Cultural Festival -Rural Edition a Montegrosso
Cultural Festival -Rural Edition a Montegrosso
Territorio

Oltre 7mila visitatori per il Cultural Festival -Rural Edition 2023 a Montegrosso

Dopo Parigi e Matera quest'anno proposto, con grande successo dal 21 al 23 ottobre, per la prima volta in Puglia

CULTURAL, il Festival Internazionale della Cultura Alimentare Italiana - dopo Parigi e Matera quest'anno proposto per la prima volta in Puglia, nel Borgo di Montegrosso dal 21 al 23 ottobre per una speciale Rural Edition - si è concluso ancora una volta con successo.

Grande soddisfazione per questa edizione dedicata al mondo rurale da parte di partner, sponsor, espositori e soprattutto di un selezionato pubblico di settore, foodies, gourmet e appassionati, che hanno apprezzato la qualità delle proposte e l'accurata selezione delle tematiche affrontate nel ricco programma del Festival.
Durante la kermesse è stato presentato il meglio delle eccellenze del gusto e della cultura enogastronomica contemporanea, attraverso la conoscenza e la valorizzazione di prodotti d'eccellenza, della storia e della tipicità delle aziende e della sapienza degli artigiani del gusto, testimoni con la loro esperienza e il loro quotidiano lavoro, di un ineguagliabile patrimonio gastronomico tutto Made in Italy.
Con gli stessi produttori, il grande pubblico ha avuto modo di seguire 18 esperienze di degustazioni guidate di vino, olio, birra e distillati, spesso avvicinandosi per la prima volta a tali prodotti con approccio specialistico.

Cuore del Festival, come in ogni edizione dal 2014, CULTURAL ha presentato un parterre di ospiti d'eccezione del panorama gastronomico italiano contemporaneo. Sullo sfondo mozzafiato della distesa di ulivi e vigneti di Montegrosso, chef prestigiosi, rinomati pizzaioli e sapienti panificatori giunti da tutta Italia, affiancati da esperti gastronomi, hanno condotto magistrali lezioni dedicate all'interpretazione più attuale del tema della ruralità.
Il grande palco in Pizza della Libertà ha ospitato 18 masterclass dedicate alla Pizzeria e alla Cucina d'Autore; l'antico forno del borgo, riattivato per l'evento, ha accolto 10 laboratori di Panificazione innanzi a un pubblico numeroso, interessato e partecipe.

Attraverso 3 Convegni, CULTURAL Festival, Rural Edition, è stata occasione per discutere intorno a tematiche relative alla valorizzazione del territorio, alle prospettive di crescita e alle potenzialità ancora inespresse di un entroterra tutto da scoprire, alla sinergia tra operatori e al connubio ormai inscindibile tra risorse culturali e gastronomiche che garantiscono il successo delle destinazioni turistiche al momento ancora poco note rispetto ai più consolidati itinerari regionali.
La promozione del turismo rurale nel territorio e le opportunità di sviluppo dell'esperienza consortile di cooperazione sono state oggetto di un workshop di #DISCOVERCASTELDELMONTE "Rete di cooperazione per lo sviluppo dell'accoglienza turistica", a cura del Consorzio Terre di Castel del Monte. Nella ricca vetrina espositiva del Festival, il Consorzio ha inoltre presentato uno speciale Farmer Market Bio dedicato alla promozione e alla vendita di prodotti a filiera corta delle aziende aderenti alla rete di cooperazione per l'accoglienza turistica del territorio del GAL e delle Città di Castel del Monte.

Il convegno tenuto dal Distretto Produttivo Agroalimentare Puglia Federiciana di qualità, "Distretto produttivo. Distretto di Territorio. Novità e strategie della governance sul tessuto produttivo" ha affermato la propria leadership nelle azioni di sviluppo del territorio.

Nell'ambito della tutela e della valorizzazione dei borghi rurali, e con il preciso intento di iniettare nuova linfa e rinnovare l'attenzione sul mondo contadino, il Festival ha proposto all'interno della sua programmazione uno spin off dedicato alla "Fiera d'Aprile", una sorta di prosecuzione del tradizionale evento che si svolge in città (come è noto, quest'anno giunto alla 586 edizione), in collaborazione con il Comune di Andria, Area Sviluppo economico e Assessorato alle Radici.
Intento principale è stato recuperare in chiave contemporanea il concetto di "fiera" come luogo di incontro, di scambio culturale ed economico fra degli addetti ai lavori così come del grande pubblico. Le proposte dello spin off sono state tante: la promozione di prodotti a marchio DOCG / DOP /IGP del territorio di Andria; 4 wine e oil tasting; speciali attività di formazione ed educazione alimentare (2 visite in masseria didattiche riconosciute dalla Regione Puglia, 2 passeggiate volte al riconoscimento di ortaggi, alberi da frutto ed erbe spontanee con proprietà nutrizionali e officinali, un corso base di educazione alimentare) condotte da esperti della materia, rivolte a 2 scolaresche della città di Andria (I.I.S.S. Colasanto e dell'I.I.S.S."R. Lotti-Umberto I"; un'esposizione di mezzi agricoli; una mostra fotografica di 10 immagini dedicata agli antichi mestieri della ruralità, in cui sono state presentate alcune inedite immagini provenienti dall'Archivio Fotografico storico della Pro Loco di Andria, e infine un convegno sul tema "Prospettive di rilancio del borgo di Montegrosso", di concerto con l'Assessorato alle Radici.

