Prof. Paolo Farina
Prof. Paolo Farina
Scuola e Lavoro

Il progetto “Tata” del CPIA Bat al via anche nella sede di Andria

Il Comune di Andria mette a disposizione della scuola tre tirocinanti babysitter, selezionate tra i percettori del reddito di cittadinanza

Il progetto "Tata", già avviato dal CPIA BAT presso la propria succursale di Trani, è attivo anche nella sede centrale di Andria: ne dà annuncio, con soddisfazione, il dirigente scolastico Paolo Farina: «Sento il dovere di ringraziare il Comune di Andria che ha mostrato fattiva sensibilità alle esigenze delle mamme che frequentano i corsi pomeridiani del CPIA BAT. Grazie al progetto Tata, il Comune mette a disposizione della nostra scuola tre tirocinanti babysitter, selezionate tra i percettori del reddito di cittadinanza e del reddito di dignità».

«Le mamme – prosegue Farina - potranno così venire a scuola con i loro figli e affidarli in mani sicure, dedicandosi a loro volta a coltivare serenamente il proprio diritto allo studio. Ringrazio sentitamente il sindaco Giovanna Bruno, l'ass. ai servizi sociali Dora Conversano, il dirigente Ottavia Matera e tutto lo staff del settore welfare del Comune di Andria. Non è mai troppo tardi per attendere alla propria formazione ed è compito della scuola pubblica, in sinergia con gli Enti Locali e in rete con altri soggetti del territorio, garantire i servizi necessari a rendere il diritto all'istruzione sempre più accessibile a tutti».

Il CPIA BAT è il Centro Provinciale dell'Istruzione per gli Adulti della sesta provincia pugliese. È una scuola pubblica e offre un servizio gratuito. Possono frequentare il CPIA BAT quanti necessitano di corsi di alfabetizzazione, di licenza media, del primo biennio della scuola superiore (indispensabile per assolvere alla scuola dell'obbligo). Il CPIA BAT è altresì a capo di una rete di servizio territoriale con scuola secondario di secondo grado della provincia ove i corsisti possono conseguire qualifiche professionali e diploma di scuola superiore.
  • CPIA
Altri contenuti a tema
Il CPIA BAT esempio di buona pratica a FierIDA 2021 Il CPIA BAT esempio di buona pratica a FierIDA 2021 Si tratta di un'esposizione e condivisione delle buone pratiche educativo-didattiche dell'istruzione per adulti
Il CPIA BAT ospita l'incontro di Rete dei CPIA Puglia Il CPIA BAT ospita l'incontro di Rete dei CPIA Puglia Il dirigente Farina: "Sono davvero emozionato. Non si poteva dare un’occasione più bella per inaugurare questo ufficio"
Certificazione di italiano lingua straniera, il Cpia sede distaccata dell’Università di Siena Certificazione di italiano lingua straniera, il Cpia sede distaccata dell’Università di Siena Una convenzione è stata siglata con Quasar per il conseguimento della certificazione CILS
Mobilità Erasmus+: il CPIA BAT aderisce al Consorzio presieduto dall’I.P.S.S.E.C. "Olivetti" di Monza Mobilità Erasmus+: il CPIA BAT aderisce al Consorzio presieduto dall’I.P.S.S.E.C. "Olivetti" di Monza Un progetto che offre l’opportunità di potenziare le competenze linguistiche in una seconda lingua straniera
Conversano, Assessore Politiche Sociali: «Grazie al CPIA BAT per i PON» Conversano, Assessore Politiche Sociali: «Grazie al CPIA BAT per i PON» Nove moduli per adulti finalizzati al recupero dell’istruzione di base e alla riqualificazione delle competenze
Partono i PON del CPIA Bat Partono i PON del CPIA Bat Si tratta di nove moduli per adulti finalizzati al recupero dell’istruzione di base e alla riqualificazione delle competenze
CPIA BAT: La corsista Svitlana Polianska pubblicata nell’Antologia “Lingua Madre” CPIA BAT: La corsista Svitlana Polianska pubblicata nell’Antologia “Lingua Madre” La raccolta sarà presentata a Torino, al Salone Internazionale del Libro 2021
Il CPIA BAT aderisce alla Rete Nazionale “Scuole di Pace” Il CPIA BAT aderisce alla Rete Nazionale “Scuole di Pace” E anche alla settimana civica “Noi cittadini. Noi come popolo”. "E' una occasione per offrire alle coscienze strumenti per formarsi", sottolinea il dirigente scolastico Farina
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.