Caseificio Simone
Caseificio Simone
Viva Food

Caseificio Simone, una famiglia unita nel nome del sapore

Come “nasce” una Burrata Igp

Il Caseificio Simone non avrebbe bisogno di presentazioni. Basterebbe l'odore tipico dei prodotti caseari a sprigionare un'intera gamma di sapori che rimandano alla tradizione, al buono.

Proprio di tradizione si tratta questa volta, quella stessa che è intimamente legata a questo pregevole caseificio: una storia lunga più generazioni, dal bisnonno allevatore al nonno, fino al padre e ai due figli, i fratelli Simone, tutti caparbiamente legati a questi sapori quanto mai da scoprire, riscoprire… ed assaggiare.

Latte selezionatissimo, vera manna, che giunge da Spinazzola e dalla Basilicata e portato ogni giorno ad Andria fino alla creazione finale, quasi fosse il minuto lavoro di artigiani del gusto.

Paste filate appetitose, che nel rispetto totale del disciplinare previsto dal Consorzio della Burrata IGP, completano l'incantesimo e riempiono quel "magico" sacchetto di pasta filata, rigorosamente a mano, con fatica e impegno. Osservare questo procedimento è una vera magia di cui i fratelli Simone, con l'occhio vigile e amorevole del padre, sono depositari. E ciò che ci mostrano è davvero in grado di rievocare la storia di questa grande famiglia di esperti casari.

Simone è anche nodini, ricotta, mozzarelle. Tutto ciò che il nostro territorio così fecondo è in grado di proporre, vere prelibatezze ottenibili dal latte.

«Serve passione e sacrificio» ci racconta Michele Simone, portavoce buono di questi eccelsi sapori ma con l'occhio di chi l'impegno ce lo mette tutto. «Bisogna dare tutto per mantenere una qualità altissima» ci dice, e tutto ciò che abbiamo intorno parla per lui. Difficilmente troveremo una gustosità così eccelsa.



  • agroalimentare
Altri contenuti a tema
Cresce la spesa degli italiani anche per effetto dei lockdown Cresce la spesa degli italiani anche per effetto dei lockdown Con vini e birra, aumenta anche il consumo di salumi (+8,4%) e formaggi freschi (+5,9%)
Dal 1° giugno via libera ai pasti al coperto nei ristoranti: giro di affari per € 2,5 miliardi Dal 1° giugno via libera ai pasti al coperto nei ristoranti: giro di affari per € 2,5 miliardi Le nuove prescrizioni a cui ci si dovrà attenere
Puglia in zona arancione: sfuma la riapertura per ristoranti, bar ed agriturismi Puglia in zona arancione: sfuma la riapertura per ristoranti, bar ed agriturismi Si tratta di un comparto che fattura annualmente nella nostra regione oltre 5 miliardi di euro
Per la Puglia 20 milioni di euro di mancati consumi per ogni giorno di ritardo sulle vaccinazioni Per la Puglia 20 milioni di euro di mancati consumi per ogni giorno di ritardo sulle vaccinazioni La drastica riduzione dell'attività pesa sulla vendita di molti prodotti agroalimentari, dal vino all'olio extravergine, dalla carne al pesce
Puglia: Dall'agroalimentare 100mila posti di lavoro entro i prossimi 10 anni Puglia: Dall'agroalimentare 100mila posti di lavoro entro i prossimi 10 anni Da questo scenario passa anche rilancio del settore dell’olio extravergine d’oliva
Oltre 60 le denominazioni DOP IGP pugliesi: Sindaco Bruno ed assessore Pentassuglia agli incontri con le Regioni Oltre 60 le denominazioni DOP IGP pugliesi: Sindaco Bruno ed assessore Pentassuglia agli incontri con le Regioni Oggi in video conferenza con la sede del Consorzio di Tutela della Burrata di Andria IGP
1 Fa ben sperare la crescita dei prodotti agroalimentari con il termine ‘Puglia’ in etichetta Fa ben sperare la crescita dei prodotti agroalimentari con il termine ‘Puglia’ in etichetta Hanno tirato la volata i vini IGP, la pasta di semola, le mozzarelle, le ciliegie e le passate di pomodoro
Attacco al Made in Italy: etichette allarmistiche e stop promozione per carne, salumi e vino Attacco al Made in Italy: etichette allarmistiche e stop promozione per carne, salumi e vino L'U.E. vuole cancellare i fondi per la promozione di questi alimenti. L'allarme di Coldiretti
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.