investito cinghiale
investito cinghiale
Cronaca

Tragedia sfiorata ad Andria: giovane automobilista finisce fuori strada dopo aver investito grosso cinghiale

E' accaduto sabato sera, 15 ottobre sulla strada tangenziale, nei pressi dell'Ipercooop

L'ennesimo incidente stradale che stava per consumarsi in tragedia, quello avvenuto sabato sera, 15 ottobre ad Andria, sulla strada tangenziale, nei pressi dell'Ipercoop.

Un grosso cinghiale di oltre un quintale si è improvvisamente parato davanti ad una Fiat 500 condotta da una giovane automobilista di Andria. L'impatto è stato inevitabile. La fortuna ha voluto che la conducente, in prossimità della grossa rotatoria ivi presente, non procedesse a velocità sostenuta e quindi l'impatto è stato totalmente attutito dalla piccola utilitaria, la cui parte anteriore è andata distrutta. Mentre la ragazza rimaneva bloccata nella sua vettura, ferma sul ciglio della strada completamente priva di pubblica illuminazione, ancora incredula per quello che era successo, con un ginocchio dolorante a causa dell'urto all'interno dell'abitacolo, una seconda autovettura prendeva anch'essa la carcassa dell'animale. Anche in questo caso autovettura distrutta ma conducente fortunatamente illeso.

Sul posto, con i mezzi di soccorso per il recupero delle autovetture incidentate una pattuglia della Polizia Locale di Andria per i rilievi di rito, mentre il traffico sulla strada tangenziale è rimasto rallentato per oltre un'oretta.
  • Comune di Andria
  • incidente stradale
  • tangenziale andria
  • cinghiali
Altri contenuti a tema
Ciappetta-Camaggio: incontro al Comune di Andria con i rappresentanti locali Ciappetta-Camaggio: incontro al Comune di Andria con i rappresentanti locali Analizzate e discusse le problematiche legate al canale di raccolta acque
Autonomia differenziata, on. Matera (Fdi): «Opportunità di unità del Paese nel segno di serietà e competenza» Autonomia differenziata, on. Matera (Fdi): «Opportunità di unità del Paese nel segno di serietà e competenza» La parlamentare di Fratelli d’Italia replica alle domande poste dalla lista Andria Bene in Comune
Violenza ad una minore: il ringraziamento dell'Assessore Colasuonno all'operato della Polizia Locale ed al cittadino anonimo Violenza ad una minore: il ringraziamento dell'Assessore Colasuonno all'operato della Polizia Locale ed al cittadino anonimo Un cittadino che ha deciso di non girare la testa dall'altra parte,
Proseguono gli incontri del Presidio Libera di Andria nelle scuole cittadine Proseguono gli incontri del Presidio Libera di Andria nelle scuole cittadine Il 20 febbraio 2023 all’Istituto tecnico commerciale “Ettore Carafa” ed il 9 marzo presso la scuola secondaria di I grado “Enrico Fermi”, di via Malpighi
Violenza su una minorenne: ordinanza di misure cautelari degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico Violenza su una minorenne: ordinanza di misure cautelari degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico Il provvedimento disposto dalla Procura della Repubblica di Trani, su una indagine della Polizia Locale di Andria
Andria tra le città più inquinate, e se iniziamo a prendere meno l'auto? Andria tra le città più inquinate, e se iniziamo a prendere meno l'auto? L'associazione 3Place offre uno spunto di riflessione
Operativo ad Andria un Centro servizi di contrasto alla povertà Operativo ad Andria un Centro servizi di contrasto alla povertà Si tratta di un progetto predisposto dal Settore Servizi sociali in collaborazione con enti del terzo settore
Terribile incidente sulla provinciale Andria Canosa: camion frigo si ribalta, ferito conducente Terribile incidente sulla provinciale Andria Canosa: camion frigo si ribalta, ferito conducente L'uomo, un 45enne di Altamura è stato condotto al "Bonomo" di Andria. Sul posto i Carabinieri del nucleo radiomobile
© 2001-2023 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.