Andria si aggiudica la bandiera
Andria si aggiudica la bandiera "Spighe verdi" 2022
Territorio

Per il quarto anno consecutivo Andria si aggiudica la bandiera "Spighe verdi" 2022

Con la Città Fidelis, per la Puglia sono 8 i Comuni Spighe Verdi: Bisceglie, Castellaneta, Carovigno, Ginosa, Ostuni, Pietramontecorvino e Troia

Per il quarto anno consecutivo, Andria si aggiudica l'ambito riconoscimento "Spighe Verdi" 2022. Complessivamente sono 63 le località rurali italiane che quest'anno potranno fregiarsi della "Spighe Verdi" 2022, rispetto alle 59 dello scorso anno.

Spighe Verdi è un programma nazionale della FEE - Foundation for Environmental Education, l'organizzazione che rilascia nel mondo il riconoscimento Bandiera Blu per le località costiere, pensato per guidare i Comuni rurali, passo dopo passo, a scegliere strategie di gestione del territorio in un percorso virtuoso che giovi all'ambiente e alla qualità della vita dell'intera comunità. Per portare i Comuni rurali alla graduale adozione dello schema Spighe Verdi, la fondazione FEE Italia ha condiviso con Confagricoltura un set di indicatori in grado di fotografare le politiche di gestione del territorio e indirizzarle verso criteri di massima attenzione alla sostenibilità.
Spighe Verdi è un efficace strumento di valorizzazione del nostro patrimonio rurale, ricco di risorse naturali e culturali, anche in un'ottica di occupazione. Affinché il programma raggiunga il massimo del risultato, sono necessari due elementi essenziali: la volontà dell'Amministrazione comunale di iniziare un percorso di miglioramento e la partecipazione della comunità e delle imprese, in particolar modo quelle agricole, alla sua realizzazione.
Alcuni indicatori presi in considerazione sono stati: la partecipazione pubblica; l'educazione allo sviluppo sostenibile; il corretto uso del suolo; la presenza di produzioni agricole tipiche; la sostenibilità e l'innovazione in agricoltura; la qualità dell'offerta turistica; l'esistenza e il grado di funzionalità degli impianti di depurazione; la gestione dei rifiuti con particolare riguardo alla raccolta differenziata; la valorizzazione delle aree naturalistiche eventualmente presenti sul territorio e del paesaggio; la cura dell'arredo urbano; l'accessibilità per tutti senza limitazioni. Questi sono solo alcuni degli indicatori che guidano il programma e che saranno suscettibili di variazioni, in un'ottica di miglioramento continuo e di massimo coinvolgimento dei Comuni italiani. Confermato anche quest'anno tra gli indicatori AGRIcoltura100, realizzato da Confagricoltura e Reale Mutua che premia le aziende sostenibili.
Le Spighe Verdi 2022 sono state assegnate in 13 Regioni. Subito dopo il Piemonte che ottiene il maggior numero di riconoscimenti con 10 Spighe Verdi, si piazzano le Marche, con 9 località premiate. Ma aumentano i riconoscimenti per la Puglia con 8 Comuni Spighe Verdi: Andria, Bisceglie, Castellaneta, Carovigno, Ginosa, Ostuni, Pietramontecorvino, Troia. Seguono la Toscana con 7 riconoscimenti, a pari località la Calabria e via via l'Umbria (5), il Lazio (5), la Campania (altri 5 riconoscimenti). Nelle ultime posizioni il Veneto (2 località), la Liguria (sempre 2) e rispettivamente solo una località per Abruzzo, Emilia-Romagna e Lombardia.

"Anche quest'anno Andria è città Spiga Verde!! -il commento della Prima cittadina, Giovanna Bruno, che collegata on line ha appreso della bella notizia. -Per il quarto anno consecutivo è territorio rurale di qualità! Il riconoscimento nazionale conferito dalla FEE Italia alle località italiane che promuovono uno sviluppo rurale sostenibile. È l'equivalente della "bandiera blu" per le città di mare. Un ottimo risultato, anche questa volta frutto del lavoro di squadra.
Grazie a tutti, dall'assessore alle radici al dirigente e ai collaboratori dell'ufficio, tenaci e puntuali. Andiamo avanti", ha concluso la Sindaca Bruno.

E' una grande gioia! Per il quarto anno di fila Andria riceve la Spiga Verde -ha tenuto a sottolineare il conte Onofrio Spagnoletti Zeuli, presidente emerito di Confagricoltura Puglia e tra i più attivi promotori di questo premio-, meritato riconoscimento per il grande lavoro di squadra, quotidiano, di aziende agricole, agricoltori e tutti i cittadini che hanno a cuore l'ambiente ed il patrimonio rurale cittadino.

