Strada dissestata nelle campagne andriesi
Strada dissestata nelle campagne andriesi
Territorio

Comitato Agricoltori Andriesi: «Le strade dissestate mettono a serio rischio le nostre vite»

Il segretario Natale Zagaria: «A chi dovrebbe interessarsi di questa situazione chiediamo un intervento che abbia dei riscontri celeri»

«Negli ultimi mesi - si legge in una nota del Comitato Liberi Agricoltori Andriesi - si parla ininterrottamente della situazione in cui versano le strade urbane della città di Andria ma tanti cittadini non sono ancora accuratamente informati sulla situazione delle strade dell'agro andriese. Dopo la bella notizia che ci è arrivata dagli organi di stampa per la parziale riapertura della SP.2 (Andria-Canosa), da noi del C.L.A.A. molto apprezzata, si ritorna a parlare della strada comunale che parte dal quartiere San Valentino e termina in contrada Santa Brigida, la quale versa in uno stato pietoso in parecchi tratti. Imprenditori e agricoltori sono costretti ad attraversare questa strada per raggiungere le proprie aziende agricole e i fondi per effettuare i lavori».

Il Segretario del C.L.A.A., per. agr. Natale Zagaria, dichiara: «Già nel 2021 questa strada fu sistemata dai fondi riuniti grazie al contributo delle tante aziende agricole presenti in quell'area ma a distanza di circa un anno non sono in condizione di rimettere altri soldi per sistemare nuovamente quel tratto di strada di proprietà pubblica. Oltre alla situazione del dissesto del manto stradale c'è un'altra questione che riguarda la sicurezza stradale in due punti fondamentali: al primo punto è presente una scarpata di decine di metri ma il guardrail non è più presente a causa di un incidente di qualche anno fa in cui non c'è nessun segnale che indica il problema; nell'altro punto, a pochi metri dal primo, è presente un'altra scarpata con assenza di muretto distrutto qualche mese fa da un altro incidente. Entrambi si ritrovano in due punti molto pericolosi per la presenza di due curve a gomito.

Questa strada è stata utilizzata molto da chi doveva raggiungere il comune di Canosa di Puglia e viceversa da chi doveva raggiungere Andria a causa della strada SP2 bloccata per i lavori di allargamento. A chi dovrebbe interessarsi di questa situazione chiediamo un intervento che abbia dei riscontri celeri perché forse non si rendono conto che stanno mettendo a serio rischio le nostre vite. Ricordiamoci che determinate strade sono anche chiamate le "Strade dell'Olio" dove chi vorrebbe visitare il nostro pregiato territorio, costituito da piante ultracentenarie, non può distruggere i propri mezzi e questo è un altro enorme danno che una politica locale ed amministrativa distratta, a momenti inesistente, non può trascurare. Chiediamo semplicemente di essere rispettati, come cittadini, come lavoratori e come elettori che, spesso, continuano a sbagliare le proprie scelte. Questa si che potrebbe essere l'unica nostra e sola cola ma a questo si porrà rimedio viste le continue delusioni», ha concluso il Segretario del C.L.A.A. Zagaria.
StradeAgriStradeAgriStradeAgriStradeAgriStradeAgriStradeAgriStradeAgriStradeAgriStradeAgriStradeAgriStradeAgriStradeAgri
  • agricoltura
Altri contenuti a tema
Puglia sferzata da temporali e grandinate: quella del 2022 è la peggior estate dell'ultimo decennio Puglia sferzata da temporali e grandinate: quella del 2022 è la peggior estate dell'ultimo decennio E' quanto emerge dall'analisi della Coldiretti Puglia, sulla base dei dati dell'European Severe Weather Database (Eswd)
Finanziamenti regionali per la riqualificazione di trulli e edifici tipici delle aree agricole Finanziamenti regionali per la riqualificazione di trulli e edifici tipici delle aree agricole Il bando sarà attivo dal 12 settembre. Le modalità di partecipazione all'Avviso pubblico a favore dei privati
200 mln di euro quale primo aiuto alle aziende agricole colpite dagli effetti della siccità 200 mln di euro quale primo aiuto alle aziende agricole colpite dagli effetti della siccità Coldiretti Puglia plaude alla decisione del Consiglio dei ministri
La Flai CGIL chiede assunzioni dirette da parte dell'Arif e l'avvio della stabilizzazione dei precari La Flai CGIL chiede assunzioni dirette da parte dell'Arif e l'avvio della stabilizzazione dei precari L'accesso al lavoro, un tema delicato su cui torna a battersi il Sindacato
A causa delle siccità, rischio crack per 20mila aziende pugliesi A causa delle siccità, rischio crack per 20mila aziende pugliesi La Puglia, tra l'altro, ha il triste primato nazionale di essere la regione d'Italia dove piove meno
Crisi idrica: servono nuovi invasi, 144 i litri consumati pro capite ad Andria giornalmente Crisi idrica: servono nuovi invasi, 144 i litri consumati pro capite ad Andria giornalmente Negli invasi artificiali per l'assenza di piogge mancano oltre 70 milioni di metri cubi d'acqua rispetto alla capacità
Aumenta del 20% il consumo di frutta e verdura per colpa del caldo torrido Aumenta del 20% il consumo di frutta e verdura per colpa del caldo torrido Pur a fronte dell'aumento dei prezzi, i consumatori preferiscono sempre più comprare prodotti a chilometri 0
Caldo record, agricoltura allo stremo: incontro urgente con il prefetto della Bat Valiante Caldo record, agricoltura allo stremo: incontro urgente con il prefetto della Bat Valiante Cresce la mobilitazione. Cia Puglia sottolinea la drammaticità dell'attuale situazione
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.