Fidelis Andria
Fidelis Andria
Sport

Un derby ad alta tensione che non sorride alla Fidelis: l'Altamura sbanca il "Degli Ulivi" 0-1

Decide la rete di Palazzo al 30' del primo tempo. Biancazzurri sfortunati: traversa di Paparusso e incrocio dei pali colpito da Manno

Un derby ad alta tensione che termina con un risultato bugiardo. La Fidelis Andria conclude il 2018 con una sconfitta immeritata al "Degli Ulivi" contro il Team Altamura, che si conferma squadra da trasferta: prima frazione inizialmente equilibrata con gli ospiti che sfruttano cinicamente una dormita della difesa biancazzurra, anche se a fare la partita sono i federiciani che però non riescono a spaventare più di tanto il portiere avversario; nel secondo tempo si gioca invece verso una porta sola ma la Fidelis è poco precisa nell'ultimo passaggio e anche molto sfortunata dopo i clamorosi legni colpiti da Paparusso e Manno. Primo ko stagionale tra le proprie mura per la squadra di Potenza, che cercherà di rifarsi all'anno nuovo contro la Gelbison nella prima gara del girone di ritorno.

Sfida che comincia a ritmi alti già dalle primissime battute di gioco e dopo appena un giro di orologio arriva la prima conclusione in porta da parte della Fidelis: tentativo dal limite dell'arae di Adamo, tiro centrale bloccato da Volzone. Il primo tentativo degli ospiti arriva invece dopo 12 minuti con la conclusione da fuori di Palazzo dopo un errore in disimpegno di Cipolletta, palla che però termina a lato. Derby piacevole: i murgiani dimostrano di essere una squadra ben messa in campo e organizzata, ma per buona parte della prima frazione di gioco è la Fidelis a fare la partita, pur non riuscendo ad impensierire in maniera pericolosa l'estremo difensore avversario. Ma gli ospiti attendono con pazienza per poi provare a colpire i biancazzurri quando sono scoperti. Situazione che al 30' premia l'Altamura: biancazzurri troppo sbilanciati e lancio in avanti per Palazzo che scatta sul filo del fuorigioco, entra in area e trafigge Zinfollino portando in vantaggio i biancorossi. Fidelis che inizialmente sembra accusare il colpo ma torna all'attacco e al 44' si rende pericolosa con Cipolletta, che su azione da corner colpisce di testa da pochi passi ma non riesce a dare forza nè precisione al suo tentativo, bloccato da Volzone. Animi molto tesi tra le due formazioni e finale di primo tempo molto nervoso: vengono assegnati quattro minuti di recupero ma quasi non vengono giocati per via delle baruffe tra i ventidue in campo. Si torna anzitempo negli spogliatoi dove la situazione non sembra calmarsi: ne fa le spese Petruccelli che viene espulso, ma in campo sarebbero serviti altri cartellini da parte del direttore di gara. Piperis in ospedale dopo una violenta botta in testa rimediata nel primo tempo.

Biancazzurri subito in proiezione offensiva in avvio di ripresa: dopo pochi secondi di gioco è Manno ad accentrarsi al limite dell'area e scaricare una conclusione potente ma che però termina alta. Passa un minuto e anche Siclari spaventa gli ospiti con una girata in area che Volzone devia in corner. Secondo tempo che si gioca quasi esclusivamente in una sola metà campo: Altamura molto schiacciato e in inferiorità numerica per il doppio giallo comminato a Sarcone, e Fidelis costantemente in attacco alla ricerca del pareggio. I biancazzurri ci provano in tutti i modi e vanno a un passo dal pareggio al 70': cross di Zingaro, Adamo sfiora di testa e palla che arriva a centro area do ve c'è Paparusso che colpisce in spaccata ma centra clamorosamente la traversa. Difficile trovare spazi per i padroni di casa che nonostante il baricentro altissimo non riescono a pungere in maniera seria. Pur alle corde, l'Altamura resiste, anche se al 51' (concessi ben otto minuti di recupero) trema sulla clamorosa traversa di Manno che calcia a giro da fuori area. Termina al 98' una gara lunga, nervosa e molto intensa: nonostante il ko, applausi e cori di incitamento per i biancazzurri che non meritavano affatto la sconfitta.
  • Fidelis Andria
Altri contenuti a tema
Ribaltone da urlo della Fidelis, Sarnese battuta 1-2 nel finale Ribaltone da urlo della Fidelis, Sarnese battuta 1-2 nel finale Adamo e Siclari rimontano il vantaggio campano di Sellitti
Super Cristaldi e Varriale fanno volare la Fidelis: a Nola splendido 0-3 biancazzurro Super Cristaldi e Varriale fanno volare la Fidelis: a Nola splendido 0-3 biancazzurro Nessun rischio per i federiciani, che colpiscono anche due legni
Nola-Fidelis, mister Potenza: «Vincere senza fare calcoli» Nola-Fidelis, mister Potenza: «Vincere senza fare calcoli» Assente Benvenga per squalifica, in dubbio anche Gregoric
La Fidelis torna a vincere e rimane nella scia dei play-off: Fasano battuto 2-1 La Fidelis torna a vincere e rimane nella scia dei play-off: Fasano battuto 2-1 Doppio vantaggio biancazzurro firmato Cristaldi e Bozic, la riapre Gori per il Fasano
Fidelis, contro il Fasano come una finale. Mister Potenza: «Vincere per non perdere il treno» Fidelis, contro il Fasano come una finale. Mister Potenza: «Vincere per non perdere il treno» Al "Degli Ulivi" giornata biancazzurra con abbonamenti non validi e prezzi ribassati per l'occasione
La Fidelis rimanda ancora l'appuntamento con la vittoria: solo 1-1 a Gragnano La Fidelis rimanda ancora l'appuntamento con la vittoria: solo 1-1 a Gragnano Sorriso risponde al vantaggio di Paparusso
La Fidelis attesa dal Gragnano: i play-off sono ancora lì, ora fuori i tre punti La Fidelis attesa dal Gragnano: i play-off sono ancora lì, ora fuori i tre punti Mister Potenza in conferenza stampa: «Per noi la trasferta più difficile da qui al termine della stagione»
Tra Fidelis e Savoia è sempre perfetta parità: al "Degli Ulivi" finisce 0-0 Tra Fidelis e Savoia è sempre perfetta parità: al "Degli Ulivi" finisce 0-0 Biancazzurri poco cinici e anche sfortunati: traversa di Petruccelli e di Gregoric nel finale
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.