medico
medico
Vita di città

Visite mediche e spese sanitarie, occhio al contante

Dal 1° gennaio i pagamenti devono essere tracciati per mettere in salvo la detrazione

Entrata i vigore dal 1° gennaio: stretta sulle detrazioni per le spese sanitarie. Bisogna fare attenzione alla tracciabilità per non perdere il bonus fiscale.
La Manovra impone di pagare con bancomat e altri mezzi tracciabili le spese detraibili al 19 per cento.

Nella stretta sono coinvolte una quindicina di agevolazioni e per gli oneri sanitari, viene delineata una doppia corsia dalle Legge di Bilancio.
Via libera al contante per l'acquisto di medicinali e dispositivi medici così come per pagare le prestazioni sanitarie rese da strutture pubbliche o private accreditare al Ssn. Per tutte le altre spese mediche detraibili è invece necessario pagare con mezzi tracciabili (bancomat, carte di credito, carte prepagate, bonifici, assegni bancari e circolari o altri sistemi).

Una distrazione può causare un'amara scoperta: non aver diritto allo sconto fiscale quando, nel 2021, si andrà a dichiarare redditi e spese di quest'anno.

I dettagli sono illustrati in un articolo de Il Sole 24 ore nel quale si esaminano anche rischi e criticità dell'operazione e si forniscono consigli utili all'utenza.

  • Sanità
Altri contenuti a tema
Coronavirus: tutti negativi i casi sospetti esaminati oggi in Puglia Coronavirus: tutti negativi i casi sospetti esaminati oggi in Puglia Emiliano: "Confermate tutte le disposizioni impartite ieri in materia di prevenzione”
Test per coronavirus: negativi tutti i casi sospetti segnalati nelle ultime ore in Puglia Test per coronavirus: negativi tutti i casi sospetti segnalati nelle ultime ore in Puglia Lo comunica in una nota la Regione Puglia
L'appello dei pediatri ai genitori: «Non portate bambini in studio» L'appello dei pediatri ai genitori: «Non portate bambini in studio» «Limitare i contatti tra malati e sani per annullare il contagio. Sì ai consigli telefonici» sostiene il dottor Luigi Nigri, vicepresidente Fimp
Sanità: oltre 90 mila fascicoli sanitari attivati in tutta la Regione Sanità: oltre 90 mila fascicoli sanitari attivati in tutta la Regione A breve si potrà attivare il fascicolo anche nelle 1250 farmacie pugliesi
1 Furti ai pazienti, i lavoratori: «Questa vicenda non appartiene al nostro mondo» Furti ai pazienti, i lavoratori: «Questa vicenda non appartiene al nostro mondo» Il segretario Cisal RSA Sanitaservice prende le distanze dall'accaduto
Strutture ricettive non alberghiere: problematiche sanitarie legate alla legionella Strutture ricettive non alberghiere: problematiche sanitarie legate alla legionella Incontro pubblico presso il Comune di Andria, giovedì 13 febbraio, alle ore 15:30
Negativo il caso sospetto di coronavirus nella Bat Negativo il caso sospetto di coronavirus nella Bat La Asl Bat e l'Ordine dei Medici provinciale, hanno dato seguito ai protocolli redatti dalla Regione
Puglia cardioprotetta: al via la distribuzione dei defibrillatori ai Comuni Puglia cardioprotetta: al via la distribuzione dei defibrillatori ai Comuni Si tratta di un provvedimento importante in materia di politiche della salute
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.