albero della libertà
albero della libertà
Vita di città

Piantiamo il futuro, mille alberi per l'ambiente. Il 23 gennaio ad Andria

Iniziativa itinerante dei pensionati dello Spi Cgil regionale. Nella Bat anche Margherita e San Ferdinando

È partita dal Salento la campagna "Piantiamo il futuro! dagli anziani 1000 alberi per l'ambiente", promossa dal Sindacato dei Pensionati della Cgil (Spi Cgil), che impegna le strutture territoriali, le leghe comunali e di quartiere. Coinvolti i più giovani e le istituzioni.
Le prime due iniziative si sono tenute, infatti, in altrettante scuole, la primaria "Madre Teresa di Calcutta" di San Vito dei Normanni (Br), e l'istituto comprensivo scolastico statale di Collepasso- Tuglie (le), in occasione della Giornata nazionale dell'Albero, ma l'obiettivo è quello di piantare sul territorio pugliese, entro i primi mesi del 2020, mille alberi (4 ettari di superficie) per dare un segnale tangibile della necessità di contrastare, attraverso un'azione concreta, il fenomeno della desertificazione che sempre più minaccia il Sud del nostro Paese e al tempo stesso di aumentare il patrimonio di piante capaci di mitigare i cambiamenti climatici assorbendo la Co2 liberata in atmosfera.
Studenti e anziani insieme diventano custodi e tutori delle piante messe a dimora in un momento storico in cui non è più possibile rimandare uno sforzo per cambiare rotta. I cambiamenti climatici in corso hanno finito per compromettere l'ecosistema. Le cause sono da rinvenire nel modo scellerato in cui si è proceduto a consumare le risorse naturali, a inquinare l'ambiente, a riempire i mari di plastica, a distruggere foreste, a produrre in maniera squilibrata e non sostenibile.
"Le vecchie generazioni hanno avuto tanti meriti che non possono essere negati sul piano dei valori, ma si sono mostrate inavvedute nel considerare la Terra come una risorsa inesauribile, trascurando le opportune contromisure capaci di attutire gli effetti di un simile comportamento – sostiene Gianni Forte, segretario generale dello Spi Cgil Puglia – le conseguenze sono più che evidenti. Il riscaldamento globale sta avendo effetti catastrofici mettendo a rischio la sicurezza e la vita delle persone sul pianeta. Per questo abbiamo deciso di impegnarci coinvolgendo oltre alle scuole, le amministrazioni locali, le associazioni, i Gal, ma anche le residenze per anziani da dove si potrà levare uno straordinario messaggio di unità tra le generazioni – continua Forte.
Nella scelta delle varietà privilegeremo l'ulivo perché presidio identitario dei pugliesi, di integrazione fra le comunità del Mediterraneo e simbolo di pace; un invito a rimpolpare un patrimonio messo alla prova dalla violenta aggressione della Xylella. Infine l'ulivo perché è la pianta che contribuisce meglio alla mitigazione dei cambiamenti climatici".
I costi della campagna sono sostenuti, attraverso una sottoscrizione, dagli oltre centomila iscritti dello Spi Puglia. Ai sostenitori sarà distribuita una borraccia metallica per combattere l'uso scriteriato della plastica.
Le prossime iniziative sono già in programma il 2 dicembre a Matino; il 4 dicembre a San Ferdinando di Puglia con la partecipazione del segretario nazionale dello Spi Cgil Ivan Pedretti, il 13 dicembre a Melendugno; il 16 gennaio 2020 a Margherita di Savoia; il 23 gennaio ad Andria.
  • cgil bat
  • Cgil Puglia
Altri contenuti a tema
Covid-19, allarme su ricadute economia in Puglia Covid-19, allarme su ricadute economia in Puglia La Cgil: "Dal 7 al 16% di perdita Pil. Mettere subito soldi nelle tasche a famiglie e sostenere sistema imprese"
Coronavirus: Inca e Caaf di Andria operativi ma con modalità diverse Coronavirus: Inca e Caaf di Andria operativi ma con modalità diverse Ecco tutte le informazioni per contattare gli operatori dei servizi della Cgil
Coronavirus, Fp Cgil alle istituzioni: “Precauzioni negli uffici e attivazione di lavoro agile” Coronavirus, Fp Cgil alle istituzioni: “Precauzioni negli uffici e attivazione di lavoro agile” Appello all'Asl Bat: "sia garantita la necessaria fornitura di adeguati e conformi Dispositivi Individuali di Protezione"
Giornata della donna, Lacerenza (Cgil Bat): “Disoccupazione oltre 30% nella Bat” Giornata della donna, Lacerenza (Cgil Bat): “Disoccupazione oltre 30% nella Bat” Annullata l’iniziativa prevista nella sede della Cgil provinciale di Andria. La segretaria: “Rifletteremo sul tema dandoci appuntamento al più presto”
Nuovo CdA Fondazione Bonomo, Flai e Cgil Bat: “Ora si rilanci la ricerca” Nuovo CdA Fondazione Bonomo, Flai e Cgil Bat: “Ora si rilanci la ricerca” I segretari generali Riglietti e D’Alberto commentano la nomina del Consiglio d’amministrazione
M’illumino di meno: la Cgil ad Andria venerdì 6 marzo spegnerà le luci M’illumino di meno: la Cgil ad Andria venerdì 6 marzo spegnerà le luci Il sindacato di via Guido Rossa aderisce alla campagna di Caterpillar
Piano nazionale contro il caporalato, Flai e Cgil Bat: “Il percorso è quello giusto” Piano nazionale contro il caporalato, Flai e Cgil Bat: “Il percorso è quello giusto” Avrà una durata triennale. Il sindacato analizza la situazione sul territorio
Reddito di cittadinanza, D’Alberto (Cgil): “I Comuni stanno attivando i PUC?” Reddito di cittadinanza, D’Alberto (Cgil): “I Comuni stanno attivando i PUC?” Nella Bat sono 5mila circa i percettori. La legge prevede la possibilità che svolgano progetti di utilità collettiva
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.