Consiglio Regionale della Puglia
Consiglio Regionale della Puglia
Enti locali

Pazienti oncologici, la Regione aiuta ad acquistare parrucche

Passa in consiglio regionale una legge a favore di pazienti che fanno chemioterapia, prevista anche la "Banca dei capelli"

Il Consiglio regionale ha approvato all'unanimità la proposta di legge a sostegno dell'acquisto di parrucche a favore di pazienti oncologici sottoposti a chemioterapia, sottoscritta dai consiglieri Franzoso, Marmo, Caroppo, Damascelli, Stea, Morgante, De Leonardis, Turco, Cera, Vizzino e Pellegrino ed emendata dal governo regionale.

La legge sancisce il riconoscimento dello stato patologico della perdita dei capelli (alopecia) in conseguenza di trattamenti chemioterapici. Pertanto, ogni paziente oncologico residente in Puglia, affetto da alopecia a seguito di chemioterapia, ha diritto ad ottenere dalla Asl territoriale di riferimento un contributo di trecento euro per l'acquisto di una parrucca.

La richiesta del contributo dovrà essere formulata sulla base di una documentazione medica, ma sarà la Giunta regionale, con propria deliberazione, a definire gli indirizzi operativi alle Asl per la concessione del contributo. Secondo quanto normato dalla legge, è prevista in via sperimentale e per due anni, la promozione del progetto "Banca dei capelli" con la funzione di radicare la cultura della donazione, in modo da sopperire al contributo economico previsto.

La "Banca dei capelli" sarà costituita dalle Asl pugliesi con la collaborazione delle Associazioni di volontariato di rilievo regionale che operano per l'assistenza ai pazienti oncologici e di enti privati non aventi scopo di lucro che svolgono da almeno un anno attività di sostegno in favore di soggetti affetti da alopecia. È prevista anche la sottoscrizione di apposite convenzioni con imprese di produzione o distribuzione di parrucche, che accettino la donazione di ciocche di capelli in cambio della fornitura di parrucche.
  • consiglio regionale puglia
Altri contenuti a tema
1 Regione, manca numero legale in consiglio e salta la discussione sulla Clownterapia Regione, manca numero legale in consiglio e salta la discussione sulla Clownterapia M5S Puglia: "Mancanza di rispetto nei confronti dei cittadini"
Separati o divorziati, arriva il sostegno della Regione Separati o divorziati, arriva il sostegno della Regione In commissione approvata all'unanimità proposta di legge di Fi
Accreditamento strutture sanitarie, approvato il Disegno di legge Accreditamento strutture sanitarie, approvato il Disegno di legge Il punto di vista di alcuni partiti ed esponenti politici
Xylella: rinviata in consiglio regionale discussione sulla legge Xylella: rinviata in consiglio regionale discussione sulla legge Le opposizioni protestano in aula, l'andriese Marmo (FI): «Emiliano in tournée... la xylella può attendere»
Bilancio regionale, sonora bocciatura della Uil Bilancio regionale, sonora bocciatura della Uil Pugliese (Uil): «Regione incapace di dar vita a un piano in grado di rilanciare il sistema rifiuti in Puglia»
Bilancio regionale: 25 milioni per il trasporto pubblico, 8 per i rifiuti e 2 per i Centri per l'impiego Bilancio regionale: 25 milioni per il trasporto pubblico, 8 per i rifiuti e 2 per i Centri per l'impiego In nottata le decisioni del Parlamentino pugliese per la manovra finanziaria 2017
Zinni: «Soddisfazione intesa raggiunta sui giovani in difficoltà della Bat» Zinni: «Soddisfazione intesa raggiunta sui giovani in difficoltà della Bat» Il consigliere regionale «Recupero e risocializzazione, non potranno che giovare alla provincia»
Il Consiglio regionale apre le porte agli studenti andriesi Il Consiglio regionale apre le porte agli studenti andriesi Viaggio nella democrazia, attese 4000 presenze. Martedì 8 novembre tocca alla scuola “P.N. Vaccina”.
© 2001-2017 AndriaViva è un portale gestito dall'associazione Progetto Futuro. Partita iva 07930130724. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati. Viva è un marchio registrato di GoCity
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.