sacra spina andria piazza
sacra spina andria piazza
Religioni

Sacra Spina, la storia di un mistero | 3

Nel ‘700 cinque ripetizioni del miracolo sino al furto del 1799

La storia è fatta di corsi e di ricorsi, di numeri e significati, di simboli e credenze. E per la Sacra Spina di Andria il '700 è stato un secolo particolarmente favorevole ai prodigi. Infatti, la data del Venerdì Santo corrispondeva per ben cinque volte con quella del Giorno dell'Annunciazione e cioè il 25 marzo. Dopo il 1701, il prodigio si è ripetuto nel 1712, anche se di questo particolare miracolo non è stato possibile ritrovare nessun atto ufficiale.

Fortunatamente, però, nella relazione di una visita pastorale svoltasi dieci anni più tardi ad opera di Mons. Torti, è fatto esplicito riferimento all'ultimo prodigio avvenuto proprio nel 1712 e vi sono citate alcune testimonianze dirette che confermano l'avvenimento straordinario. La popolazione andriese e soprattutto la Chiesa cominciavano, in quegli anni, a comprendere di essere i fortunati possessori di un tesoro da custodire e valorizzare. Cosicchè nel 1736, la Santa Sede, concesse che la festa della sacra reliquia si svolgesse in uno dei venerdì di marzo. Nel 1785, a distanza di 73 anni, il prodigio avvenne puntuale ed il Vescovo dell'epoca, Mons. Palica, fece studiare a fondo la reliquia ed il fenomeno connesso, da esperti medici e da un gran numero di testimoni. I fedeli accolsero con fervore il miracolo e nel 1796 la Sacra Spina tornò a far rosseggiare le sue "macchioline".

In queste due circostanze il fenomeno si presentò, come riportato negli atti ufficiali, alle ore 16 e proseguì sino alle 21,15. Dopo le cinque ripetizioni del miracolo, il 1700 terminò con i luttuosi avvenimenti del 1799, che videro Andria strenuamente fedele ai Borboni. L'esercito francese, guidato dal generale Broussier, vide nella cittadina pugliese la caduta di oltre 500 suoi soldati, mentre tra la popolazione vi furono 678 vittime. Negli incendi e nei saccheggi dei combattimenti che seguirono a quella vittoria francese, da Andria furono rubati molti oggetti preziosi tra cui la Sacra Spina della quale non si ebbe più notizia alcuna sino al 1837. Dopo 38 anni, Mons. Cosenza Vescovo di Andria, riuscì a recuperare la preziosa reliquia presso un malato ed anziano cameriere residente a Venosa, il quale aveva ricevuto il dono per il suo servizio reso in tanti anni, dal Vescovo della Città forse ignaro del tesoro posseduto.

La Sacra Spina fu riposta, tra la folla festante, nella Cattedrale di Andria il 24 ottobre 1837 e circa una settimana dopo manifestò il suo prodigio in un periodo straordinario. Il miracolo durò per ben trenta giorni, dal primo novembre al secondo giorno di dicembre.
  • Sacra Spina
Altri contenuti a tema
Mons. Luigi Mansi racconta il prodigio della Sacra Spina a TV2000 Mons. Luigi Mansi racconta il prodigio della Sacra Spina a TV2000 Il vescovo diocesano in collegamento questa mattina col programma "Bel tempo si spera"
1 Variazione cromatica della Sacra Spina, mons. Mansi: «Il Signore ci è vicino in quest'ora di prova» Variazione cromatica della Sacra Spina, mons. Mansi: «Il Signore ci è vicino in quest'ora di prova» Riflessione del Vescovo di Andria sul segno prodigioso avvenuto lo scorso 10 aprile, Venerdì Santo
Segno prodigioso! Non c’è spina senza rosa Segno prodigioso! Non c’è spina senza rosa Riflessione di Gennaro Piccolo, referente del centro Igino Giordani di Andria
Sacra Spina di Andria, una storia di fede e prodigi: nel 2016 l'ultimo evento miracoloso Sacra Spina di Andria, una storia di fede e prodigi: nel 2016 l'ultimo evento miracoloso Ieri sera l'annuncio del vescovo Mansi: la preziosa reliquia cambia colore. Dal 1633 il prodigio si è verificato ben quindici volte
Diocesi di Andria: osservata una variazione cromatica della Sacra Spina Diocesi di Andria: osservata una variazione cromatica della Sacra Spina E' accaduto al termine della Via Crucis del Venerdì santo, presieduta da Mons. Mansi
Quarto anniversario del prodigio della Sacra Spina il 25 marzo Quarto anniversario del prodigio della Sacra Spina il 25 marzo Domani alle ore 18 S. Messa in diretta su Teledehon presieduta da mons. Luigi Mansi, senza la partecipazione dei fedeli
Festa liturgica della Sacra Spina, il venerdì dopo le Ceneri ad Andria Festa liturgica della Sacra Spina, il venerdì dopo le Ceneri ad Andria Un lungo corteo di fedeli, ha accompagnato la Sacra Reliquia dalla Chiesa dell’Immacolata fino alla Cattedrale di Andria
Festa liturgica della Sacra Spina, inizio cittadino del cammino quaresimale Festa liturgica della Sacra Spina, inizio cittadino del cammino quaresimale Venerdì 28 febbraio alle ore 18.00 raduno presso la chiesa Immacolata
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.