M5S: nasce la Scuola Open Comuni
M5S: nasce la Scuola Open Comuni
Politica

Elezioni amministrative, M5S: nasce la Scuola Open Comuni

Sulla piattaforma Rousseau ci sarà tempo fino al 31 agosto per compilare il form di partecipazione

L'appuntamento in vista delle prossime elezioni amministrative del 2020, non vedrà impreparato il M5S, ormai forza politica di governo. Infatti sarà possibile per quanti concorreranno alle varie competizioni elettorali partecipare alla alla Scuola Open Comuni di Rousseau.

In pratica si tratta di una vera e propria scuola per formare i portavoce o i futuri portavoce comunali, affinché i valori e le competenze presenti nel MoVimento 5 Stelle, possano esprimere il loro massimo potenziale all'interno delle Istituzioni e al servizio della collettività.
Un po' quello che accadeva negli anni '70 ed '80 quando esistevano delle vere e proprie scuole di formazione politica, celebre quella del PCI con le Frattocchie, o in tempi più recenti con i brevi campi scuola estivi di Forza Italia, chiamati "Everest", adesso anche i pentastellati propongono questa novità riservata ai consiglieri comunali e municipali, agli assessori e a tutti gli iscritti che intendano supportare i portavoce o che magari si candideranno con una lista alle prossime elezioni amministrative al fine di garantire a tutti una formazione continua, utile per esercitare al meglio il proprio ruolo di portavoce o di attivisti.
Quindi, molto probabilmente anche i nostri esponenti locali pentastellati, sia gli uscenti che coloro che come attivisti si sono affacciati alla vita attiva del movimento, potranno prendere parte alla formazione nella Scuola Open Comuni di Rousseau.

Leggendo quello che il M5S ha pubblicato in questi giorni, alla Scuola Open Comuni la formazione avverrà in due modi: attraverso corsi online fruibili in ogni momento e da qualunque dispositivo, ma anche, e soprattutto, attraverso incontri veri e propri: laboratori, workshop, attività di gruppo e tante, tantissime novità.

Ma come si può partecipare alla Scuola di formazione del M5S?
In pratica questa opportunità è offerta a quanti risiedono nei Comuni che andranno al voto nella primavera del 2020 –quindi città come Andria o Trani-. Per ogni gruppo politico locale è necessario individuare alcune persone che parteciperanno in prima linea alla campagna elettorale. Dovranno quindi compilare un apposito form sulla piattaforma Rousseau entro il 31 agosto 2019. Dal mese di ottobre, le due (almeno) o più persone che hanno manifestato la loro disponibilità riceveranno le informazioni sulle modalità di partecipazione alla Scuola Open Comuni.

Invece per chi è già portavoce –ovvero è già stato consigliere – e intende essere informato per partecipare alle iniziative in programma, si deve compilare anche qui un form entro il 30 settembre 2019 sempre presso la piattaforma Rousseau. Dal mese di ottobre verranno comunicate informazioni utili sulle attività di formazione previste.

La compilazione del form per partecipare alla Scuola non equivale alla creazione della lista su Open Comuni. Infatti l'apertura delle candidature delle liste per le amministrative verrà comunicata a tutti gli iscritti a tempo debito e quindi è condizione diversa dall'aver partecipato alla scuola di formazione politica.

Dal M5S fanno altresì sapere che la Scuola sarà attiva - in vista delle elezioni amministrative 2020 - da metà settembre 2019 fino a maggio 2020. Verranno organizzati incontri mensili in diverse città d'Italia, tra cui sicuramente Bari o probabilmente anche nella Bat. Il calendario delle iniziative verrà comunicato nel dettaglio a coloro che avranno manifestato l'interesse a partecipare alla Scuola nell'apposito form.
Vedremo quindi, nell'era digitale, quanto appeal possono suscitare ancora le scuole di formazione politica, un tempo cavalli di battaglia per la creazione delle nuove classi dirigenti di partito.
  • M5S Andria
  • M5S Puglia
Altri contenuti a tema
Trasporto pubblico locale, Di Bari (M5S): "Paradossale che Marmo scarichi su altri le proprie responsabilità" Trasporto pubblico locale, Di Bari (M5S): "Paradossale che Marmo scarichi su altri le proprie responsabilità" Sciabolata al neo candidato di Forza Italia da parte della consigliera regionale Di Bari e del candidato sindaco M5S Coratella
Regionarie M5S: per la Bat Grazia Di Bari ottiene i voti maggiori tra i cinque eletti Regionarie M5S: per la Bat Grazia Di Bari ottiene i voti maggiori tra i cinque eletti Si è votato dalle ore 10 alle 19 di oggi, giovedì 20 febbraio sulla piattaforma Rousseau
M5S Puglia: sparito Mario Conca dai canditati per le regionali M5S Puglia: sparito Mario Conca dai canditati per le regionali La candidata presidente Laricchia: «Era favorevole all'alleanza col Pd. Unica obiezione sui tempi»
Anche Grazia Di Bari in lizza alle "Regionarie 5 Stelle" Anche Grazia Di Bari in lizza alle "Regionarie 5 Stelle" Concorrerà per i cinque posti in lista alle prossime elezioni
Trasporto pubblico ad Andria: "Nessun taglio grazie alla copertura dei costi da parte della Regione" Trasporto pubblico ad Andria: "Nessun taglio grazie alla copertura dei costi da parte della Regione" Lo dichiara la consigliera regionale Di Bari dopo le assicurazioni dell'assessore Giannini
Trasporto pubblico di Andria: 14 dipendenti rischiano il posto di lavoro Trasporto pubblico di Andria: 14 dipendenti rischiano il posto di lavoro Grazia Di Bari (M5S): "La tragica situazione finanziaria del Comune di Andria"
Largo Appiani, Di Bari (M5S): "Nel parcheggio a pagamento di Ferrotramviaria, Marmo vuole la sosta di tutti gli autobus" Largo Appiani, Di Bari (M5S): "Nel parcheggio a pagamento di Ferrotramviaria, Marmo vuole la sosta di tutti gli autobus" Si rinfocola la polemica sulla possibilità di questo spostamento, cruciale per decongestionare il traffico cittadino
Attentato a carabiniere, Di Bari (M5S). “Massimo impegno a tutti i livelli per garantire maggiore sicurezza” Attentato a carabiniere, Di Bari (M5S). “Massimo impegno a tutti i livelli per garantire maggiore sicurezza” "Continueremo a batterci per poter vivere in un territorio sicuro”
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.