Panorama di Andria. <span>Foto Domenico Zagaria</span>
Panorama di Andria. Foto Domenico Zagaria
Attualità

Unimpresa Bat: "Commissario Tufariello messo a conoscenza situazione della sicurezza ed ordine pubblico"

Sulla vicenda della rapina subita dalle due donne, Savino Montaruli ha tenuto a ricordare quanto riferito al Commissario prefettizio

In merito all'aggressione a mano armata ai danni di due donne avvenute qualche notte fa ad Andria, interviene il Presidente di Unimpresa Bat e dell'Associazione "Io Ci Sono!", componente della prima, terza e quarta Consulta della città di Andria, Savino Montaruli, il quale ha dichiarato: "lo scorso 23 maggio 2019, durante l'incontro ufficiale istituzionale voluto dal Commissario Straordinario della città di Andria, dott. Gaetano Tufariello con le nostre Associazioni di Categoria, ho consegnato nelle mani del Commissario una lunghissima relazione sullo stato economico e sociale della città di Andria. In quella lunghissima analisi di sei pagine anche un passaggio dedicato alla situazione della sicurezza in città, quella condizione reale e quella percezione che tanto condiziona i comportamenti dei cittadini.

In merito a quanto accaduto alle due donne andriesi siamo davvero senza parole di fronte alla gravità di quanto accaduto e per quelle che avrebbero potuto essere le conseguenze. In quanto al resto denunciato dalle due donne sarebbe il caso che la Comunità andriese, soprattutto quelle realtà associative, politiche, istituzionali e professionali spesso assenti o silenti si facciano sentire ed assumano atteggiamenti degni di una Comunità generosa e laboriosa qual è quella di Andria ed assuma su di sé la responsabilità di sentirsi tutti Comunità partecipe e solidale. Da un po' di anni questo, anche questo ad Andria è venuto meno" – ha quindi concluso Montaruli.
  • Rapina
  • Savino Montaruli
Altri contenuti a tema
Dehors, sull'albo pretorio sei ordinanze di sgombero Dehors, sull'albo pretorio sei ordinanze di sgombero Interviene Savino Montaruli di Unimpresa Bat
Rapina al centro scommesse: confessa il 34enne fermato dalla Polizia di Stato Rapina al centro scommesse: confessa il 34enne fermato dalla Polizia di Stato L'uomo ha ammesso le proprie responsabilità davanti al Gip del Tribunale di Trani
Arrestato nella notte il presunto rapinatore del centro scommesse Arrestato nella notte il presunto rapinatore del centro scommesse Si tratta di un 34enne già con precedenti di polizia
Rapina ad un centro scommesse di viale Pietro Nenni Rapina ad un centro scommesse di viale Pietro Nenni Ancora senza esito le ricerche dell'uomo armato di coltello che avrebbe rubato alcune migliaia di euro
Gran lavoro della commissione prefettizia, ora tocca al mercato settimanale Gran lavoro della commissione prefettizia, ora tocca al mercato settimanale Montaruli (Unibat): «Percorso già avviato e da concludere, l'ipotesi sdoppiamento ha già ottenuto il consenso delle associazioni di categoria»
Mercato ortofrutticolo, Montaruli (Unimpresa Bat): "Nessuno tocchi la gestione pubblica di un patrimonio della città" Mercato ortofrutticolo, Montaruli (Unimpresa Bat): "Nessuno tocchi la gestione pubblica di un patrimonio della città" A Settembre si dovrà decidere del futuro della struttura dell'ortofrutta situata su via Barletta
Rapinarono sala scommesse: tre andriesi arrestati dalla Polizia di Stato Rapinarono sala scommesse: tre andriesi arrestati dalla Polizia di Stato Il fatto avvenne nel marzo scorso nei pressi di piazza Municipio
E' scomparso Michele Montaruli: storica figura del sindacalismo per il piccolo commercio E' scomparso Michele Montaruli: storica figura del sindacalismo per il piccolo commercio Le condoglianze sono pervenute da più parti alla moglie Maddalena, ai figli Savino e Mariuccia
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.