La mia è un'azienda agricola che da anni pratica agricoltura integrata e sostenibile, tante altre aziende hanno scelto la strada del biologico o del biodinamico.
Tutte pratiche agricole estremamente attente a dar vita a prodotti a denominazione di origine di altissimo profilo organolettico e salutistico sempre tutelando l'ambiente, l'ecosistema, la biodiversità ed il patrimonio umano di cui siamo orgogliosi. E' la strada del futuro, del progresso.
Il mondo sceglie sempre più prodotti che nascono da filiere sane e controllate e noi, nel cuore dell'olivicoltura di alta qualità, non possiamo che esserne protagonisti.
Dev'essere il nostro momento.
E' il momento di far valere il nostro patrimonio e di portare valore aggiunto alla nostra comunità. E' netta, chiara e sostanziale la differenza che c'è tra i nostri prodotti e quelli che si trovano in offerta su un volantino qualunque, spesso prodotti che nascono al di là del mediterraneo, dalla schiavitù, dallo sfruttamento, dalla totale assenza di norme igienico sanitarie e purtroppo anche dalle frodi. Ma questo dev'essere da incentivo a fare sempre di più e sempre meglio...
...Un grandissimo Augurio a tutta la comunità Andriese per questo prestigioso riconoscimento!" ha così concluso il Conte contadino.
  • Comune di Andria
  • sindaco di andria
  • Conte Onofrio Spagnoletti Zeuli
  • spighe verdi
Altri contenuti a tema
Cinghiali in pieno giorno in Lagnone Santa Croce: per Andria si tratta del primo avvistamento mattutino tra le abitazioni Cinghiali in pieno giorno in Lagnone Santa Croce: per Andria si tratta del primo avvistamento mattutino tra le abitazioni E' accaduto questa mattina, poco dopo le ore 8,30. Sul posto numerosi testimoni hanno potuto osservare gli animali che cercavano del cibo
Ass. Di Bari: "Gli impianti sportivi ad Andria, restano aperti per le proposte sportive" Ass. Di Bari: "Gli impianti sportivi ad Andria, restano aperti per le proposte sportive" La delegata allo sport replica alle voci insistenti circa possibili, imminenti chiusure delle strutture sportive cittadine
ITS Academy “Puglia Marketing”, con sede ad Andria, primo nell’ambito “Servizi alle Imprese” ITS Academy “Puglia Marketing”, con sede ad Andria, primo nell’ambito “Servizi alle Imprese” Sindaco Bruno: «Abbiamo investito sulla formazione specialistica con un'attenzione particolare al mondo del marketing»
CDX Andria: "La Città si è dimostrata libera, sonora bocciatura dell'amministrazione Bruno" CDX Andria: "La Città si è dimostrata libera, sonora bocciatura dell'amministrazione Bruno" Nota di Gianluca Grumo (Lega) Andrea Barchetta (Fratelli d’Italia) Donatella Fracchiolla (Forza Italia) e Antonio Scamarcio (Scamarcio Sindaco)
Civita (FdI): "L’elezione di Mariangela Matera e l’esaltante risultato di Fratelli d‘Italia" Civita (FdI): "L’elezione di Mariangela Matera e l’esaltante risultato di Fratelli d‘Italia" "Ora continueremo il lavoro di ampliamento della base e di strutturazione del partito, consapevoli della necessità di essere inclusivi"
La Polizia di Stato festeggia alla parrocchia di San Riccardo di Andria il proprio patrono San Michele Arcangelo La Polizia di Stato festeggia alla parrocchia di San Riccardo di Andria il proprio patrono San Michele Arcangelo In mattina Santa Messa, officiata al Vescovo Mansi ed in serata concerto in piazza piazza Catuma
Il lusinghiero dato elettorale della lista Italia Viva/Azione nella città di Andria Il lusinghiero dato elettorale della lista Italia Viva/Azione nella città di Andria Nota di Marilena Tota, delegata nazionale di Italia viva e membro del direttivo di Andria
Elezioni politiche, Assessore Di Leo: "In quel 36% di astenuti almeno la metà sono giovani" Elezioni politiche, Assessore Di Leo: "In quel 36% di astenuti almeno la metà sono giovani" "Penso che siano i partiti a non interessarsi dei giovani. Ad usarli, a volte, come se fossero bandiere, ma senza ascoltarli mai veramente"
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.