Ateneo Bari
Ateneo Bari
Vita di città

Il 2023 si apre positivamente per l'Università Bari: 400 mln per servizi, edilizia e ricerca

Bilancio previsione Ateneo, spese energia aumentano da 3 a 8 mln

Investimenti nel settore edilizio, più servizi a supporto degli studenti, maggiori risorse sulla ricerca, più investimenti per assunzioni di personale. Sono queste alcune delle principali misure contenute nel bilancio di previsione dell'università degli Studi di Bari per il 2023: circa 400 milioni di euro, dei quali 347,2 sul budget economico e 49,3 su quello degli investimenti. L'Ateneo pugliese fa sapere attraverso una nota che il 2023 è segnato da un aumento importante delle spese energetiche, passate dai tre milioni di euro del 2022 a una previsione di circa otto milioni. Nonostante questo, l'università prevede di mantenere, e in alcuni casi incrementare, gli interventi. Aumentano l'investimento nei servizi bibliotecari (quasi tre milioni di euro) e il fondo per gli specializzandi (130mila euro). Fra le misure c'è la riduzione del 75% del contributo onnicomprensivo (era del 25%) per le studentesse iscritte alle lauree Stem e il mantenimento della "no tax area" a 25mila euro invece di 22mila, soglia indicata dal ministero, una misura che ha garantito a circa il 42% degli studenti di poter accedere agli studi universitari grazie all'esenzione totale. Sul fronte della ricerca, per la quale sono stanziati complessivamente cinque milioni di euro, si aggiungono le risorse del Pnrr: 27 milioni di euro per il 2023 e 138 milioni per l'intero triennio 2023-2025. Sono stati inoltre stati appena pubblicati i nuovi bandi dottorato per 55 borse Pnrr ed è prevista l'assunzione 136 nuovi giovani ricercatori Rtda su Pnrr. Cospicuo anche il numero delle borse di dottorato che arriva a 200, coprendo tutti gli ambiti scientifici. (ANSA).
  • università degli studi di bari
Altri contenuti a tema
All’Università Bocconi si discute del progetto dell’ITS Academy Pu.Ma. di Andria All’Università Bocconi si discute del progetto dell’ITS Academy Pu.Ma. di Andria Il focus è stato coordinato a Milano dal prof. Savino Santovito, docente del Dipartimento di Economia e Finanza all’Ateneo barese
L’Angelicum conferisce il Dottorato Honoris Causa al prof. Pasquale Porro L’Angelicum conferisce il Dottorato Honoris Causa al prof. Pasquale Porro Riconoscimento al docente di origini andriesi a 750 anni dalla morte di San Tommaso d’Aquino
Irene Malcangi presenta il volume sull’Aula Magna di Palazzo Ateneo Irene Malcangi presenta il volume sull’Aula Magna di Palazzo Ateneo Il convegno con la giovane studiosa biscegliese si terrà lunedì 27 novembre 2023 presso l’Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari
Don Riccardo Agresti sale in cattedra all'Università di Bari con il progetto "Senza Sbarre" Don Riccardo Agresti sale in cattedra all'Università di Bari con il progetto "Senza Sbarre" Porta la sua testimonianza al corso di Pedagogia Generale e Sociale della professoressa Antonia Rubini
2 L'Università degli Studi di Bari presenta gli studi del prof. Emerito, Sabino Fortunato L'Università degli Studi di Bari presenta gli studi del prof. Emerito, Sabino Fortunato Durante la cerimonia, il Magnifico Rettore Bronzini, ha consegnato all'illustre cittadino andriese il sigillo di bronzo dell'Università di Bari
La scuola "Vaccina" di Andria partecipa al progetto "Abbecedario della cittadinanza democratica" La scuola "Vaccina" di Andria partecipa al progetto "Abbecedario della cittadinanza democratica" All'università di Bari la manifestazione finale con la partecipazione di sei classi dell'istituto andriese
A cento anni dalla sua nascita, sarà ricordato l'on. Renato Dell'Andro A cento anni dalla sua nascita, sarà ricordato l'on. Renato Dell'Andro Iniziativa della Camera Penale di Trani, con il patrocinio dell'Università di Bari e del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Trani
Ambiente e tumori, una ricerca dell'Uniba evidenzia rapporti e criticità anche nella Bat Ambiente e tumori, una ricerca dell'Uniba evidenzia rapporti e criticità anche nella Bat Lo studio è condotto con la Alma Mater Studiorum di Bologna, il CNR e l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.