La Burrata di Andria IGP
La Burrata di Andria IGP
Viva Food

La Burrata di Andria IGP eccellenza in vetrina al Cibus 2018

Mennea: «Vogliano condividere i valori della tradizione»

Un viaggio da Andria fino a Parma per aprire una finestra ai mercati di tutto il mondo, per esportare l'eccellenza e il gusto tutto nostrano di un prodotto tipico come la Burrata di Andria IGP. L'Indicazione Geografica Protetta riconosce alla burrata di Andria una qualità e una reputazione unica, tutelandone la produzione, che deve seguire un preciso disciplinare di produzione secondo criteri stringenti, e la tracciabilità.

Da questi presupposti è nato il Consorzio di Tutela della burrata di Andria IGP, che riunisce realtà d'eccellenza del territorio con la finalità di promuovere e valorizzare questo prodotto a marchio d'origine. Da lunedì fino a domani il consorzio è presente al Cibus 2018, evento fieristico tra i più importanti a livello nazionale ed internazionale, dedicato ai prodotti del settore.

«La scelta della partecipazione al Cibus 2018, quale vetrina a livello internazionale per la Burrata di Andria IGP, risulta in linea con gli obiettivi strategici che il Consorzio di Tutela persegue ai fini della globalizzazione dei consumi del prodotto con conseguente aumento dei volumi di produzione e vendita» scrive Francesco Mennea, coordinatore del Consorzio della burrata di Andria IGP.

«La partecipazione all'evento è stata individuata quale migliore strumento, nel breve periodo, al fine di informare buyer e consumatori di tutto il mondo, della nuova presenza sul mercato del prodotto a marchio di origine Burrata di Andria IGP – continua Mennea - che, ricordiamolo, è riconosciuto e tutelato e garantisce tradizione, qualità e tracciabilità ai consumatori. Un appuntamento importante, dunque, che permette di conoscere a tutti il prodotto originale a marchio d'origine Burrata di Andria IGP attraverso le attività informative e di degustazione che si svolgono all'interno del Padiglione 4.1 Stand A 054 permettendo al pubblico presente di apprezzare le qualità del prodotto originale e garantito oltre a ricevere le opportune informazioni sulla storia e sulle caratteristiche distintive del prodotto.

Ancora un risultato positivo raggiunto dal Consorzio di tutela che dimostra quanto sia premiante il valore dell'associazionismo che proprio a qui Parma, città che ospita la fiera, trova l'espressione più alta. Solo uniti si ottengono risultati che vanno oltre le aspettative dei singoli, per questo il Consorzio di tutela invita tutti i Caseifici di Puglia che vogliano condividere i valori di tradizione e qualità intrinseci al prodotto a marchio d'origine Burrata di Andria IGP, ad aderire al piano dei controlli previsti dal Disciplinare di produzione ed a far parte del Consorzio nella convinzione che uniti si vince.

Invitiamo tutti, pertanto, a visitare lo stand del Consorzio presso il Padiglione 4.1 Stand A054 e a seguire l'evento anche attraverso il nostro sito internet www.burratadiandria.it e sui social. D'ora in poi solo Burrata di Andria IGP, l'originale è con la testa».
  • Consorzio per tutela e valorizzazione della burrata di Andria I.G.P.
Altri contenuti a tema
Lunga intervista di RAI Radio Live su Andria ed il Consorzio della Burrata di Andria IGP Lunga intervista di RAI Radio Live su Andria ed il Consorzio della Burrata di Andria IGP Sono state ricordate sia la storia sia le caratteristiche della nostra Eccellenza ormai famosa in tutto il mondo
Il Consorzio Burrata di Andria IGP al FICO di Bologna sotto la lente di osservazione del Tg TF1 France Il Consorzio Burrata di Andria IGP al FICO di Bologna sotto la lente di osservazione del Tg TF1 France A Bologna nel tempio delle eccellenze gastronomiche europee
Per il “Gambero Rosso”, la burrata I.G.P. dei “Fratelli Nuzzi” è la migliore d'Italia Per il “Gambero Rosso”, la burrata I.G.P. dei “Fratelli Nuzzi” è la migliore d'Italia I critici gastronomici attribuiscono il punteggio più alto, tanto da posizionarla al 1° posto
Lidia Bastianich alla scoperta della Burrata di Andria IGP Lidia Bastianich alla scoperta della Burrata di Andria IGP La nota conduttrice TV ha incontrato lo chef Pietro Zito ad "Antichi Sapori" a Montegrosso
Tra lampascioni, burrata e olio d'oliva Pietro Zito porta la Puglia a Tokio Tra lampascioni, burrata e olio d'oliva Pietro Zito porta la Puglia a Tokio Il patron di “Antichi Sapori” rappresenta la Puglia alla settimana di Mitsukoshi Italia Week
La rete televisiva francese TF1 trasmette un servizio sulla Burrata di Andria La rete televisiva francese TF1 trasmette un servizio sulla Burrata di Andria Durante il TG delle ore 20.00 una media di ascolto di circa 6 milioni di telespettatori. Il VIDEO
Agricoltura, Dop e Igp, ecco quali sono quelli pugliesi e perché sono in crescita Agricoltura, Dop e Igp, ecco quali sono quelli pugliesi e perché sono in crescita Secondo i dati di Istat ripresi da Coldiretti ci sarebbe un aumento del 26 per cento nel 2018 nell' agroalimentare di qualità
La Burrata di Andria IGP protagonista nella rubrica del TG2 “Eat Parade” La Burrata di Andria IGP protagonista nella rubrica del TG2 “Eat Parade” Il marchio d'origine sta consentendo alla Burrata di Andria di ottenere la giusta considerazione ed il meritato riconoscimento
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.