Decervellamento

Madre e figlio

Predisposizione naturale alla relazione

Sin dalla nascita il neonato porta con sé una spiccata tendenza a cercare, stabilire e mantenere il rapporto umano e, il rapporto che instaura con la figura materna, riveste una fondamentale importanza. Durante i primi sei mesi di vita, infatti, il bambino, in un ricco scambio di interazioni con la madre, farà propri modelli che gli consentiranno di muoversi e orientarsi nel mondo delle relazioni. Lo scambio che avviene, all'interno di questa relazione, si configura come un dialogo in cui ognuno dei partecipanti ha delle specifiche competenze.

La madre comunica attraverso il volto, la voce, il corpo e le mani. Il volto costituisce un canale privilegiato per l'invio dell'informazione emotiva: le espressioni facciali che la mamma mostra al bambino sono più durature, più marcate, ripetitive e stereotipate in modo che il bambino sia più facilitato nella loro familiarizzazione. Anche lo sguardo ha un ruolo importante. La mamma fissa il proprio bambino più a lungo e coordina lo sguardo con la parola, tutto ciò accompagnato da movimenti della testa.

Un altro aspetto fondamentale è legato allo spazio interpersonale tra madre e bambino. La mamma non mantiene una distanza, così come avviene tra adulti, ma entra nello spazio del bambino, lo coccola, lo bacia e lo stringe a sé. Il bambino, a sua volta, ha una predisposizione naturale a orientarsi verso la madre: l'attenzione selettiva per il volto, la capacità precoce di fissare lo sguardo, la capacità innata di mostrare le emozioni di base sono alcuni tra i principali strumenti che usa nella relazione. Si crea così una sintonizzazione tra madre e bambino che rappresenta la prima e fondamentale occasione di comunicazione emotiva condivisa.

Il contesto diadico, quindi, è un'occasione unica di apprendimento della condivisione emotiva in cui l'emozione organizza l'esperienza.
    Decervellamento

    Decervellamento

    Psicologia e dintorni

    Indice rubrica
    Vestire i nostri panni 25 giugno 2013 Vestire i nostri panni
    Nati per la musica 4 giugno 2013 Nati per la musica
    Aule a cielo aperto 28 maggio 2013 Aule a cielo aperto
    Lo Sport 21 maggio 2013 Lo Sport
    Lo psicologo on line 14 maggio 2013 Lo psicologo on line
    Vite precarie 30 aprile 2013 Vite precarie
    © 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.