Bambini per crescere

Elogio dell’albo illustrato

Un dono che allieta chi dà e chi riceve

Da quando faccio la libraia ho un privilegio notevole, tra i tanti di chi ama questo mestiere: ho la possibilità di vedere e sfogliare quasi tutti i libri per bambini e ragazzi che vengono pubblicati in Italia. Apparentemente potrebbe sembrare un vantaggio noioso e superfluo, ma vi assicuro che non è affatto così.

Recentemente mi è capitato tra le mani un meraviglioso albo illustrato, Il dono dei magi edito da Orecchio Acerbo, in cui è scritta la famosa novella di O. Henry sul natale. Vorrei che vi rimanesse impresso questo titolo, perché può essere il miglior dono che voi potreste fare ai vostri cari e a voi stessi. In un formato poco più grande di un foglio protocollo si racconta una fiaba d'amore, di quell'amore che, arrivando Natale, fa nascere il desiderio di fare un regalo.

Della ha capelli così belli che Jim vuole assolutamente regalarle una parure di pettini. Jim ha un orologio da tasca così caro che lei non può proprio rinunciare a regalargli una catenella. Allora lei vende la sua treccia e lui il suo orologio, perché ciascuno deve fare all'altro il regalo più importante. Quando si trovano una davanti all'altro, lei con la catenella per lui e lui con i pettini per lei, lei senza più capelli e lui senza più orologio, dopo una brevissima delusione, si uniscono in un abbraccio radioso, consapevoli del fatto che il dono più grande che si fanno ogni giorno è amarsi. Ciò che rende un vero gioiello questa storia poetica sono le illustrazioni realizzate da Ofra Amit: tutte colorate di varie tonalità di rosso, di ocra e giallo, conferiscono al racconto una grande potenza evocativa, una delicatezza tipica dei sentimenti più nobili, e una carica emotiva capace di ristorare tutti i cuori.

Davanti a un libro così ho la netta sensazione di averlo ricevuto io un dono. E' la stessa emozione che provo ogni volta che apro un albo illustrato.

    © 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.