bicicletta elettrica
bicicletta elettrica
Vita di città

Pirati della strada sulle bici elettriche: donna investita in Corso Cavour ad Andria

Sono frequenti gli incidenti causati dall'uso improprio di questi mezzi di locomozione e dal mancato rispetto del codice stradale

Sono sempre più diffuse in città e spesso, per l'utilizzo improprio da parte dei conducenti, costituiscono un pericolo soprattutto per i pedoni. Parliamo delle bici elettriche, quelle biciclette equipaggiate con motore elettrico che da un po' di tempo a questa parte vediamo sfrecciare con maggiore frequenza nelle strade di Andria. Utilizziamo il termine "sfrecciare" non a caso: sono numerosi gli episodi in cui i conducenti di questi mezzi di locomozione viaggiano a grande velocità incuranti del codice stradale e della sicurezza di pedoni e automobilisti.

Un comportamento che inevitabilmente può essere causa di incidenti, come quello accaduto nelle scorse ore in Corso Cavour ad una concittadina, secondo la segnalazione che il marito ha girato alla nostra redazione. La donna è stata investita da un ragazzino sulla bici elettrica (che peraltro circolava nel senso sbagliato di marcia) mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali, riportando un ematoma all'occhio e una contusione alla cervicale, per fortuna non gravi. La donna stessa, che si è recata personalmente in Pronto Soccorso, ha già sporto denuncia.

Purtroppo non è il primo episodio di questo genere: sono tanti i conducenti di bici elettriche (o biciclette in genere) che se ne infischiano del codice stradale circolando sui marciapiedi, a divieto e senza rispettare i semafori. Non mancano, inoltre, esemplari con il dispositivo di marcia manomesso, in quanto capace di raggiungere velocità ben superiori a quelle riportate dalla casa di fabbricazione. L'utilità del motore, invece, è semplicemente agevolare il conducente nel pedalare con meno fatica. Inutile ricordare che chi circola su una bici elettrica "truccata" compie un'azione vietata dalla legge.

Altre volte oltre al conducente stesso c'è anche un passeggero, alla stregua dei motorini, ed entrambi senza casco: servono maggiori controlli e sanzioni, per evitare ulteriori pericoli a pedoni e automobilisti.
  • Corso Cavour
  • Bici elettriche
Altri contenuti a tema
Ad Andria auto vandalizzate nel garage di un condominio Ad Andria auto vandalizzate nel garage di un condominio I residenti hanno ritrovato le loro vetture con finestrini spaccati, specchietti rotti e carrozzeria danneggiata
Educazione urbana e ambientale: l’appello lanciato sui social dalla neo sindaca Giovanna Bruno Educazione urbana e ambientale: l’appello lanciato sui social dalla neo sindaca Giovanna Bruno La prima cittadina denuncia l’uso scorretto delle ebike e l’abbandono abusivo dei rifiuti per le vie della città
Il degrado che può far male Il degrado che può far male Passeggiare su corso Cavour diventa un pericolo, cartelloni pubblicitari arrugginiti con punte aguzze
1 Maggiori controlli e l'intervento del governo sulla regolamentazione dell'uso delle biciclette elettriche Maggiori controlli e l'intervento del governo sulla regolamentazione dell'uso delle biciclette elettriche Numerose le richieste in tal senso, tra queste quella di FareAmbiente Puglia
2 Biciclette elettriche e a pedalata assistita: veloci, leggere e pericolose Biciclette elettriche e a pedalata assistita: veloci, leggere e pericolose Sfrecciano senza fermarsi incuranti di rispettare i segnali stradali: ma sono tutte a norma?
L'inciviltà è di casa ad Andria L'inciviltà è di casa ad Andria Corso Cavour sembra ormai diventato un deposito di rifiuti
Viabilità: chiusura al traffico veicolare su Corso Cavour per le festività natalizie Viabilità: chiusura al traffico veicolare su Corso Cavour per le festività natalizie Istituito Largo Appiani come area parcheggio
Disseccamenti degli alberi presenti in numerose strade cittadine: Fratelli d'Italia chiede interventi urgenti Disseccamenti degli alberi presenti in numerose strade cittadine: Fratelli d'Italia chiede interventi urgenti Interessati numerosi lecci, tigli e conifere di via De Gasperi, viale Roma, corso Cavour nonchè delle piazze Trieste e Trento, Umberto I e Catuma 
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.