la sputacchina della xylella
la sputacchina della xylella
Vita di città

Xylella fastidiosa, al via il monitoraggio nelle campagne di Andria

L'operazione non comporta alcun elemento invasivo o distruttivo, se non il prelievo eventuale di piccolissime parti di pianta

L'ARIF, Agenzia Regionale attività Irrigue Forestali, anche per questa annualità 2020, ha in corso di esecuzione il monitoraggio del territorio pugliese per verificare la presenza o meno della xylella fastidiosa, monitoraggio che riguarderà anche Andria compresa nella zona indenne.

Le relative operazioni da parte del personale tecnico incaricato da questa Agenzia, hanno avuto inizio a partire dal giorno venerdì 27 novembre.

Il monitoraggio è realizzato da professionisti selezionati dall'ARIF e formati dall'Osservatorio Fitosanitario regionale, ai quali è stata attribuita la qualifica di "Agente fitosanitario", con le conseguenti prerogative di legge.

L'intera operazione, in ogni sua fase, non comporta alcun elemento invasivo o distruttivo, se non l'ingresso nei fondi agricoli da parte degli agenti e il prelievo, eventuale, di piccolissime parti di pianta.
  • xylella
Altri contenuti a tema
Nano-vettori hi-tech riducono la carica batterica di xylella fastidiosa Nano-vettori hi-tech riducono la carica batterica di xylella fastidiosa Primi risultati positivi dal progetto “Demetra”
Conte Spagnoletti Zeuli: "Bene la nomina di cinque esperti per Comitato anti-xylella" Conte Spagnoletti Zeuli: "Bene la nomina di cinque esperti per Comitato anti-xylella" Plauso per la decisione dell'assessore regionale all'agricoltura Donato Pentassuglia
Per salvare i nostri ulivi dalla xylella: «Tecnologia innovativa e responsabilizzazione da parte di ognuno» Per salvare i nostri ulivi dalla xylella: «Tecnologia innovativa e responsabilizzazione da parte di ognuno» Benedetto Miscioscia, FareAmbiente: «La lezione per quanto già successo nel Salento, non è servita a nulla»
Xylella nella Bat, distrutte le 7500 piante infette nel vivaio di Canosa di Puglia Xylella nella Bat, distrutte le 7500 piante infette nel vivaio di Canosa di Puglia Ma altri 162 ulivi malati sono tra Brindisi e Taranto oltre ad uno a Monopoli
Sul focolaio di xylella a Canosa faccia luce la Magistratura Sul focolaio di xylella a Canosa faccia luce la Magistratura Lo chiede Italia Olivicola. E intanto, stamane saranno distrutte le piante infette
Xylella a Canosa di Puglia, dalla Regione: "Focolaio isolato" Xylella a Canosa di Puglia, dalla Regione: "Focolaio isolato" Assessore Pentassuglia: "Stiamo mettendo in campo ogni azione, risorse economiche e umane per pervenire e bloccare questa grave fitopatia”
Xylella nella Bat, ItaliaViva alla Regione: "Quali provvedimenti sta varando?" Xylella nella Bat, ItaliaViva alla Regione: "Quali provvedimenti sta varando?" Il comitato "Democrazia" di Italia Viva, coordinatrice Angela Lasorsa, scrive a Emiliano
Focolaio Xylella nella Bat, Flai Cgil: "Subito monitoraggio intero territorio" Focolaio Xylella nella Bat, Flai Cgil: "Subito monitoraggio intero territorio" Preoccupazione per la presenza del batterio in un vivaio a Canosa da parte dei segretari generali della Flai provinciale e regionale
© 2001-2021 AndriaViva � un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.