Graziella Mansi
Graziella Mansi
Vita di città

Una stanza di ascolto riservato, in Questura ad Andria il ricordo di Graziella Mansi

Pellicone: "Luogo accogliente e rassicurante con personale qualificato che raccoglierà richieste e segnalazioni per intercettare eventuali fattori di rischio"

La targa all'ingresso porta il suo nome. Sulla parete l'immagine di Graziella Mansi, la bambina di soli 8 anni che nell'agosto del 2000 fu prima abusata e poi bruciata viva, nella pineta di Castel del Monte, da cinque ragazzi. Alla piccola è stata intitolata nella Questura di Andria la "Stanza di Ascolto Riservato", destinata cioè alle vittime di genere o comunque vulnerabili ma anche di disagio minorile. Il dolore della famiglia, nonostante il tempo trascorso resta lancinante e sicuramente impossibile da superare.
"Spero che non accadano più queste cose" ha detto la signora Giovina, la mamma di Graziella con la voce rotta dal pianto. "Questo è un esempio che la Questura ha dato, quello di oggi è un momento emozionante per me". La città, 21 anni dopo non dimentica quella assurda tragedia che ha visto coinvolta una bambina così piccola. Alla signora Giovina non è mancato l'abbraccio del sindaco di Andria Giovanna Bruno che ha sottolineato come "entrare in questa stanza e vedere il ritratto della piccola Graziella è una cosa che colpisce particolarmente e quindi si presume che chiunque varcherà questa porta ed entrerà in questa stanza s'interrogherà su chi fosse quella bambina e su che cosa le sia successo. Su quanto la comunità non è stata in grado di proteggerla. Un significato molto forte che poi si inserisce in una giornata particolare, anche se per noi non è solo 25 novembre. Le donne vanno protette sempre".
La stanza nella nuova Questura è stata pensata come un luogo di ascolto accogliente e rassicurante con personale qualificato raccoglierà richieste e segnalazioni per intercettare eventuali fattori di rischio.

"Contiamo con questa stanza di essere veramente di aiuto e sostegno a chi ne ha bisogno", ha concludo il Questore della Bat Roberto Pellicone che sta cercando anche di realizzare una convenzione che possa sostenere gli uomini maltrattanti perchè è fondamentale dare loro un supporto psicologico. "Ci rivolgiamo alle donne che hanno bisogno di aiuto ma anche agli uomini che hanno altrettanto bisogno di aiuto".

Alla cerimonia è intervenuto il Prefetto della Bat, Maurizio Valiante e diverse rappresentanti dei Centri antiviolenza del territorio.
WhatsApp Image atWhatsApp Image atWhatsApp Image atWhatsApp Image atWhatsApp Image atWhatsApp Image atWhatsApp Image atWhatsApp Image atWhatsApp Image at
  • graziella mansi
Altri contenuti a tema
Anniversario morte di Graziella Mansi, Sindaco Bruno: "Degna sistemazione suoi resti mortali. Se ne farà carico l'amministrazione" Anniversario morte di Graziella Mansi, Sindaco Bruno: "Degna sistemazione suoi resti mortali. Se ne farà carico l'amministrazione" A 21 anni da quel sanguinoso evento, la Prima Cittadina ricorda la piccola Graziella uccisa ai piedi del maniero federiciano
Graziella Mansi: 18 anni fa la tragica scomparsa ai piedi di Castel del Monte Graziella Mansi: 18 anni fa la tragica scomparsa ai piedi di Castel del Monte Il 19 agosto del 2000 si consuma una delle pagine più crude della cronaca andriese
Enzo Di Napoli e Manolo dei Gipsy Kings in tour: il ricavato in beneficenza alla famiglia di Graziella Mansi Enzo Di Napoli e Manolo dei Gipsy Kings in tour: il ricavato in beneficenza alla famiglia di Graziella Mansi Il 15 settembre un nuovo concerto ad Andria
3 Parco “Graziella Mansi”: sangue ieri, oggi… E domani? Spuntano commenti xenofobi Parco “Graziella Mansi”: sangue ieri, oggi… E domani? Spuntano commenti xenofobi Le dichiarazioni del Sen. Damiani (FI) e del Presidente del Forum Città di Giovani Andria a seguito della rissa
Sporcizia e degrado nel parco "Graziella Mansi" Sporcizia e degrado nel parco "Graziella Mansi" Da oltre due anni mancano pulizia e manutenzione, la segnalazione dei nostri lettori
Graziella Mansi: 15 anni fa l'innocenza perduta di una comunità Graziella Mansi: 15 anni fa l'innocenza perduta di una comunità 19 agosto 2000, una storia tra suoni ed immagini drammatiche
Graziella Mansi, il comune acquisterà un loculo per deporre i resti Graziella Mansi, il comune acquisterà un loculo per deporre i resti Appello della famiglia raccolto dal Primo Cittadino dopo una trasmissione
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.