Wedding plan
Wedding plan
Enti locali

Altre tre sale ricevimenti autorizzate alla celebrazione di matrimoni civili

Si vanno ad aggiungere alle precedenti 7 sale, autorizzate nel novembre del 2019

Con la deliberazione n.5 del 14 gennaio u.s., assunta dal Commissario prefettizio Tufariello, sono aumentati i luoghi dove è possibile ad Andria celebrare i matrimoni e le unioni civili. Infatti, facendo seguito ad una precedente deliberazione dello stesso Commissario prefettizio del novembre 2019, alle iniziali sette sale se ne sono aggiunte altre tre, portando adesso a dieci il numero dei luoghi autorizzarti nel territorio cittadino. Una procedura, quella dei matrimoni civili celebrati fuori dalle sedi comunali, già in uso nelle città limitrofe, dove tutto ciò era realtà addirittura anche da alcuni anni.

Le autorizzazioni comunali sono state quindi emanate nei confronti della "Weddings & Events" S.a.S, a Cannone Nunzio S.a.S. & C. ed a Pietro Zito.

Come si ricorderà, su questa autentica rivoluzione per il Comune di Andria si espresse proprio l'artefice di questa modifica, ovvero l'ex assessore agli Affari Generali Giovanna Bruno: «È stata finalmente resa esecutiva la delibera comunale del 16 luglio 2018, che aveva dato l'avvio ad un percorso di individuazione di 7 sale ricevimenti (Antichi Sapori, Relais Sant'Agostino, Nymphaeum Ricevimenti, Palazzo Arnieci, Tenuta Montevitolo, Terre di Traiano, Villa Carafa) con l'obiettivo di offrire ai futuri sposi la possibilità di celebrare il loro matrimonio non più solo nella sala comunale».

Era il 18 ottobre del 2019 quando l'ex delegato agli Affari Generali, Giovanna Bruno, aggiunse: «Alla conclusione della procedura in sinergia con la commissione tecnica, tutto era pronto per l'attuazione dell'iniziativa che, alla caduta dell'amministrazione, è rimasta nei cassetti di qualche ufficio impolverato».
  • Comune di Andria
  • gaetano tufariello
Altri contenuti a tema
1 Onda d'Urto: "E l’igiene nelle scuole di Andria?" Onda d'Urto: "E l’igiene nelle scuole di Andria?" "Cogliamo il momento di massima attenzione sull’igiene e ci chiediamo in quali condizioni sono gli ambienti scolastici di Andria"
Si è costituito ad Andria il Comitato cittadino di ItaliaViva Si è costituito ad Andria il Comitato cittadino di ItaliaViva A guidarlo è la coordinatrice Angela Lasorsa
Tangenziale ovest di Andria, Nino Marmo presenta esposto all'Anac Tangenziale ovest di Andria, Nino Marmo presenta esposto all'Anac “Continua la battaglia contro opera inutile e dannosa” sottolinea l'esponente di Forza Italia
Trasporto pubblico locale: Nino Marmo sollecita Tufariello a predisporre progetti per ottenere finanziamenti Trasporto pubblico locale: Nino Marmo sollecita Tufariello a predisporre progetti per ottenere finanziamenti Incontro stamane con l’assessore regionale Giannini ed il Presidente della Provincia Lodispoto
Il Giudice del Lavoro dà ragione al Comune nella vertenza contro la dirigente Fornelli Il Giudice del Lavoro dà ragione al Comune nella vertenza contro la dirigente Fornelli Il Tribunale di Trani ha rigettato le istanze mosse contro l’Amministrazione Giorgino condannando al pagamento delle spese processuali
Prevenzione dal Coronavirus, i dipendenti comunali scrivono al Commissario Tufariello Prevenzione dal Coronavirus, i dipendenti comunali scrivono al Commissario Tufariello Richiesta distribuzione di sapone liquido e alcol per disinfettare le superfici di lavoro
Ad Andria l'europarlamentare Casanova: forse l'annuncio della candidatura di un Sindaco targato Lega Ad Andria l'europarlamentare Casanova: forse l'annuncio della candidatura di un Sindaco targato Lega Lunedì 24 febbraio ci saranno anche il coordinatore provinciale Riviello, il responsabile Enti locali Giorgino ed il coordinatore cittadino Miscioscia
Cooperative sociali: il Comune verserà il 70% debitoria 2019 entro il 28 febbraio 2020 Cooperative sociali: il Comune verserà il 70% debitoria 2019 entro il 28 febbraio 2020 I rappresentanti delle cooperative sociali intervenuti hanno garantito la prosecuzione dei servizi
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.