Dino Leonetti
Dino Leonetti
null

Tutela dell'ambiente, Leonetti (Onda d'urto): «Andria sveglia. Chiamati ad essere sentinelle del Creato!»

A margine della manifestazione cittadina, ecco una nota del medico-oncologo Dino Leonetti

«Andria sveglia»: è il medico ed oncologo Dino Leonetti, tra i fondatori-promotori dell'associazione "Onda d'urto, uniti contro il cancro", a lanciare un proprio personale appello a poche ore dalla grande manifestazione di oggi, lunedì 27 gennaio ore 19, che vedrà un corteo organizzato dal Forum Ambiente e Salute- Ricorda Rispetta, attraversare la città (con partenza da Largo Appiani), per sensibilizzare la popolazione alle questioni ambientali.

«Non è solo uno slogan, e neppure un invito. E' una constatazione. Andria non è dormiente.
La nostra casa, il quartiere, lo spazio che occupiamo, le strade che attraversiamo, i parchi in cui passeggiamo, le terre che coronano la città imperlate di ulivo e di campi di ortaggi, i corsi d'acqua che la percorrono nel sottosuolo, tutto questo è "Creato".

Siamo chiamati ad essere "sentinelle del Creato" e per far questo basta essere cittadini consapevoli e capaci di assumere una responsabilità.
L'aria, l'acqua, la terra e i suoi frutti ci fanno vivere. Ma anche ammalare, qualora non fossero salubri.

Questo è il pericolo che la comunità andriese sta percependo in maniera sempre più forte. I motivi per credere che la nostra città sia malata sono tanti. Ma quanti si impegnano nella consapevolezza e nella responsabilità?

L'aria in molte strade della città e in alcune ore della giornata è irrespirabile. L'acqua dei pozzi artesiani è risultata inquinata da sostanze cancerogene, la filiera alimentare dei frutti della terra è sottoposta ad avvelenamento per le ricadute di inquinanti aerodispersi e di quelli provenienti da acqua non idonea per lo scopo irriguo.

Che fare?
Da anni abbiamo dato l'allarme. Ci è sempre stato detto che era tutto sotto controllo e che non c'era correlazione tra fattori inquinanti ambientali e salute dei residenti.
Non era vero, siamo stati ingannati.

Ora gli interlocutori istituzionali sono cambiati e vogliamo provare a riproporre le stesse questioni al Commissario Prefettizio, scuotere la coscienza dei cittadini, in modo da rendere ciascuno responsabile di quanto sta accadendo in città.
Per questo scendiamo in piazza. Non per protestare e neppure per chiedere ragioni, ma per dire a tutti che noialtri siamo svegli e chiediamo che ciascun cittadino lo sia al par nostro.

La prima cosa che dobbiamo accettare è che l'aria, l'acqua e la terra sono inquinati, e pertanto che la nostra vita è inquinata e la nostra salute messa in pericolo.

La seconda è che si può porre rimedio solo se ciascuno fa la sua parte, le istituzioni con i loro funzionari e ciascun cittadino con le proprie abitudini di vita.

Abbiamo tante proposte ed idee e per questo abbiamo chiesto di essere ricevuti dal Commissario Prefettizio, che si è mostrato immediatamente disponibile ed accogliente. Siamo fiduciosi nell'intelligenza e nel buon senso.
Sarebbe bello che in piazza e lungo le strade ci fossero i cittadini che di tutto questo sono consapevoli e pronti a porre correttivi.
Possiamo farcela, anzi, ce la faremo!», conclude la sua nota il dottor Dino Leonetti.
  • dino leonetti
  • ambiente
  • onda d'urto
  • Forum Ambiente e Salute
Altri contenuti a tema
Parcheggio Largo Appiani: il Forum “Ricorda Rispetta” risponde ai consiglieri regionali Di Bari e Marmo Parcheggio Largo Appiani: il Forum “Ricorda Rispetta” risponde ai consiglieri regionali Di Bari e Marmo "Dopo riunione del 17 febbraio si assumeranno delle pubbliche posizioni"
Incremento dell'attività dei Carabinieri Forestali nella Bat durante il 2019 Incremento dell'attività dei Carabinieri Forestali nella Bat durante il 2019 Ben 465 i reati perseguiti a fronte di 287 persone denunciate e 144 sequestri penali
Via Eritrea: "Da sei anni dimenticati da tutti, anche dal servizio di raccolta rifiuti" Via Eritrea: "Da sei anni dimenticati da tutti, anche dal servizio di raccolta rifiuti" La strada, chiusa al traffico per il cedimento del collettore pluviale, vive anche un degrado causato dai disservizi del servizio raccolta rifiuti
Il forum "Ricorda Rispetta" incontra a Palazzo di Città il Commissario prefettizio Tufariello Il forum "Ricorda Rispetta" incontra a Palazzo di Città il Commissario prefettizio Tufariello Gli ambientalisti si portano a casa l'impegno a valutare tutte le proposte avanzati
"Andria sveglia!": la città in marcia per gridare 'basta' all'inquinamento "Andria sveglia!": la città in marcia per gridare 'basta' all'inquinamento Da Largo Appiani a via Regina Margherita un lungo corteo di cittadini e associazioni
Rispetto dell'ambiente: corteo cittadino lunedì 27 gennaio del Forum Ambiente e Salute Rispetto dell'ambiente: corteo cittadino lunedì 27 gennaio del Forum Ambiente e Salute "Per una città più sana, per una cittadinanza più responsabile e attiva"
Inquinamento ad Andria, il Forum Ambiente Salute protesta contro il silenzio delle istituzioni Inquinamento ad Andria, il Forum Ambiente Salute protesta contro il silenzio delle istituzioni Questo pomeriggio sit-in davanti al Comune. Venerdì 24 gennaio una marcia per alcune vie della città
Si riunisce il laboratorio cittadino per il verde Si riunisce il laboratorio cittadino per il verde Appuntamento a giovedì 19 marzo 2020, presso il Chiostro di San Francesco, alle ore 17
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.