Le consigliere comunali Doriana Faraone e Nunzia Sgarra
Le consigliere comunali Doriana Faraone e Nunzia Sgarra
Politica

Sgarra e Faraone (M5S): "I debiti del Comune di Andria peseranno sulla cittadinanza fino al 2049"

"Per i prestiti di quasi 9mila euro per pagare debiti che il Comune aveva maturato nel 2019 sono stati generati interessi di 120mila euro"

«Tutti sappiamo dei debiti del comune di Andria. Ma non tutti sappiamo alcune curiose storie nascoste dietro questi numeri. Dovete sapere - scrivono in una nota le consigliere comunali del Movimento 5 Stelle, Doriana Faraone e Nunzia Sgarra - che a luglio 2020, il Commissario Straordinario chiese a Cassa Depositi e Prestiti quasi 9 milioni di euro per pagare i debiti (il termine tecnico degli addetti ai lavori è "debiti certi liquidi ed esigibili") che il Comune aveva accumulato dal 1 gennaio al 31 dicembre 2019. Questi soldi chiesti in prestito, vanno rimborsati con rate annuali fino al 2049 con i relativi interessi (come succede a qualsiasi cittadino che ottiene un prestito). Interessi che solo fino ad ottobre 2021, giusto per avere un'idea, ammontano ad oltre 120mila euro!

La Cassa Depositi e Prestiti, dopo aver effettuato delle verifiche con il Comune di Andria, ha rilevato che non sono stati utilizzati 1.381.756 euro del prestito iniziale, ed a marzo 2021 ne ha richiesto la restituzione, con circa 10mila euro in più per gli interessi passivi, comunque maturati fino a questo momento, pur non avendo il Comune utilizzato quella parte del prestito.

Perché vi abbiamo raccontato questa storia, tra le tante, del Comune di Andria? Per ricordare ai cittadini che i debiti che sono stati fatti, non si comprende bene da chi poiché tutti accusano tutti e sembra quasi che la paternità di questi debiti non sia di nessuno, sono un macigno che peserà per anni, per decenni sulle spalle degli andriesi, in questo caso, ad esempio, fino al 2049 con tanto di interessi passivi, anche sulle somme non utilizzate.

Ma vogliamo richiamare la vostra attenzione anche sui 10mila euro di interessi passivi pagati su una parte di un prestito non utilizzato. Sembrerebbero pochi questi 10mila euro di interessi pagati inutilmente rispetto ai milioni di euro di debiti...ed invece no! Quei 10mila euro pagati, di fatto "annullano", ad esempio, il recente arrivo dal Governo di circa 12mila euro di rimborso per il trasporto scolastico. Quindi, se da un lato arriva qualcosa per un comune senza soldi e cittadini andriesi senza servizi come in questo caso dal Governo, ecco che ti si presenta un problema del passato che te li porta subito via.

La morale di questo nostro racconto è che un privato "si piange da solo" i propri problemi mentre chi amministra un comune, un ente pubblico, può combinare anche grossi guai senza temere quasi nulla, tanto poi saranno i cittadini "a piangerseli", fino al 2049!».
  • Comune di Andria
  • doriana faraone
  • Nunzia Sgarra
Altri contenuti a tema
Faraone e Sgarra (M5S): "Le strutture per la prima infanzia sono in grande difficoltà" Faraone e Sgarra (M5S): "Le strutture per la prima infanzia sono in grande difficoltà" "Si dovrà intervenire quanto prima per lo svincolo delle risorse già individuate dall’assessore regionale Barone"
Sciame di api su via Don Sturzo: intervento di un apicoltore per rimuoverlo da un esercizio commerciale Sciame di api su via Don Sturzo: intervento di un apicoltore per rimuoverlo da un esercizio commerciale E' accaduto questa mattina. Sul posto la Polizia Locale che ha messo in sicurezza la zona
Tenta il furto di una borsa ma viene bloccato e denunciato Tenta il furto di una borsa ma viene bloccato e denunciato E' accaduto questo pomeriggio in viale Crispi. Sul posto i carabinieri del nucleo radiomobile
Palazzo di Città illuminato di giallo e del Tricolore per Patrick Zaki Palazzo di Città illuminato di giallo e del Tricolore per Patrick Zaki Prosegue la mobilitazione a sostegno dell'ingiusta detenzione del giovane studente egiziano
1 Da lunedì 10 maggio inizia ad Andria la vaccinazione dei nati del 1951 Da lunedì 10 maggio inizia ad Andria la vaccinazione dei nati del 1951 Le date della programmazione stabilite dalla Asl Bt per le dieci città del territorio
L’assessora al Welfare Barone assieme alla capogruppo del M5S Di Bari incontra ad Andria gli Ambiti territoriali della Bat L’assessora al Welfare Barone assieme alla capogruppo del M5S Di Bari incontra ad Andria gli Ambiti territoriali della Bat A Palazzo di Città presente la Sindaca Giovanna Bruno
Si amplia la zona a traffico limitato su corso Cavour, ora tra via Firenze e viale Roma Si amplia la zona a traffico limitato su corso Cavour, ora tra via Firenze e viale Roma La nuova ordinanza in vigore da sabato 8 maggio nelle giornate di sabato, domeniche e festivi
Vaccinazioni ad Andria e nella Bat: ecco le ultime novità Vaccinazioni ad Andria e nella Bat: ecco le ultime novità Saranno richiamati i nati nel 1950 che hanno una prenotazione per il 16 e il 17 maggio
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.