ciliegie spaccate dalla pioggia
ciliegie spaccate dalla pioggia
Attualità

Piogge persistenti di maggio: primi danni in agricoltura

E’ quanto emerge dal monitoraggio di Coldiretti Puglia

Bombe d'acqua, raffiche di vento fino a 120 chilometri orari e grandinate killer hanno caratterizzato la 'maledetta primavera' 2019 che sta provocando danni in campagna a produzioni agricole e alle strutture. E' quanto emerge dal monitoraggio di Coldiretti Puglia, in riferimento all'ultima ondata straordinaria di maltempo che sta attraversando l'Italia, dopo un inverno in cui sono cadute in Italia 1/3 di precipitazioni in meno, secondo l'analisi della Coldiretti sulla base dei dati Isac Cnr.

"La bufera di vento nei giorni di Pasqua e Pasquetta ha arrecato gravi danni ai vigneti in provincia di Bari, sempre ad aprile una grandinata di inusitata violenza in provincia di Taranto ha colpito oliveti e vigneti, compromettendone in alcuni casi i germogli. Per non parlare della grandinata che ha danneggiato le produzioni e finanche le serre in provincia di Lecce con campi e strade praticamente imbiancati e pericolose lastre di ghiaccio che hanno reso impraticabili i percorsi nelle aree rurali. Oggi si teme per le ciliegie, la cui raccolta ha subito una battuta d'arresto per le forti piogge, con il rischio che il prodotto delicatissimo ne risenta", denuncia Savino Muraglia, presidente di Coldiretti Puglia.
Siamo di fronte alle evidenti conseguenze dei cambiamenti climatici anche in Puglia dove l'eccezionalità degli eventi atmosferici è ormai la norma, con una tendenza alla tropicalizzazione che – dice Coldiretti – si manifesta con una più elevata frequenza di manifestazioni violente, sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi ed intense ed il rapido passaggio dal sole al maltempo, con sbalzi termici significativi che compromettono le coltivazioni nei campi con pesanti costi a carico dell'agricoltura, tra perdite della produzione e danni alle strutture e alle infrastrutture nelle campagne.
Da marzo a novembre del 2018 sono stati 11 i tornado e le trombe d'aria che si sono abbattuti sulla Puglia – segnala Coldiretti – a marzo a Lecce, ad aprile a Lequile, a giugno a Santo Spirito di Bari e a San Foca, a settembre a Salice Salentino, a novembre a Taurisano, Martina, Manduria e in provincia di Brindisi e a Parabita, secondo i dati ESWD, l'anagrafe europea degli eventi meteo estremi come tornado, bombe d'acqua, trombe d'aria, tempeste di fulmini.
Da rivedere a fondo il meccanismo del Fondo di Solidarietà Nazionale che così com'è non risponde più alla complessità, violenza e frequenza degli eventi calamitosi "ma anche il meccanismo assicurativo deve essere rivisto – conclude il presidente Muraglia – perché le polizze multirischio non coprono assolutamente le colture dagli eventi estremi che si stanno verificando a causa della tropicalizzazione del clima, oltre ad essere eccessivamente onerose. Anche i periodi in cui possono essere stipulate le polizze non sono più rispondenti alle necessità degli agricoltori".
  • coldiretti
  • agricoltura
Altri contenuti a tema
Stress da gran caldo per gli allevamenti bovini: - 15% di latte Stress da gran caldo per gli allevamenti bovini: - 15% di latte Per le mucche oltre i 30 gradi vanno in stress termico, mangiano poco, bevono molto e producono meno latte
Crisi di governo, Cia Puglia: “Tutto azzerato e l’agricoltura muore” Crisi di governo, Cia Puglia: “Tutto azzerato e l’agricoltura muore” Aiuti agli olivicoltori, crisi agrumicola e dei vivaisti, calamità: "tutto sacrificato per brama di potere"
Prodotti ittici: in Puglia stranieri 8 pesci su 10 consumati Prodotti ittici: in Puglia stranieri 8 pesci su 10 consumati Boom di pesce importato in questi giorni dall'Algeria
Puglia, agriturismo al top, passerella di vip tra verde e masserie Puglia, agriturismo al top, passerella di vip tra verde e masserie Il cibo e la molteplicità di attività possibili sono ad attirare i turisti stranieri e italiani
Vacanze, agriturismo al top. Con il caldo esplose le prenotazioni Vacanze, agriturismo al top. Con il caldo esplose le prenotazioni L'analisi è della Coldiretti della Puglia
Uva pugliese, sulle nuove varietà si dovranno pagare le royalty alle industrie straniere Uva pugliese, sulle nuove varietà si dovranno pagare le royalty alle industrie straniere E’ quanto denuncia CIA Levante, attraverso le parole del presidente provinciale Felice Ardito
Aumenta ancora l'import di grano dal Canada. Porto di Bari nuovo "granaio d'Italia" Aumenta ancora l'import di grano dal Canada. Porto di Bari nuovo "granaio d'Italia" La Puglia pur essendo è il principale produttore italiano di grano duro, paradossalmente è quella che ne importa di più
Cresce in Puglia il cibo di strada, ed una azienda su 4 è donna e giovane Cresce in Puglia il cibo di strada, ed una azienda su 4 è donna e giovane Il nostro agroalimentare è il più apprezzato, ma anche il più copiato al mondo
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.