Spagnoletti-Zeuli lancia accuse alle associazioni agricole. <span>Foto Nicola Miracapillo</span>
Spagnoletti-Zeuli lancia accuse alle associazioni agricole. Foto Nicola Miracapillo
Attualità

Spagnoletti-Zeuli lancia accuse alle associazioni agricole

Le federazioni non tutelano più imprenditori e braccianti agricoli

Il conte Onofrio Spagnoletti Zeuli noto agricoltore e produttore oleario e vinicolo di Andria, lancia accuse contro le confederazioni agricole senza escludere neanche la Confagricoltura di Puglia di cui è presidente onorario.

Spagnoletti, accusa le associazioni di aver contribuito alla morte dell'agricoltura, della più grade fabbrica pugliese a cielo aperto, una delle maggiori risorse economici pugliesi.

Attacca, inoltre, lo Stato che impone sempre maggiori tasse; il costo del lavoro rispetto ai nostri competitor europei appare folle, rendendo assolutamente non competitivi i nostri prodotti nei confronti della frutta e della verdura iberica, greca e tunisina.

Senza parlare dell'olio proveniente da importazioni selvagge da paesi extracomunitari miscelato e sofisticato. Critica anche i politici, "di andare a Bruxelles impreparati", e le federazioni che avrebbero dovuto "allertare i governanti regionali prima che la batteriosi della Xylella dilagasse nel Salento".

Il conte asserisce di aver sentito il dovere di scendere in campo con i gilet arancioni di cui ne è portavoce, per tutelare chi vive della terra. Considerato che le promesse non sono state mantenute da parte del governo, il movimento è pronto a rimettere in moto i trattori.
Il popolo della terra non si sente rappresentato, si spera che la politica agricola comune (PAC) protegga le nostre produzioni.

Conclude annunciando che se gli agricoltori, custodi del nostro territorio, abbandonassero i campi sarebbe un disastro anche a livello ambientale .
  • Conte Onofrio Spagnoletti Zeuli
Altri contenuti a tema
Ottimo riscontro di pubblico con l'evento "Cantine aperte in vendemmia" Ottimo riscontro di pubblico con l'evento "Cantine aperte in vendemmia" Numerosi i winelovers e i turisti che hanno partecipato allo storico appuntamento in vendemmia nelle cantine del MTV Puglia
Ruralità: Andria tra i 4 comuni pugliesi a ricevere la "Spiga verde" Ruralità: Andria tra i 4 comuni pugliesi a ricevere la "Spiga verde" Riconoscimento per lo sviluppo del patrimonio rurale, delle risorse naturali e culturali, anche in un’ottica di occupazione
Futuro dell'olivicoltura dopo le emergenze: a Bari confronto tra produttori e politica Futuro dell'olivicoltura dopo le emergenze: a Bari confronto tra produttori e politica Si discuterà anche degli scenari post emergenze. Previsto l'intervento della Sottosegretaria Alessandra Pesce
Gilet arancioni soddisfatti dopo incontri con il ministro Centinaio Gilet arancioni soddisfatti dopo incontri con il ministro Centinaio Spagnoletti: "Presentato il "Patto per la Puglia olivicola"
Il ministro Centinaio in Puglia per incontri su proposte per migliorare decreto legge su xylella e gelate Il ministro Centinaio in Puglia per incontri su proposte per migliorare decreto legge su xylella e gelate I gilet arancioni ribadiranno gli interventi e chiederanno risorse sui temi emergenziali
Firmato decreto legge emergenze agricole, soddisfatti i gilet arancioni: "Impegno a migliorare il testo" Firmato decreto legge emergenze agricole, soddisfatti i gilet arancioni: "Impegno a migliorare il testo" Così il portavoce dei gilet arancioni, Onofrio Spagnoletti Zeuli
Xylella, gilet arancioni: "Concertazione e proteste iniziano a dare risultati. Si passi ai fatti" Xylella, gilet arancioni: "Concertazione e proteste iniziano a dare risultati. Si passi ai fatti" Nota di Onofrio Spagnoletti Zeuli, portavoce dei gilet arancioni 
Gilet Arancioni: "Oggi dal Consiglio dei Ministri deve venir fuori il decreto che tutti aspettavamo" Gilet Arancioni: "Oggi dal Consiglio dei Ministri deve venir fuori il decreto che tutti aspettavamo" Particolare attesa per le decisioni che verranno assunta a Roma nella riunione a Palazzo Chigi
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.