Amianto
Amianto
Territorio

Allarme amianto, ecco la nuova iniziativa di Legambiente

Con il numero verde gli enti potranno richiedere un sopralluogo

Un milione e 750 mila metri cubi la presenza complessiva di amianto in tutta la Puglia dove sono cinquemila i tetti interessati dal problema per una superficie totale di un milione e 140 mila metri quadri. É questo il dato allarmante emerso in occasione della presentazione a Bari di "Puglia eternit free", la prima campagna regionale di informazione sul rischio amianto promossa da Legambiente Puglia con il patrocinio dell'assessorato alla Qualità dell'ambiente della Regione Puglia e con la collaborazione di 'Teoremà, attiva nel settore delle bonifiche.

Legambiente con "Puglia eternit free" offre consulenza gratuita per individuare manufatti in cemento amianto e tramite il numero verde 800 131 026 i cittadini ed enti potranno richiedere un sopralluogo tecnico gratuito al fine di censire l'eventuale presenza di materiali e/o manufatti contenenti amianto. In caso di esito positivo, quanti ne faranno richiesta saranno affiancati nella compilazione della scheda di autonotifica al fine di procedere al censimento previsto per legge. Questo progetto, insieme ad "Amianto zero", non mira soltanto alla semplice sensibilizzazione: infatti, la Provincia Bat ha previsto che, per ciascun intervento proposto e approvato, si possa ottenere fino a 5mila euro di contributo. «Noi aiutiamo i cittadini a sostenere le spese - dice Vito Bruno, dirigente del settore Ambiente e area Legale della Provincia Bat - e loro, attraverso le autodenunce, ci aiutano a completare il censimento a terra dei tanti manufatti ancora esistenti. Sono proprio le situazioni di microamianto le più difficili da individuare». Ed è la pervasività dell'amianto a preoccupare persino più delle grandi discariche.

Tra gli obiettivi del progetto di Legambiente, a cui hanno aderito dieci comuni tra cui Trani, c'é anche quellola di fornire ai pugliesi gli strumenti per difendersi dalla fibra killer. «Chiediamo alla Regione Puglia - aggiunge Tarantini - di approvare definitivamente il Piano Regionale Amianto e di stanziare le risorse economiche necessarie per garantire la rimozione e la bonifica delle strutture contaminate dalla fibra killer. È imprescindibile inoltre la realizzazione di un'impiantistica regionale di trattamento e smaltimento a supporto delle auspicabili operazioni di bonifica».
Carico il lettore video...
  • legambiente puglia
Altri contenuti a tema
Depuratore di Andria ancora sottodimensionato ma entro l'anno si concluderanno i lavori di adeguamento Depuratore di Andria ancora sottodimensionato ma entro l'anno si concluderanno i lavori di adeguamento Lo stato delle acque reflue sotto la lente di ingrandimento di Legambiente Puglia
Spiagge e fondali più puliti grazie all’intervento di Legambiente e dei subacquei andriesi Spiagge e fondali più puliti grazie all’intervento di Legambiente e dei subacquei andriesi Domenica 2 agosto nella zona Levante di Barletta, i volontari rimuovono 700 chilogrammi di rifiuti
Turismo: Castel del Monte, Parco dell'alta Murgia e via Traiana tra le proposte di Legambiente e Touring Club Italiano Turismo: Castel del Monte, Parco dell'alta Murgia e via Traiana tra le proposte di Legambiente e Touring Club Italiano Il nostro territorio ricompreso tra gli 8 itinerari suggestivi di Puglia nella guida online con proposte per il turismo di prossimità
“Lega Ambiente” Andria: nasce il progetto "Puglia Rete Solidale Anticovid-19" “Lega Ambiente” Andria: nasce il progetto "Puglia Rete Solidale Anticovid-19" Professionisti, aziende, istituti scolastici e liberi cittadini donano materiale autoprodotto da stampanti 3D
Legambiente Puglia premia i comuni "ricicloni". Male Andria che scende al 58,8% Legambiente Puglia premia i comuni "ricicloni". Male Andria che scende al 58,8% Bitritto vince lo scudetto "rifiuti free", mentre Bari passa dal 40 al 43,3 % di raccolta differenziata
Con l'ok del Governo Francesco Tarantini è ufficialmente il presidente del Parco dell'alta Murgia Con l'ok del Governo Francesco Tarantini è ufficialmente il presidente del Parco dell'alta Murgia Legambiente Puglia: «Segno di riconoscimento per tutti noi»
Parco nazionale dell'alta Murgia: Francesco Tarantini di Legambiente proposto come Presidente Parco nazionale dell'alta Murgia: Francesco Tarantini di Legambiente proposto come Presidente L'annuncio dato dai parlamentari del M5S. Si sblocca anche l'impasse per la presidenza del parco del Gargano
Goletta Verde: unico dato preoccupante per la Bat è per Trani-Boccadoro Goletta Verde: unico dato preoccupante per la Bat è per Trani-Boccadoro Puglia, 3 gli impianti che continuano a scaricare nel sottosuolo; critici il 23% dei depuratori e il 24% è soggetto a scarichi anomali
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.