bike sharing Andria
bike sharing Andria
Vita di città

Bike sharing e Andria, un amore mai del tutto sbocciato

Tra sospensione del servizio ed episodi di inciviltà, la bicicletta pare essere una chimera in città

Era il lontano gennaio 2011 quando l'amministrazione comunale presentò il nuovo servizio cittadino di trasporto con biciclette, "Andriainbici", portando Andria ad essere tra le prime città della Puglia ad attivare un'opportunità di mobilità alternativa.

Sono ormai trascorsi circa sei anni da quella data, e si può affermare con certezza che il rapporto tra questo nuovo servizio (che, nelle intenzioni, sarebbe risultato di sicuro beneficio per la vita del cittadino andriese e dello spazio cittadino in generale) e la città federiciana non è stato affatto idilliaco. Il servizio è sospeso dalla serata dello scorso 21 ottobre per cessazione del contratto di gestione della ditta affidataria, Bicincittà srl. Dallo scorso febbraio fino a settembre, ricordando anche una sospensione del servizio a luglio per pochi giorni, il trasporto locale con biciclette era stato riavviato (dopo un'altro precedente stop) in via sperimentale, con alcune novità come le biciclette di colore giallo e un apposita sorveglianza della Polizia Municipale decisa dall'amministrazione comunale per evitare il moltiplicarsi di episodi di inciviltà, quali furto e danneggiamenti ai mezzi a due ruote. Evidentemente, l'esperimento si è rivelato fallimentare, dal momento che si possono ancora ammirare biciclette assenti dalle rispettive postazioni o alcune, qualora presenti, private persino del loro sellino (in piazza Marconi l'ultimo episodio di tal genere) o danneggiate in altro modo. Sarà pur vero che il servizio non è stato così tenuto in considerazione da chi l'ha istituito, ma l'aspetto peggiore è il proliferare dell'inciviltà e un senso di responsabilità comune che non esiste nemmeno sul nostro vocabolario.

Si invita tutta la comunità ad un maggiore senso civico per quanto riguarda i servizi pubblici, a cui tutti hanno il diritto di accedere per usufruirne nella loro completezza: quando un determinato servizio è mal curato da chi di dovere, esiste il dono della parola per esprimere il proprio dissenso: rubare o danneggiare non costituiscono soluzioni idonee.
IMG WAIMG WA
  • bike sharing andria
Altri contenuti a tema
Bike sharing, Zingaro (Pd Andria): "Ennesimo investimento incompiuto per la città". Il VIDEO Bike sharing, Zingaro (Pd Andria): "Ennesimo investimento incompiuto per la città". Il VIDEO "Tale servizio, in realtà mai usufruito dalla comunità, è defunto nonostante si continuino a pagare i canoni"
"Andria(non)inbici", da oggi servizio sospeso "Andria(non)inbici", da oggi servizio sospeso Gli utenti avvisati in serata con una mail, altro stop lo scorso luglio
Bike sharing, Colasuonno: «È la cronaca di una morte annunciata» Bike sharing, Colasuonno: «È la cronaca di una morte annunciata» L'ex consigliere contro «la fine ingloriosa» del servizio locale
Bike Sharing, arriva l’avviso di sospensione del servizio Bike Sharing, arriva l’avviso di sospensione del servizio L’associazione Io Ci Sono denuncia: «Sarà smantellato per mancato pagamento»
Bike Sharing, Di Pilato: «I cittadini devono preservare il servizio» Bike Sharing, Di Pilato: «I cittadini devono preservare il servizio» La nota della Presidente del Consiglio entusiasta per la riattivazione
Bike sharing, riparte il servizio. Attivo sino a settembre 2016 Bike sharing, riparte il servizio. Attivo sino a settembre 2016 Giorgino: «Mobilità alternativa». Tre mesi gratis per i vecchi abbonati
Piazza Santa Maria Vetere: "abbattuta" una colonnina del bike sharing Piazza Santa Maria Vetere: "abbattuta" una colonnina del bike sharing Atto vandalico ai danni di un servizio sospeso in attesa di ripartenza
Bike sharing, Vurchio: «Servizio mai decollato» Bike sharing, Vurchio: «Servizio mai decollato» Il capogruppo del PD pungola l'amministrazione comunale
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.