Caseificio Simone
Caseificio Simone
Viva Food

Caseificio Simone, una famiglia unita nel nome del sapore

Come “nasce” una Burrata Igp

Il Caseificio Simone non avrebbe bisogno di presentazioni. Basterebbe l'odore tipico dei prodotti caseari a sprigionare un'intera gamma di sapori che rimandano alla tradizione, al buono.

Proprio di tradizione si tratta questa volta, quella stessa che è intimamente legata a questo pregevole caseificio: una storia lunga più generazioni, dal bisnonno allevatore al nonno, fino al padre e ai due figli, i fratelli Simone, tutti caparbiamente legati a questi sapori quanto mai da scoprire, riscoprire… ed assaggiare.

Latte selezionatissimo, vera manna, che giunge da Spinazzola e dalla Basilicata e portato ogni giorno ad Andria fino alla creazione finale, quasi fosse il minuto lavoro di artigiani del gusto.

Paste filate appetitose, che nel rispetto totale del disciplinare previsto dal Consorzio della Burrata IGP, completano l'incantesimo e riempiono quel "magico" sacchetto di pasta filata, rigorosamente a mano, con fatica e impegno. Osservare questo procedimento è una vera magia di cui i fratelli Simone, con l'occhio vigile e amorevole del padre, sono depositari. E ciò che ci mostrano è davvero in grado di rievocare la storia di questa grande famiglia di esperti casari.

Simone è anche nodini, ricotta, mozzarelle. Tutto ciò che il nostro territorio così fecondo è in grado di proporre, vere prelibatezze ottenibili dal latte.

«Serve passione e sacrificio» ci racconta Michele Simone, portavoce buono di questi eccelsi sapori ma con l'occhio di chi l'impegno ce lo mette tutto. «Bisogna dare tutto per mantenere una qualità altissima» ci dice, e tutto ciò che abbiamo intorno parla per lui. Difficilmente troveremo una gustosità così eccelsa.



  • agroalimentare
Altri contenuti a tema
Legge anti-spreco alimentare, sottoscritto protocollo con la Regione Legge anti-spreco alimentare, sottoscritto protocollo con la Regione Cia Puglia: "Attivata la filiera virtuosa per destinare le eccedenze agricole alle famiglie bisognose"
Andria, Barletta, Bisceglie e Trani insieme contro gli sprechi alimentari e farmaceutici Andria, Barletta, Bisceglie e Trani insieme contro gli sprechi alimentari e farmaceutici Venerdì 15 febbraio la presentazione del bando regionale
In Puglia buttati annualmente in pattumiera 310mila ton. di cibo: ecco il decalogo antisprechi In Puglia buttati annualmente in pattumiera 310mila ton. di cibo: ecco il decalogo antisprechi Pochi semplici accorgimenti per evitare di buttare il cibo
Decreto legge semplificazione, Coldiretti: "Arriva l'etichetta Made in Italy" Decreto legge semplificazione, Coldiretti: "Arriva l'etichetta Made in Italy" Soddisfazione dai vertici del sindacato di categoria: "Obbligo indicazione di origine di tutti gli alimenti é nostra vittoria"
Marina Mastromauro: «Per Granoro ricordo la grande lezione del mio papà» Marina Mastromauro: «Per Granoro ricordo la grande lezione del mio papà» «Una scelta di campo, preferiamo materie prime pugliesi e italiane»
Antonio Raguso: «Fieri della nostra tradizione centenaria» Antonio Raguso: «Fieri della nostra tradizione centenaria» Felice Sgarra: «Grande attenzione verso l'olio extravergine d'oliva»
Frantoio Raguso, una passione senza tempo Frantoio Raguso, una passione senza tempo Olio pugliese, patrimonio della storia
Montrone Caseificio, non crederete al vostro gusto Montrone Caseificio, non crederete al vostro gusto Esponenti buoni dell'arte casearia di Andria, veri artigiani del sapore
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.