Abbandono incontrollato di rifiuti in via Eritrea ad Andria
Abbandono incontrollato di rifiuti in via Eritrea ad Andria
Territorio

Abbandono incontrollato di rifiuti in via Eritrea ad Andria

I residenti chiedono più controlli nei confronti degli incivili

Episodi di abbandono dei rifiuti si registrano in vari punti del nostro territorio, dalle campagne ai centri cittadini, causando degrado ambientale.

In via Eritrea, di fronte all'Istituto Scolastico Mons. Di Donna, nei giorni scorsi, sono state abbandonate cataste di rifiuti, diventate panacea per roditori e cani randagi.

I piccoli esercenti della zona lamentano i danni causati dalla spazzatura che si accumula vicino al ponte Bailey .

In queste ore, gli operatori della Sangalli hanno provveduto a ripulire la zona. Nonostante l'impegno dell'impresa di raccolta e della gran parte della popolazione, ci sono ancora cittadini che imperterriti non si curano dei danni che provocano all'ambiente e al decoro della città.

Bisognerebbe forse potenziare le "videotrappole", solo così si potrebbe disincentivare l'abbandono della spazzatura nei punti più critici della città. E a quel punto gli incivili non avrebbero più scampo. Alcuni "zozzoni" sono già stati beccati.

Servirebbe un piano straordinario di controlli unito ad una buona campagna di sensibilizzazione per chi negli anni dovesse aver dimenticato le regole della racconta differenziata.

Va ricordato, inoltre, che l'abbandono dei rifiuti su suolo pubblico è un reato punito dalla legge.
Abbandono incontrollato di rifiuti in via Eritrea ad Andria
  • Rifiuti
Altri contenuti a tema
Raccolta rifiuti: da domani sabato 18 maggio il servizio riprenderà regolarmente Raccolta rifiuti: da domani sabato 18 maggio il servizio riprenderà regolarmente La nota del Commissario Tufariello, tranquillizza la cittadinanza. Lunedì 20 maggio riaprirà l'isola ecologica
Rifiuti, Forum Ambiente Salute Andria: "No all'abbandono indiscriminato. Presto soluzioni per l'isola ecologica" Rifiuti, Forum Ambiente Salute Andria: "No all'abbandono indiscriminato. Presto soluzioni per l'isola ecologica" Il ringraziamento rivolto alla Guardia di Finanza per la scoperta di un deposito di rifiuti in un opificio abbandonato
Disservizi nella raccolta differenziata ad Andria: i chiarimenti della Sangalli Disservizi nella raccolta differenziata ad Andria: i chiarimenti della Sangalli Vicinanza alla popolazione. Questioni non imputabili all'Impresa Sangalli
Raccolta differenziata: problemi per la raccolta dell'umido e degli oggetti ingombranti Raccolta differenziata: problemi per la raccolta dell'umido e degli oggetti ingombranti Numerose segnalazioni circa mancate raccolte avvenute in alcune zone della città
Gestione rifiuti in Puglia: arriva il disegno di legge regionale Gestione rifiuti in Puglia: arriva il disegno di legge regionale E intanto ad Andria non si conosce la data della riapertura dell'isola ecologica di via Stazio
Rifiuti: chiusa a data da destinarsi l'isola ecologica di via Stazio Rifiuti: chiusa a data da destinarsi l'isola ecologica di via Stazio A monte questioni amministrative: possibili problemi anche per gli impianti dell'umido e del secco
Vurchio (Pd): "Aumento della TARI, il ricordo di Giorgino & company è tornato alla memoria degli andriesi" Vurchio (Pd): "Aumento della TARI, il ricordo di Giorgino & company è tornato alla memoria degli andriesi" "Siamo solo all'inizio del post Giorgino. I cittadini andriesi lo ricorderanno poco e spesso per i tanti danni generati"
Banchetto notturno di cani tra i rifiuti abbandonati nel centro cittadino Banchetto notturno di cani tra i rifiuti abbandonati nel centro cittadino E' accaduto in via Annunziata: "Malgrado i proclami apodittici dei nostri amministratori, qui regna il degrado"
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.