scritte spray davanti alla chiesa del Carmine di Andria
scritte spray davanti alla chiesa del Carmine di Andria
Vita di città

Un patto educativo per arginare il degrado culturale

La nota di don Mimmo Basile, vicario generale della Diocesi, a seguito dell'atto vandalico sui muri della Chiesa del Carmine

Lunedì 23 maggio 2022 è stato compiuto un atto vandalico nei confronti della Chiesa della Madonna del Carmine, ad Andria. I muri della Chiesa e della scalinata di accesso sono stati deturpati con scritte rosse, realizzate con bombolette spray. Purtroppo l'episodio è l'ultimo di una lunga serie di danneggiamenti in un luogo tra i più belli della nostra Città, ma che vive una situazione di degrado.

«L'intero complesso della Chiesa e dell'ex Convento dei Carmelitani - sottolinea don Mimmo Basile, vicario generale della Diocesi di Andria - è un importante bene culturale della Diocesi e della Città di Andria e ospita il Seminario Vescovile, valido luogo di formazione, e la Biblioteca diocesana "San Tommaso d'Aquino", da più di un ventennio un prezioso istituto culturale a servizio del quartiere e dell'intera città. A conferma di ciò è sufficiente ricordare che il prospetto della Chiesa, con la presenza di una scolaresca durante una visita guidata, è stato di recente scelto come immagine significativa per presentare le giornate nazionali di valorizzazione dei beni culturali ecclesiastici. Il Vescovo di Andria, mons. Luigi Mansi, si rammarica per quanto accaduto e chiede da parte delle istituzioni preposte e dell'intera comunità cittadina una maggiore attenzione affinché questo luogo non sia "terra di nessuno" e si ripristinino, con urgenza, condizioni imprescindibili e improrogabili di sicurezza, legalità e vivibilità. La Polizia di Stato è prontamente intervenuta e sta conducendo le opportune indagini. Gli autori dell'atto vandalico potrebbero essere alcuni ragazzini».

Questo dato interroga e inquieta ulteriormente, mettendoci tutti in discussione, e chiedendo a famiglie ed istituzioni educative, civili ed ecclesiali, un impegno più costante e proficuo nel realizzare un vero e proprio patto educativo a favore delle giovani generazioni.
  • chiesa del carmine
Altri contenuti a tema
Residenti e esercenti attività commerciali in Via Eritrea: "Noi, figli di un dio minore" Residenti e esercenti attività commerciali in Via Eritrea: "Noi, figli di un dio minore" Undici anni di degrado ed abbandono, in tutti i sensi. Lavori improvvisi, non comunicati interrompono quel che rimane della socialità della zona
L'I.C. "Verdi-Cafaro" partecipa al progetto "Cantiere Aperto" sul restauro del campanile della Chiesa del Carmine L'I.C. "Verdi-Cafaro" partecipa al progetto "Cantiere Aperto" sul restauro del campanile della Chiesa del Carmine Iniziativa legata alle Giornate di valorizzazione dei beni culturali ecclesiastici promosse dalla CEI
Restauro del campanile della Chiesa del Carmine: il 10 maggio "cantiere aperto" Restauro del campanile della Chiesa del Carmine: il 10 maggio "cantiere aperto" Alle ore 9.30 prima iniziativa
La condanna del Sindaco Bruno per gli incivili che insozzano Andria La condanna del Sindaco Bruno per gli incivili che insozzano Andria Le foto del banchetto davanti alla chiesa del Carmine, nei pressi del santuario di Maria Santissima dell’Altomare
Discarica a cielo aperto ai piedi del Santuario della Madonna del Carmine Discarica a cielo aperto ai piedi del Santuario della Madonna del Carmine E' seguito il tempestivo intervento di pulizia da parte della Sangalli
Mostra "Il Vangelo secondo Giotto. La cappella degli Scrovegni" Mostra "Il Vangelo secondo Giotto. La cappella degli Scrovegni" In programma presso la chiesa del Carmine di Andria, dal 12 al 26 Maggio 2019
Disastro ferroviario, annullata la processione della Madonna del Carmine Disastro ferroviario, annullata la processione della Madonna del Carmine Lo ha annunciato il Rettore don Pasquale Gallucci
Festa del Carmine: migliaia in processione per le vie andriesi Festa del Carmine: migliaia in processione per le vie andriesi Don Gallucci: «Una devozione che si tramanda di padre in figlio»
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.