronavirus: dilaga la protesta dei barman di Andria sui social Coronavirus: dilaga la protesta dei barman di Andria sui social Tra gli altri, spunta il dissenso di Mario Francesco Caldarola contro il nuovo decreto
Coronavirus, balzo dei contagi nella provincia Bat: sono 142, in Puglia 611 nuovi positivi Coronavirus, balzo dei contagi nella provincia Bat: sono 142, in Puglia 611 nuovi positivi Superati i 15mila casi in Regione dall'inizio dell'emergenza
Domani sit-in di ristoratori e commercianti contro le chiusure legate alla stretta anticovid Domani sit-in di ristoratori e commercianti contro le chiusure legate alla stretta anticovid Anche da Andria dalle ore 11.30, in piazza, a Bari, ci sarà una mobilitazione promossa dalla Fipe Bari-Bat
A Canosa di Puglia riattivato il presidio post Covid A Canosa di Puglia riattivato il presidio post Covid Decisione presa a causa dell'aumento dei contagi e dei ricoveri nell'ospedale di Bisceglie
424 nuovi casi Covid in Puglia. Nella provincia Bat 42 positivi e un decesso 424 nuovi casi Covid in Puglia. Nella provincia Bat 42 positivi e un decesso Superati gli ottomila casi attualmente positivi in Regione
Covid-19: il Presidio Di Quarto di Palo pubblica avviso per l’utenza, familiari e caregiver Covid-19: il Presidio Di Quarto di Palo pubblica avviso per l’utenza, familiari e caregiver Si tratta di informazioni finalizzati a garantire la sicurezza nella struttura sanitaria
Covid, ristoratori e commercianti in piazza anche in Puglia per dire no alle chiusure Covid, ristoratori e commercianti in piazza anche in Puglia per dire no alle chiusure La manifestazione "Siamo a terra" organizzata a Bari dal sindacato Fipe si svolgerà mercoledì mattina
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.