La frequenza dei visitatori è stata altissima: nei tre giorni di Festival sono stati superati i 7.000 visitatori, giunti nel piccolo borgo rurale da tutta la Puglia, dalla Basilicata, dalla Campania e dal nord Italia, come documentano i dati pervenuti dalle registrazioni, per scoprire le novità e la ricchezza gastronomica del patrimonio culturale del territorio e partecipare ai numerosi eventi in calendario.

Tre giorni di grande energia, di incontri, di scambi commerciali e di nuove relazioni, di cultura alimentare e cibo buono, di luoghi da riscoprire, e soprattutto di condivisione e di festa.

CULTURAL ringrazia espositori, sponsor, fornitori ufficiali della manifestazione, gli studenti e i docenti dell'I.I.S.S. "Aldo Moro di Trani" e tutta la Comunità di Montegrosso.

L'evento è cofinanziato dall'Unione Europea, Repubblica Italiana, Regione Puglia, Assessorato al Turismo con Pugliapromozione. PO Puglia FESR-FSE 2014-2020 Asse VI, Azione 6.8. Interventi per il riposizionamento competitivo delle destinazioni turistiche".

Cultural Festival - Rural Edition, vi da appuntamento al prossimo anno con tante novità!
Cultural Festival -Rural Edition a MontegrossoCultural Festival -Rural Edition a MontegrossoCultural Festival -Rural Edition 2023 a MontegrossoCultural Festival -Rural Edition 2023 a MontegrossoCultural Festival -Rural Edition 2023 a Montegrosso
  • Comune di Andria
  • montegrosso
  • Agricoltura biologica
  • alimentazione
  • Consorzio Terre di Castel del Monte
  • "CULTURAL" il Festival della Cultura Alimentare Italiana
Altri contenuti a tema
“Rassegna teatrale in vernacolo”: pubblicata la manifestazione di interesse “Rassegna teatrale in vernacolo”: pubblicata la manifestazione di interesse Il Comune di Andria intende raccogliere tutte le manifestazioni di interesse
Ciclovia urbana: conferenza stampa per illustrare il progetto Ciclovia urbana: conferenza stampa per illustrare il progetto In programma oggi, giovedì 22 febbraio presso la sala giunta di Palazzo di Città
UdC Andria: «Il Comune renda nota la possibilità di sottoscrivere alcune iniziative di legge popolare» UdC Andria: «Il Comune renda nota la possibilità di sottoscrivere alcune iniziative di legge popolare» Riguardano lo stop all’indottrinamento gender nelle scuole, il diritto alla libertà di pagamento in contanti e quello all’autoproduzione del cibo
Fratelli d'Italia Andria: "L’area del cantiere dell’interramento continua ad avere livelli molto alti di inquinamento" Fratelli d'Italia Andria: "L’area del cantiere dell’interramento continua ad avere livelli molto alti di inquinamento" Commissario cittadino dott. Sabino Napolitano: "dall’amministrazione Bruno solo parole, parole e parole!"
Il Comune avvia la bonifica di 42 siti sparsi sul territorio cittadino Il Comune avvia la bonifica di 42 siti sparsi sul territorio cittadino Assessore alla Qualità della Vita, Losappio: “Aggravio delle spese pubbliche”
Addario (Pd): "Per il nuovo ospedale di Andria arrivano le prime certezze" Addario (Pd): "Per il nuovo ospedale di Andria arrivano le prime certezze" A giugno nuovo accordo di programma tra Governo e Regione. La Asl Bt entro l’estate indizione gara di esecuzione sul 1° livello di progettazione
Tra centro storico e contrade rurali, Andria ed il suo territorio invasi dai rifiuti Tra centro storico e contrade rurali, Andria ed il suo territorio invasi dai rifiuti Davanti alla chiesa di San Domenico come in contrada Coppe, esempi di degrado che avviliscono l'intera comunità
Il centro Zenith, a proposito delle scritte inneggianti il nazismo nella nostra città Il centro Zenith, a proposito delle scritte inneggianti il nazismo nella nostra città Le parole del responsabile del sodalizio, prof. Antonello Fortunato
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.