Presentazione del nuovo ospedale di Andria
Presentazione del nuovo ospedale di Andria
Politica

Associazione Schierarsi, Nuovo Ospedale: "Contro il dileggio di Andria la sindaca Bruno si dimetta"

"Perché non si chiede conto della centrale operativa del 118 ancora inesistente nella BAT?"

"Più che consiglieri comunali, Civita, Faraone e Di Pilato dovrebbero fare i veggenti, poiché hanno azzeccato anche il rinvio dell'incontro previsto in Regione sul nuovo ospedale di secondo livello da 400 posti con polo universitario di Andria. Quindi, mentre si procede con tutte le altre nuove strutture sanitarie pugliesi, compreso il nuovo ospedale di Bisceglie, la città di Andria resta ancora nel dimenticatoio della politica regionale e locale. Concordiamo, a questo punto, sulla necessità delle dimissioni del Sindaco Giovanna Bruno, in segno di protesta contro questo continuo dileggio della nostra città. Peraltro il Sindaco è stato stranamente silente, in questi ultimi mesi, su questa opera pubblica che risulterebbe, storicamente, la più rilevante per la città di Andria per investimento. Come silenti si continua ad essere sulla situazione sempre più preoccupante dell'Ospedale Bonomo. Ed a proposito di silenzi, ormai troppi, perché non si chiede conto della centrale operativa del 118 ancora inesistente nella BAT? Fu deciso, in Consiglio regionale, di farla esattamente a dicembre scorso ed è indispensabile per "indirizzare" correttamente e rapidamente le ambulanze per le strade della provincia BAT. Perché non realizzarla ad Andria? Ah no, scusate, noi siamo la "Città Cenerentola", buona solo a dare i voti quando arrivano le varie elezioni e basta.
In qualche caso, fortunatamente, ci salva l'operosità dei privati. Una piscina è stata riaperta al pubblico in città, ma non è quella comunale, i cui tuffi all'interno sono ancora solo quelli dei ragni sulle ragnatele. Forse i nostri politici dovrebbero andare a chiedere al privato come fare!
Attenzione, però, siamo anche la città di qualche record! "Grazie" a qualcuno che in passato ha speso più di quanto le casse comunali potevano permettersi, siamo la città da record per le tasse, lo siamo da qualche anno e lo saremo per molti anni a venire. Ad Andria sia l'IMU che l'addizionale Irpef si pagano al massimo previsto dalla Legge.
Cari andriesi, con tutti i servizi che la città offre, con il nuovo Ospedale, anzi, il "Policlinico" che vi hanno realizzato alle porte della città, ci sta che per vivere qui si paghi qualcosa in più, non vi sembra?"
E' quanto scrivono gli aderenti dell'associazione nazionale "Schierarsi" della piazza di Andria.
  • Comune di Andria
  • Sanità
  • Ospedali
  • Ospedale Bonomo
  • sindaco di andria
  • Riordino Ospedaliero Puglia
  • Nuovo ospedale di andria
  • personale sanitario
  • Comitato nuovo ospedale di Andria
Altri contenuti a tema
Le associazioni cittadine contro la bretella sud della tangenziale, mentre si dimette il capogruppo del Pd Le associazioni cittadine contro la bretella sud della tangenziale, mentre si dimette il capogruppo del Pd Intanto ieri il Consiglio di Stato non si è pronunciato sulla sospensiva chiesta dal Comune di Andria. Si andrà a sentenza
Associazione Schierarsi: "Meglio una piccola stazione o un grande ospedale?" Associazione Schierarsi: "Meglio una piccola stazione o un grande ospedale?" Una riflessione sulle due prossime importanti opere pubbliche di Andria
Approvato raddoppio ferroviario Andria-Barletta e la realizzazione di una Casa - Ospedale di Comunità Approvato raddoppio ferroviario Andria-Barletta e la realizzazione di una Casa - Ospedale di Comunità Nel corso della massima assise cittadina di ieri 28 febbraio
Restauro e riuso di Palazzo Ducale: pubblicato il bando per l'appalto integrato Restauro e riuso di Palazzo Ducale: pubblicato il bando per l'appalto integrato Un recupero completo degli spazi distribuiti nei quattro livelli dell’edificio, che trasformeranno lo storico palazzo in un polo culturale
Periti agrari esclusi dal bando servizio esternalizzato UMA: le critiche del Collegio provinciale Periti agrari esclusi dal bando servizio esternalizzato UMA: le critiche del Collegio provinciale La richiesta di spiegazioni rivolta all'Amministrazione comunale: "Un vero e proprio sgarbo istituzionale"
Centro di aggregazione Fornaci: la Giunta comunale da il via libera al progetto di fattibilità tecnico-economica Centro di aggregazione Fornaci: la Giunta comunale da il via libera al progetto di fattibilità tecnico-economica Intervento di manutenzione straordinaria
In giunta il ponte Bailey e messa in sicurezza del Canale Ciappetta-Camaggio In giunta il ponte Bailey e messa in sicurezza del Canale Ciappetta-Camaggio Approvato il progetto di fattibilità tecnico-economica
Ad Andria al via le candidature per l'esternalizzazione del servizio Uma Ad Andria al via le candidature per l'esternalizzazione del servizio Uma Ecco tutte le informazioni utili per gli interessati
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.