Bambini per crescere

Libri per non dimenticare

Storie di chi ha resistito

Il 27 gennaio è il giorno dedicato alla Memoria. Insegnanti e alunni, di ogni ordine e grado, rinnovano il ricordo della Shoah e dei campi di concentramento e di sterminio nazisti mediante la lettura di libri, la visione di documentari e la messa in scena di spettacoli teatrali. Perché ricordare una storia tanto triste?

E' importante far capire ad adulti e bambini che l'eccidio avvenuto ad Auschwitz rappresenta una delle massime espressioni di odio manifestata dall'umanità. Nulla impedisce che errori simili possano avvenire ancora. Per questo è necessario conoscere, ricordare e confrontarsi. Un modo per raccontare l'olocausto ai bambini è senz'altro quello di leggere loro dei libri. Spesso dalle storie si traggono, oltre alla tragicità e alla crudeltà della storia, grandi esempi di coraggio, di speranza e di tolleranza. E' il caso de L'albero di Anne di Irène Cohen-Janca Ed. Orecchio Acerbo, in cui un ippocastano di centocinquant'anni racconta e ricorda la vita di Anne Frank, che per due anni ha vissuto, in clandestinità, ad Amsterdam. Le trasformazioni dell'albero nell'alternarsi delle stagioni, rappresentano l'unico segno del trascorrere del tempo e della bellezza della natura, che fuori dalla casa continua ad esistere nonostante le atrocità della guerra. L'ippocastano infonde fiducia ad Anne che scrive il suo diario senza mai smettere di sperare che un giorno ritornino pace e tranquillità.

La scrittura rappresenta la voglia di lottare, di resistere e di tenersi stretta la vita, non solo per Anne, ma anche per i protagonisti de La Repubblica delle farfalle di Matteo Corradini, Rizzoli. L'autore partendo da alcuni documenti storici trovati nella Repubblica Ceca, a Terezin, racconta la storia di alcuni giovanissimi prigionieri di un campo, che reagiscono al clima di morte creando un giornale, chiamato Vedem, ovvero Avanguardia. Il giornale mette insieme le notizie del momento: gli arrivi, le partenze verso l'ultima destinazione, poesie, disegni ed interviste. Costituisce l'occasione per incontrarsi, tutti i venerdì, al bagliore di un lumino per confrontarsi, sorridere, riflettere, parlare e crescere.

Se un uomo viene privato di questo, non è un uomo. Non dimenticate.
    Bambini per crescere

    Bambini per crescere

    Crescere insieme ai propri figli

    Indice rubrica
    Gli altri 12 luglio 2014 Gli altri
    Di calcio non si parla 28 giugno 2014 Di calcio non si parla
    Mali minori 14 giugno 2014 Mali minori
    Pinguino e Granchio 31 maggio 2014 Pinguino e Granchio
    Lettori digitali 24 maggio 2014 Lettori digitali
    Il libro sospeso 17 maggio 2014 Il libro sospeso
    La mamma è tante cose 3 maggio 2014 La mamma è tante cose
    © 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.