Commissariato di P.S. di Canosa di Puglia
Commissariato di P.S. di Canosa di Puglia
Cronaca

Polizia di Stato assicura alla giustizia il responsabile del ferimento del 54enne di Canosa di Puglia

Brillante risultato messo a segno dal personale del locale Commissariato di P.S. e dalla Questura di Andria

La Polizia di Stato ha fermato un uomo di 50 anni di Canosa di Puglia, perché ritenuto responsabile di tentato omicidio ai danni di un altro uomo di Canosa di Puglia di 54 anni. Il fermo si è verificato nel Comune del nord barese poco prima delle ore 7:00 di ieri 15 gennaio, in una via della zona centrale.

L'ignara vittima, un uomo incensurato, mentre era nei pressi del proprio garage, è stata avvicinata dall'aggressore, giunto a bordo della propria autovettura, che lo ha colpito improvvisamente al petto con un coltello da caccia dopo un breve scambio di battute, per poi allontanarsi con la stessa auto.

Nonostante la grave ferita, il malcapitato è riuscito a raggiungere il presidio medico di Canosa di Puglia dove ha ricevuto i primi soccorsi, prima di essere trasferito in altro ospedale.

Immediatamente sono scattate le indagini da parte della Squadra Mobile e del Commissariato di P. S. di Canosa di P. - Uffici della Questura di Barletta Andria Trani – che, in poche ore, con il coordinamento della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trani, hanno ricostruito la dinamica dei fatti ed identificato il responsabile del grave delitto, localizzato dopo poco a Canosa di Puglia.

Quest'ultimo ha ammesso le proprie responsabilità ed ha indicato il luogo dove aveva riposto il coltello utilizzato per il tentato omicidio, rinvenuto in una campagna di sua proprietà con la lama ancora sporca di sangue. Circa il movente del feroce gesto, l'uomo era convinto che la vittima fosse un infermiere che riteneva responsabile di un errore sanitario che aveva commesso in passato e che aveva cagionato una grave malattia ad uno stretto congiunto dell'aggressore.

La ricostruzione dei fatti ha consentito di appurare che si è trattato di un errore di persona e che la vittima, che si trova in prognosi riservata, non ha nulla a che fare con la vicenda di cui ha riferito il 50enne fermato dalla Polizia di Stato. L'uomo è stato condotto nelle Casa Circondariale di Trani in attesa delle determinazioni dell'Autorità Giudiziaria.
  • Questura Andria
  • commissariato
Altri contenuti a tema
Murgia: controlli straordinari della Polizia di Stato a Minervino murge Murgia: controlli straordinari della Polizia di Stato a Minervino murge Non solo per il rispetto del Codice della strada ma anche per il contrasto ai reati contro il patrimonio
Furti di rame e di cavi elettrici, la Questura di Barletta Andria Trani valuta apposite misure di vigilanza Furti di rame e di cavi elettrici, la Questura di Barletta Andria Trani valuta apposite misure di vigilanza Tra gli interventi previsti, l’implementazione di sistemi di allarme e di videosorveglianza a tutela del bene privato
Borgo di Montegrosso: stretta sui controlli da parte della Polizia di Stato Borgo di Montegrosso: stretta sui controlli da parte della Polizia di Stato L'area murgiana soggetta ad una serie di interventi anche con il supporto del Reparto Prevenzione Crimine di Bari
Lunedì dell'Angelo: controlli sulle strade extraurbane, Castel del Monte e nella zona di Montegrosso Lunedì dell'Angelo: controlli sulle strade extraurbane, Castel del Monte e nella zona di Montegrosso Pattuglie della Polizia di Stato, della Locale e dei Carabinieri operative sin dalle prime luci dell'alba
Carenza di organico per le Forze di Polizia, S.I.U.L.P. Bat: «E' urgente un confronto con il governo centrale» Carenza di organico per le Forze di Polizia, S.I.U.L.P. Bat: «E' urgente un confronto con il governo centrale» Criminalità in ascesa e forze dell'ordine al lumicino, a cominciare dalla Questura di Andria
La Polizia di Stato celebra anche nella Bat il suo anniversario di fondazione La Polizia di Stato celebra anche nella Bat il suo anniversario di fondazione Nella cerimonia a Barletta consegnati attestati di encomi agli appartenenti al Corpo. Il commosso ricordo a Fulvio Schinzari e Giuseppe Volpe
Ordine pubblico nella Bat, Persia (Coisp Puglia): "La situazione divenuta insostenibile" Ordine pubblico nella Bat, Persia (Coisp Puglia): "La situazione divenuta insostenibile" "Abbiamo bisogno di personale! La carenza di uomini si ripercuote ovviamente sul controllo del territorio"
Criminalità organizzata, nella Bat Andria spicca per i reati predatori ed i furti d' auto Criminalità organizzata, nella Bat Andria spicca per i reati predatori ed i furti d' auto Diramata la relazione per il primo semestre 2021 della Direzione Investigativa Antimafia
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.