Murgia
Murgia
Attualità

Il Parco dell'Alta Murgia presenta MurGeopark: il logo dell'Aspirante Geoparco Unesco

L'obiettivo della candidatura è entrar a far parte dell’UNESCO Global Geoparks, la rete mondiale dei geoparchi

Con il logo "MurgeoPark - Aspiring Unesco Geopark" entra nel vivo l'iter di candidatura a Geoparco Unesco, avviato dal Parco dell'Alta Murgia per valorizzare a livello mondiale il suo inestimabile patrimonio geologico, che racconta di dinosauri estinti e uomini primitivi vissuti nelle grotte. "MurGeopark" vuole accompagnare nel suo percorso di candidatura l'Aspirante Geoparco Unesco, un territorio millenario con numerose forme carsiche ipogee ed epigee come lame, doline e inghiottitoi tra i più profondi in Italia, intervallati a masserie, jazzi e a sconfinati pascoli rocciosi. Una ricchezza geologica e geomorfologica significativa per rarità, interesse scientifico, richiamo estetico e valore educativo.

«Con la candidatura Unesco il Parco dell'Alta Murgia si gioca la sua carta più importante – dichiara il presidente Francesco Tarantini – Ottenere il riconoscimento di Geoparco avrebbe ricadute positive su tutto il territorio, di cui beneficerebbero anche le aree contigue grazie all'avvenuta approvazione in Regione. Nell'Alta Murgia sarebbe scongiurata in via definitiva l'ipotesi di un sito per lo stoccaggio di scorie nucleari, del tutto incompatibile con un Geoparco. Stiamo lavorando per dare alla nostra terra visibilità e lustro. Attendiamo a breve la visita dei valutatori Unesco e incrociamo le dita.»

Il concept del logo vuole rappresentare un eccezionale patrimonio che racconta la storia delle nostre origini. Il valore dell'Aspirante Geoparco Unesco è nella geodiversità unica nel suo genere, essendo l'Alta Murgia l'ultimo lembo emerso del vecchio continente Grande Adria. Gli elementi scelti per raffigurare questi temi sono le stratificazioni geologiche dei calcari, le forme sinuose del costone murgiano e il colore rosso delle Miniere di Bauxite. Un logo che racconta la storia di Adria, madre della Murgia, in un delicato equilibrio tra visibile e invisibile.

La scommessa è entrare a far parte dell'UNESCO Global Geoparks, la rete mondiale dei geoparchi che ne comprende 177 distribuiti in 46 nazioni (11 in Italia), dove la gestione di un'area segue un concetto olistico di protezione, educazione e sviluppo sostenibile, sensibilizzando le comunità al valore del patrimonio geologico. Il Parco dell'Alta Murgia vi è ufficialmente candidato da novembre 2021 e imminente è l'arrivo in Puglia dei valutatori Unesco, in missione di valutazione per analizzare la geodiversità e l'effettiva sussistenza dei requisiti necessari per ottenere il riconoscimento.

L'iter di candidatura ha segnato l'avvio nel Parco di importanti azioni per migliorarne la fruibilità e che coinvolgono da vicino i tredici comuni che ne fanno parte. Le attività in corso vedono l'inserimento presso i geositi di nuova cartellonistica, l'allestimento con totem dei centri visita del Parco e degli infopoint dei comuni, la realizzazione di nuovo materiale informativo tra mappe e guide e di uno spot video per promuovere il patrimonio geologico, con protagonista un testimonial d'eccezione.
A breve, infine, il bando "GeoEventi" coinvolgerà amministrazioni e associazioni nello sviluppo di attività educative, divulgative e ricreative, da organizzare con l'ente Parco aderendo a un avviso pubblico. Le proposte da presentare dovranno essere incentrate sulla valorizzazione dell'Alta Murgia, promuovendo passeggiate e itinerari naturalistici, laboratori e incontri per la scoperta del patrimonio geologico e storico culturale, attività innovative come installazioni artistiche, reading e performance.
Miniere di bauxite Ph Mario BrambillaCostone murgiano Ph Mario Brambilla JPG
  • Parco nazionale alta murgia
Altri contenuti a tema
Motocross nel Parco dell'Alta Murgia: multe elevate a motociclisti indisciplinati Motocross nel Parco dell'Alta Murgia: multe elevate a motociclisti indisciplinati Intervento dei Carabinieri Forestali. I centauri circolavano con le loro moto da cross prive di targhe
La sindaca Giovanna Bruno eletta all’unanimità vicepresidente della Comunità Parco dell’Alta Murgia La sindaca Giovanna Bruno eletta all’unanimità vicepresidente della Comunità Parco dell’Alta Murgia Affiancherà l’attuale Presidente della Comunità del Parco Antonio Decaro
Carabinieri Forestali Puglia: tutela dell'ambiente, con Andria inserita nel progetto "Apincittà" Carabinieri Forestali Puglia: tutela dell'ambiente, con Andria inserita nel progetto "Apincittà" Numerosi gli interventi compiuti nei diversi ambiti di competenza. Resta osservato speciale il territorio murgiano
Pacco di Natale nucleare per la Murgia barese: un sito di scorie ad Altamura a poco più di 40 km da Andria Pacco di Natale nucleare per la Murgia barese: un sito di scorie ad Altamura a poco più di 40 km da Andria Grande preoccupazione nel mondo politico ed ambientalista pugliese mentre ad Andria tutto tace
Anche le Murge nord-ovest e sud-est tra le sette zone vocate pugliesi per i tartufi Anche le Murge nord-ovest e sud-est tra le sette zone vocate pugliesi per i tartufi Prezzi tra i 500 euro al chilogrammo per il tartufo nero fino ai 3000 euro al chilogrammo per quello bianco
Il sivone, pianta buonissima da mangiare e che fa tanto bene alla salute Il sivone, pianta buonissima da mangiare e che fa tanto bene alla salute Lo storico ecologista Nicola Montepulciano, ci decanta le virtù di questa pianta spontanea della nostra Murgia
Ancora incendi sulla nostra Murgia: oltre 300 ettari vanno in fumo tra Minervino murge ed Andria Ancora incendi sulla nostra Murgia: oltre 300 ettari vanno in fumo tra Minervino murge ed Andria L'intervento dei Vigili del fuoco e delle squadre dell'ARIF è durato fino alle ore 22 di ieri, venerdì 20 ottobre
Giovanna Bruno ai fornelli del Festival della ruralità vince la gara di cucina Giovanna Bruno ai fornelli del Festival della ruralità vince la gara di cucina Sfida tra i primi cittadini nella serata conclusiva della manifestazione, che ha riscosso un buon successo di pubblico
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.