Leo Carriera
Leo Carriera
null

Chiusure domenicali, Carriera (Confcommercio Bari-Bat): «Necessario conciliare le esigenze di tutti»

L'opinione del direttore di Confcommercio Bari-Bat su questo idelicato tema economico-sociale

La questione delle aperture domenicali, tornata prepotentemente nell'agenda politica a seguito delle dichiarazioni del vicepresidente del consiglio Luigi Di Maio, ha coinvolto nel dibattito anche e soprattutto i rappresentanti degli operatori commerciali.

«Come Confcommercio abbiamo sempre mostrato criticità verso la completa liberalizzazione sulle aperture domenicali» ha commentato Leo Carriera, direttore Confcommercio Bari-Bat. «Se le nuove normative saranno capaci di superare alcuni errori del passato, ben venga ma è necessario fare attenzione a conciliare le esigenze di tutti: consumatori, imprese e lavoratori del settore. Bisogna ragionarci su, senza preconcetti e come Confcommercio stiamo eseguendo anche noi le valutazioni sull'impatto che la nuova regolamentazione potrebbe avere».

Le liberalizzazioni hanno rappresentato un bene o un male per i commercianti?
«Il commercio, a partire dalla riforma Bersani, è stato forse il settore più strettamente interdipendente dalle liberalizzazioni. Queste hanno comportato numerose e profonde variazioni ed, in taluni casi, notevoli costi sociali. Tuttavia, il nostro modello di pluralismo distributivo resta un modello valido perché, nonostante il periodo di crisi ed alcune inevitabili chiusure, è stato capace di sopravvivere» ha rimarcato l'esponente biscegliese dell'organizzazione.

Quale potrebbe essere il giusto equilibrio tra esigenze di consumatori e negozianti?
«Credo bisogni ragionare sulle feste civili e religiose, aprendosi al confronto e trovando insieme una risposta. Mi sembra necessario, inoltre, considerare anche le esigenze di tutti quei territori che fanno del turismo la loro risorsa primaria, senza che diventi facilmente un pretesto immotivato per aggirare la nuova regolamentazione» ha concluso Carriera.
  • confcommercio
Altri contenuti a tema
Inciviltà al mercato, Scarcelli (Fiva): “Non si faccia di tutta l’erba un fascio” Inciviltà al mercato, Scarcelli (Fiva): “Non si faccia di tutta l’erba un fascio” Il rappresentante degli ambulanti della Confcommercio Andria contro i pochi che deturpano l’ambiente
Ad Andria nasce la Confcaseari: l’associazione per dare valore ai prodotti caseari Ad Andria nasce la Confcaseari: l’associazione per dare valore ai prodotti caseari Claudio Sinisi (Confcommercio): “Il nostro obiettivo è fare rete in ogni settore produttivo"
"Blitz" al mercato generale, Sinisi: "Ma di cosa parliamo?" "Blitz" al mercato generale, Sinisi: "Ma di cosa parliamo?" La Confcommercio Andria chiarisce: “Un semplice sopralluogo, siamo imprenditori non facciamo azioni a sorpresa”
Matera: "Nessuno ha mai pensato che i fruttivendoli fossero gli avvelenatori della città" Matera: "Nessuno ha mai pensato che i fruttivendoli fossero gli avvelenatori della città" L'assessore alla Polizia Locale replica alla Confcommercio
“Non ci stiamo ad essere considerati gli avvelenatori dei cittadini” “Non ci stiamo ad essere considerati gli avvelenatori dei cittadini” I fruttivendoli della Fida Confcommercio Andria alzano la voce contro i controlli effettuati dall’amministrazione
Presentazione del marchio “Buoni dentro” all’Istituto Colasanto di Andria Presentazione del marchio “Buoni dentro” all’Istituto Colasanto di Andria La scuola al servizio della salute e dell'ambiente
Nasce il consorzio “Mercati In Città Andria” Nasce il consorzio “Mercati In Città Andria” Iniziativa promossa da Confcommercio Andria. Presidente Michele Scarcelli, vice Gaetano Liso
Mercato settimanale ad Andria, a caccia di soluzioni per il rilancio Mercato settimanale ad Andria, a caccia di soluzioni per il rilancio Nei giorni scorsi si è svolto un incontro nella sede della Confcommercio Andria
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.