Murgia
Murgia
Attualità

Parco Nazionale Alta Murgia, da domani la Commissione Unesco nel percorso di candidatura a Geoparco

Il Presidente Tarantini: “In bocca al lupo a noi, con l'augurio che questo sogno diventi realtà”

Promuovere la geodiversità del Parco Nazionale dell'Alta Murgia, un patrimonio raro con forme carsiche di interesse scientifico, richiamo estetico e valore educativo, che ne fanno un territorio candidato alla rete UNESCO dei Geoparchi. È l'obiettivo di "GeoEventi", un bando che l'ente Parco rivolge alle amministrazioni e associazioni dell'Alta Murgia, coinvolgendole attivamente nella valorizzazione dei luoghi che raccontano l'evoluzione della Terra, come la superficie a impronte di dinosauro nel territorio di Altamura, le due doline Pulo (Altamura) e Pulicchio (Gravina), le tante grotte, lame e inghiottitoi che punteggiano questo lembo di terra.

"Il conto alla rovescia è terminato. Domani e per tutta la settimana ospiteremo la Commissione UNESCO nel percorso di candidatura a Geoparco, accompagnandola nell'Alta Murgia alla scoperta delle sue ricchezze geologiche, archeologiche e paleontologiche, insieme alle tradizioni e alla gente che valorizzano ogni giorno questa terra, tra artigiani, casari, cantori e raccoglitori di erbe". E' quanto si legge su un post social divulgato stamattina dal Presidente Parco Nazionale Alta Murgia, Francesco Tarantini che così continua: "Nel frattempo, ecco il video che racconta alcuni tra i tesori geologici, realizzato con il divulgatore Luigi Bignami che ringrazio per l'importante contributo. In bocca al lupo a noi, con l'augurio che questo sogno diventi realtà".

Ricordiamo che "GeoEventi" mira ad acquisire proposte per l'ideazione, la promozione e l'organizzazione di iniziative da svolgersi nel territorio del Parco, nei suoi comuni e nelle aree contigue che comprendono anche i territori di Laterza e Acquaviva. Soggetti pubblici e privati sono chiamati a presentare idee e a realizzarle con il contributo dell'ente, nell'arco temporale di un anno. La tipologia di eventi include la progettazione di itinerari, incontri e laboratori per la scoperta e valorizzazione del patrimonio geologico, naturalistico e storico culturale, materiale e immateriale; la promozione dei prodotti tipici in relazione alla geodiversità e la realizzazione di attività artistiche e culturali innovative come performance, installazioni e letture.

Clicca qui per visualizzare il video.
  • unesco
  • Parco nazionale alta murgia
Altri contenuti a tema
Andria ed il suo maniero nella campagna di  comunicazione social unitaria Andria ed il suo maniero nella campagna di  comunicazione social unitaria Siti unesco di Puglia: Influencer li valorizzeranno con #PATRIMONIDIPUGLIA
“Parco Innova”, l'avviso pubblico per progetti di turismo ed economia circolare “Parco Innova”, l'avviso pubblico per progetti di turismo ed economia circolare Al bando possono aderire le organizzazioni profit e no-profit dei Comuni del parco dell'Alta Murgia
Motocross nel Parco dell'Alta Murgia: multe elevate a motociclisti indisciplinati Motocross nel Parco dell'Alta Murgia: multe elevate a motociclisti indisciplinati Intervento dei Carabinieri Forestali. I centauri circolavano con le loro moto da cross prive di targhe
La sindaca Giovanna Bruno eletta all’unanimità vicepresidente della Comunità Parco dell’Alta Murgia La sindaca Giovanna Bruno eletta all’unanimità vicepresidente della Comunità Parco dell’Alta Murgia Affiancherà l’attuale Presidente della Comunità del Parco Antonio Decaro
Carabinieri Forestali Puglia: tutela dell'ambiente, con Andria inserita nel progetto "Apincittà" Carabinieri Forestali Puglia: tutela dell'ambiente, con Andria inserita nel progetto "Apincittà" Numerosi gli interventi compiuti nei diversi ambiti di competenza. Resta osservato speciale il territorio murgiano
Pacco di Natale nucleare per la Murgia barese: un sito di scorie ad Altamura a poco più di 40 km da Andria Pacco di Natale nucleare per la Murgia barese: un sito di scorie ad Altamura a poco più di 40 km da Andria Grande preoccupazione nel mondo politico ed ambientalista pugliese mentre ad Andria tutto tace
Anche le Murge nord-ovest e sud-est tra le sette zone vocate pugliesi per i tartufi Anche le Murge nord-ovest e sud-est tra le sette zone vocate pugliesi per i tartufi Prezzi tra i 500 euro al chilogrammo per il tartufo nero fino ai 3000 euro al chilogrammo per quello bianco
Il sivone, pianta buonissima da mangiare e che fa tanto bene alla salute Il sivone, pianta buonissima da mangiare e che fa tanto bene alla salute Lo storico ecologista Nicola Montepulciano, ci decanta le virtù di questa pianta spontanea della nostra Murgia
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.