carabinieri forestali
carabinieri forestali
Territorio

Indagini dei Carabinieri Forestali di Andria e Ruvo portano alla denuncia presunto autore incendio bosco Acquatetta

Si tratta di un bracciante agricolo di 53 anni, residente a Spinazzola

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
È stato denunciato dai Carabinieri della Stazione Parco di Andria e di Ruvo di Puglia il bracciante agricolo di 53 anni, residente a Spinazzola, che giovedì ha causato il devastante incendio che fino a domenica ha bruciato 350 ettari, di cui 220 di bosco, ad Acquatetta, nel territorio di Minervino Murge nel Parco Nazionale dell'Alta Murgia.

Grazie all'immediato e tempestivo intervento dei Carabinieri forestali, l'attività investigativa, coordinata dal Maggiore Palomba Giuliano del Reparto Carabinieri Parco Nazionale Alta Murgia, si è concentrata da subito su un'area attigua al bosco, anch'essa interessata dall'incendio, dove era in corso un'attività di mietitrebbiatura di lenticchie.
La valutazione attenta delle condizioni climatiche, ed in particolare della direzione del vento, gli accurati rilievi sull'area incendiata e l'analisi sulle modalità di propagazione dell'incendio, supportate dalle informazioni assunte sul posto dalle persone informate sui fatti, hanno consentito ai militari dell'Arma di individuare il punto di origine dell'incendio, e conseguentemente le cause ed il responsabile.

Il bracciante agricolo, trovato sul posto dai carabinieri forestali, durante le operazioni di raccolta aveva causato per negligenza il fuoco che ha dapprima bruciato il fondo agricolo e successivamente si è propagato al complesso boscato.
Il responsabile è stato deferito all'Autorità Giudiziaria in stato di libertà per il reato di incendio boschivo colposo, come previsto dall'art. 423 bis del codice penale.
Da quantificare gli ingenti danni alla flora e alla fauna del bosco, che già nel 2012 era stato interessato da un altro vasto incendio.
  • parco alta murgia
  • Parco nazionale alta murgia
  • Carabinieri Forestali
Altri contenuti a tema
Alta Murgia, potenziati punti di avvistamento incendi: “Non mandare in fumo il Parco” Alta Murgia, potenziati punti di avvistamento incendi: “Non mandare in fumo il Parco” C'è anche l'approvvigionamento idrico con il coinvolgimento di 17 aziende agro-zootecniche
Una volpe uccisa da animali nei pressi di Castel del Monte: sull'episodio indagano i Carabinieri forestali Una volpe uccisa da animali nei pressi di Castel del Monte: sull'episodio indagano i Carabinieri forestali Dopo la notizia del cane sbranato un nostro lettore ha inviato una foto di una volpe uccisa da qualche predatore
Oltre 350 ettari di pascolo e semi arborato in fumo: intervento di un canadair della Protezione civile Oltre 350 ettari di pascolo e semi arborato in fumo: intervento di un canadair della Protezione civile L'incendio ha visto l'impiego di numerose squadre dell'Arif, oltre a Vigili del Fuoco, Carabinieri forestali, volontari e Polizia Locale di Andria
Anche la Murgia osservata speciale della campagna 2020 anti incendi boschivi Anche la Murgia osservata speciale della campagna 2020 anti incendi boschivi Già oltre 700 gli episodi verificatisi quest'anno. Carabinieri forestali: «Individuate 13 aree sensibili sul territorio»
Pattuglie dei Carabinieri in mountain bike nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia Pattuglie dei Carabinieri in mountain bike nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia Saranno impegnati nella sorveglianza delle zone più impervie dell’area naturale protetta
Internet gratis nel parco nazionale dell’Alta Murgia Internet gratis nel parco nazionale dell’Alta Murgia L'ente aderisce a WiFi Italia. Presidente Tarantini: "Fondamentale per valorizzare il nostro patrimonio"
In Puglia nasce il "Distretto del cibo Alta Murgia" In Puglia nasce il "Distretto del cibo Alta Murgia" Uno dei sette creati dalla giunta regionale per promuovere lo sviluppo locale
Coronavirus: nessuna gita o scampagnata sulla Murgia, scongiurato rischio affollamenti Coronavirus: nessuna gita o scampagnata sulla Murgia, scongiurato rischio affollamenti I Carabinieri forestali hanno trovato solo due persone senza giustificato motivo nell’area protetta
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.